Editoriali

A meno 6 dalla salvezza

Scritto da Redazione JM

Esattamente a distanza di un anno mi ritrovo a scrivere le stesse identiche cose sulla Juventus. La squadra messa su per questa stagione presenta gli stessi identici problemi del torneo 2009-10: un allenatore inadeguato (Del Neri lo è quanto e forse più di Ferrara, visto che abbiamo gli stessi punti dello scorso anno ma una posizione in meno), pochi ex campioni ormai logori nel fisico e nell’animo (Buffon, Del Piero, Grosso…), eterno degenti dalla media di un infortunio ogni 20 minuti (Iaquinta), troppi mezzi giocatori ed eterne promesse (Marchisio, Aquilani, Melo) e una pletora di elementi non da Juventus (Motta, Sissoko, Martinez, Grygera…).La squadra ricostruita per dare la svolta alla storia bianconera dopo 4 anni non proprio esaltanti (che comunque ci hanno regalato la partecipazione a 2 Champions League e chissà quando la rivedremo più) si è dimostrata tutt’altro che consona al blasone della Vecchia Signora. Falliti ormai tutti gli obiettivi stagionali e con la qualificazione in Champions quasi compromessa, penso di essere realista invitando i fratelli bianconeri a raggiungere il più presto possibile quota 41, garantirsi la salvezza quasi matematica e prendere per di più tutto ciò che verrà da quella soglia in poi. Inutile sperare in qualcosa di più, non ne siamo all’altezza.\r\nSe ne faccia una ragione Del Neri, che ancora ieri parlava di “secondo posto alla portata”, ben che vada si potrà fare un altro anno di Europa League, sempre passando dai preliminari. E seppur non sia il primo colpevole, si assuma anche lui le sue responsabilità. Le responsabilità di una squadra nella quale sono stati innestati 14 elementi, scelti per essere adatti e adattabili al suo 4-4-2 e al suo credo. Inutile parlare di singoli, le prestazioni sono sotto gli occhi di tutti, seppur a parziale discolpa di tutto lo staff tecnico ci siano una serie di torti arbitrali dei quali non trovo uguali riscontri nella mia memoria.\r\nMa per certi versi è un’aggravante: sì perché se i poteri forti è chiaro quali siano, è altrettanto chiaro che occorra opporsi contro di essi con egual se non maggior forza, come faceva tale Luciano Moggi. Non è più tempo di esposti e letterine, è il momento di farsi vedere di persona nelle sedi opportune, picchiare i pugni sul tavolo e tirare per il colletto qualche mangione parassita che fa lo gnorri di fronte al marcio che gli passa sotto il naso.\r\n\r\nQuesta Juventus (non perdiamo l’obiettivo di vista), comunque, è da rifondare come lo era quella dell’anno scorso: quest’anno si è scelta una delle due vie percorribili. Tra l’innesto graduale di 2-3 elementi l’anno e la rivoluzione con l’introduzione di 14 elementi per poi aprire un ciclo con gli introiti dei risultati sportivi si è scelta questa seconda via. Si è dimostrata la strada sbagliata e nel futuro prossimo dovrà trovarsi per forza una terza via. Già. L’innesto di un paio di elementi in questa Juventus servirà a poco o nulla, e una nuova rivoluzione rischia di metterci sul piatto un prodotto ancora più scadente.\r\nTutto partirà dalla scelta del nuovo allenatore. Nonostante le dichiarazioni di facciata, in corso Galileo Ferraris a Del Neri hanno smesso di credere da tempo ormai. Poi bisognerà vedere di quanto sarà l’extrabudget stanziato: sì perché se non verrà stanziato un surplus di denaro liquido da immettere sul mercato, il povero Marotta non avrà i soldi nemmeno per pagarsi i biglietti aerei, figurarsi se potrà trattare riscatti o addirittura nuovi giocatori.\r\nIniziassero a programmare, e già da ora, visto che siamo in costante ritardo su chiunque e chicchessia.\r\n\r\nDi Mirko Nicolino per Juvemania.it

9 Commenti

  • Numero7\r\nSe diamo la Ferrari a un contadino non vinceremo mai un gran premio, stesso discorso per l’allenatore. Delneri farà comprare 20 giocatori a stagione ma il risultato sarà sempre questo poichè è un mediocre. Quindi il problema non sta nei giocatori ma nell’allenatore e di chi gli dà fiducia

  • Dobbiamo avere il coraggio di uscire dall’equivoco Del piero . Purtropppo ora è solo un ex calciatore che ci costringe a giocare 10 vs 11 e qualche volta anche 10 contro 12.\r\nPer il bene della Juve dovrebbe smettere di giocare per consentire un effettivo processo di rifondazione ( quanti attaccanti – e quindi soldi – sono stati sacrificati per lasciargli….il posto?\r\nSe non si parte da qui non si va nessuna parte e continueremo anche il prossimo anno a fare ..gli stessi discorsi (…alenatore, dirigenza e giocatori ..non all’altexxa all’altezza). Ha ragione Capello quando parla di seria rifondazione progressiva (in più anni) con acquisto di due ottimi giocatori a stagione.\r\nGli arbitri? purtroppo sono comandati dal “pelato malefico” quindi la guerra va fatta a Lui ed al suo servo Nicchi. Non val la pena neanche lamentarsi, si danno solo soddisfazioni a quelli che vogliono il male della Juve

  • Loajbeh troppo ottimista siamo 8/9 nn pensi di esagerare ?????? cmq mi ripeto per l’ennesima volta rantola nel buio nn a certo shawaintiger o xabi alonso vicino !!!!!!!!!!!

  • @ dnajuve65. Beh non mi simbra di aver visto un’altra partita, anzi ribadisco che, secondo me, ieri Aquilani ha dettato i tempi di gioco alla perfezione, prova ne sia il fatto che quando è uscito la pericolosità della Juve è calata enormemente. Sul suo rendimento, inoltre, ti ricordo che sono anni che non gioca una stagione completa per via degli infortuni e sono straconvinto che più andremo avanti più risulterà fondamentale l’apporto di Aquilani. per il suo riscatto inoltre Marotta ha chiesto lo sconto perchè è una pratica commerciale… si cerca sempre di limare qualcosa per pagare di meno! Non certo perchè il giocatore valga di meno. Anzi. Io sono convinto, e lo ribadisco, che siamo sulla buona strada per tornare ad essere quello che eravamo.

  • @ loajbeh: se dici che Aquilani ha dettato i tempi di gioco alla perfezione,mi viene il sospetto che stavi guardando un’altra partita.\r\nIo spero vivamente che nn lo riscattino,nn riesce ad esprimersi ad alti livelli nemmeno per meta’ campionato. Non vale assolutamente la cifra che vuole il Liverpool,nn per niente la Juve ha gia’ chiesto uno sconto consistente.

  • Numero 7 dimmi il tuo nome in primis poi leva questo titolo meno 6 dallla salvezza anche se ironico mi mette una depressione (piu di quanto gia ne abbia)!!!

  • Aspettiamo ancora un mese dai. Napoli Lazio stanno cedendo, un mese fa eravamo ancora in lizza per il secondo posto… diamo ancora del tempo

  • Obiezioni legittime per carità. C’è di buono anche in questa juve, come c’era del buono in quella dello scorso anno. Il bicchiero è comunque molto più vuoto che pieno. e bada bene, non voglio dare addosso alla nuova gestione che ha ereditato una situazione grave, ma comunque penso che tutti, non stanno rendendo per quanto prendono di compenso, dirigenti inclusi.

  • @Numero 7. Non sono minimamente d’accordo con le tue valutazioni, mi sembrano figlie di una visione distorta del momento. Se è pur vero che alcuni giocatori non sono da Juventus è vero altresi che altri acquisti sono da consiserarsi azzeccati, Aquilani, Krasic, Pepe, Quagliarella e dico anche Matri che ieri sera ha dimostrato di poter essere, alla prima partita comn i nuovi compagni, il terminale offensivo che mancava. Ieri sera la squadra ha cominciato, a mio avviso, a dare segnali di risveglio e per circa un’ora in campo si è vista solo la Juve. A conferma di quello che dico ci sono i 2 rigori che certamente erano da assegnare ( mani di Bovo e fallo su Matri ). Krasic ha giocato una partita sui suoi livelli mettendo continuamente in apprensione la difesa del Palermeo e Aquilani ha dettato i tempi di gioco alla perfezione. Qualche errore in difesa ( Grygera ) ci ha puniti più del dovuto ma mi è sembrato positivo l’innesto di Barzagli al centro della difesa. Questa potrebbe essere la soluzione al problema, e lo ha capito anche Del Neri, mi riferisco al fatto di poter schierare una difesa con Barzagli e Bonucci centrali e Chiellini spostato a fare il terzino sinistro, questo schieramento darebbe sicuramente più solidità alla difesa. Riguardo poi le risorse finanziarie credo che si dovrebbe fare attenzione a quello che si dice perchè se è vero che a giugno ci saranno da riscattare Aquilani, Quagliarella, Pepe e, mi auguro, Matri è puro vero che saranno spalmati in più esercizi. In ultimo vorrei fare una considerazione, forse inutile, ma secondo me con Quagliarella abile e arruolato la Juve avrebbe vinto molte delle partite che ha perso o ha pareggiato. Vorrei vedere se alla Roma mancasse Borriello oppure al Milan Ibrahimovic o all’inter Eto’o quali sarebbero i risultati. In conclusione penso che la Champion’s League sia ampiamente alla portata dlla Juve e aspetterei prima di dare giudizi o fare confronti con la gestione di Ferrara.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi