Editoriali

ADESSO BASTA: ANDATEVENE TUTTI A CASA

juventusOra basta amici bianconeri, abbiamo toccato il fondo: questo è il periodo più brutto di tutta la nostra storia. Ormai è ufficiale: solo la retrocessione può risultar peggiore del momento attuale. Con l’eliminazione dall’Europa League l’obiettivo stagionale, per il quale dobbiamo combattare, è entrare in Champions League: assurdo perchè se ci ricordiamo del nostro nome, del nostro logo e della nostra storia capiamo che la situazione è a dir poco drammatica. Perdere in casa subendo  4 gol dal Bayern di Monaco sembrava essere l’epilogo di uno scempio iniziato 4 anni fa, con Farsopoli, ma invece oggi tutti ci dobbiamo ricredere. Parlare non serve a nulla perchè anche se siamo 14 milioni contiamo poco, infatti a decidere c’è un signorino di nome John Elkann, il quale non è mai stato tifoso della “Signora”, bensì dei soldi che questa produce. E da lui parte una catena disastrosa: il presidente è Jean Claude Blanc, che è anche amministratore delegato e nello stesso tempo direttore generale, un direttore sportivo che in precedenza faceva il team menager quale Alessio Secco, un vice-direttore generale che è limitato nelle scelte ovvero Roberto Bettega; ma a questo c’è rimedio: un cambio di proprietà. Tutti vogliono Andrea Agnelli, vero erede di Umberto, che potrebbe rivoluzionare l’intero assetto societario: un ritorno di Moggi come consulente (all’inizio), un direttore sportivo come Ceravolo e un AD, il primo nome che mi viene è sempre il suo, Antonio Giraudo o almeno uno delle sue caratteristiche. Poi c’è da sistemare lo staff tecnico, con un allenatore d’esperienza: Rafa Benitez, Wenger o Capello e insieme a uno di loro serve un buon team di medici, preparatori affinchè si risolva il problema degli infortuni; e infine toccare la squadra ovvero vendere anche a costi bassi minimo 12 giocatori: Grygera, Zebina, De Ceglie, Grosso, Cannavaro, Molinaro, Poulsen, Tiago, Camoranesi, Brazzo(solo a buon prezzo), Amauri e Iaquinta e rimpiazzarli con 5-6 top player più buone riserve. Solo in questo modo ci saranno delle speranze che ci potranno fare uscire da questo periodo che dura da un’eternità e che durerà per tanto tempo se la situazione rimarrà immutata…\r\n\r\ndi Stefano Luongo