Juventus news

Addio Betclic e Balocco, alla Juventus torna lo sponsor unico

Scritto da Redazione JM

Addio Betclic e Balocco. La Juventus a fine stagione non rinnoverà il contratto che la lega ai due sponsor che hanno campeggiato sulle divise in questa stagione (e nella passata). Si torna all’antico dal 2012-2013 con uno sponsor unico a griffare la maglia bianconera. Ancora non è dato conoscere il nome del marchio che si legherà al club bianconero, ma siamo nella fase calda della contrattazione: nelle prossime settimane si conoscerà il nome dello sponsor che avrà anche la possibilità di essere esibito nella vetrina internazionale della Champions League (si spera). Indiscrezioni parlano di Goodyear o di un marchio dietro cui ci siano i petroldollari degli emiri, certo è che l’introito dovrebbe essere nettamente superiore a quanto maturato nelle stagioni post Calciopoli (11 milioni a stagione da New Holland nel periodo 2007-2010, 8 e 3 milioni da Betclic e Balocco nel biennio 2010-12). Certo, i 24 milioni l’anno sborsati dai libici della Tamoil rimangono un sogno ma almeno 18-20 il club torinese conta di ricavarli.

5 Commenti

  • Scusate, ma io sono finito su questa pagina dove si dice che lo sponsor della Juve è ancora Betclic… una pagina vecchia? Com’è che non l’hanno ancora tolta dalla circolazione??

  • Era ora! Passasse Betclic (anche se ci dava una “miseria” rispetto ai contratti del passato), ma proprio Balocco non lo potevo sopportare sulle nostre maglie! Manco fossimo il Chievo!

  • Vbb goodyear sulla maglietta si attinge bene,anche il blu e giallo in caso di seconda maglietta con i colori di torino.. importante che sborsino quattrini 😀 \r\n\r\np.s ok tamoil che era il massimo,ma l’anno prima quanto sborsava sky sport ???

  • Certo, i 24 milioni l’anno sborsati dai libici della Tamoil rimangono un sogno ma almeno 18-20 il club torinese conta di ricavarli.\r\nRICOIRDIAMO:\r\n3 luglio 2007 – John Elkann: “In Italia si paga poco per il piacere del calcio, dobbiamo prezzarlo meglio. Non solo con i biglietti ma in tanti altri modi. Le spese di Moggi e Giraudo erano insostenibili”. L’Equipe, il 9-02-2005, aveva scritto: “La Juve è tra le più solide economicamente senza che gli Agnelli, in questi ultimi 10 anni, abbiano dovuto mettere denaro”. \r\n\r\nSaluti..

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi