Zaza fuori dal mercato: fa gol ogni 74 minuti

Zaza fuori dal mercato: fa gol ogni 74 minuti

Zaza fuori dal mercato: fa gol ogni 74 minuti

Simone Zaza fuori dal mercato: è bastata la doppietta di ieri durante Juventus-Torino di Coppa Italia per allontanare i rumors che circolano da settimane

Simone Zaza fuori dal mercato: è bastata la doppietta di ieri sera durante Juventus-Torino di Coppa Italia per allontanare tutti i rumors che circolano ormai da settimane. Nei giorni scorsi il centravanti ex Sassuolo era stato accostato a Watford, West Ham e Crystal Palace, ma Massimiliano Allegri ha escluso ieri sera che Zaza possa partire nella finestra di mercato invernale. Secondo quanto scrive oggi ‘Tuttosport’, la società lo avrebbe tolto ufficialmente dal mercato e la cosa è confermata anche dalla ‘Gazzetta dello Sport’, che ricorda come la media gol del bomber sia di una rete ogni 74 minuti.

È chiaro che una società come la Juventus, si tenga stretto quello che attualmente è un attaccante di scorta, ma che nell’arco di una stagione nella quale ci sono da affrontare tre competizioni, avrà inevitabilmente i suoi spazi. Per giocarsela alla pari con le big d’Europa, servono alternative di livello e Zaza ha confermato di poter stare alla grande in un reparto composto da top assoluti come Mandzukic, Dybala e Morata. Certo, in estate si aspettava di giocare di più, ma ora la strada per la convocazione agli Europei 2016 con la nazionale italiana sembra essere in discesa.

Zaza dopo Juventus-Torino: “Sfrutto le occasioni”

Ecco le sue impressioni rilasciate a Rai Sport ieri sera al termine del derby di Coppa Italia: “Perché Allegri mi ha cambiato? Era preoccupato della mia troppa foga e mi aveva visto un po’ nervoso ma non c’è stato alcun diverbio, è stata una cosa scherzosa. Sono felice di aver fatto gol ai granata – continua – , ancora non ci ero riuscito. L’esultanza sul primo gol? Non ho detto niente, era una frase scherzosa che ho rivolto a mio padre. Cosa mi aspetto dal mio futuro alla Juve? Non ho giocato quanto speravo, questo è ovvio. Però sono consapevole del fatto che giocare in una grande squadra non è semplice, è normale che ci sia concorrenza. Sono stato bravo e fortunato ad aver sfruttato tutte le occasioni che mi hanno concesso. Sinceramente non penso al mercato o ad altro. Penso solo ad impegnarmi per giocare sempre di più e a fare più gol. Quando ci sono voci di mercato non riesco a dare il meglio di me, quindi preferisco non pensarci. Non ero tifoso della Juve da piccolo ma del Matera. Sensazioni ed emozioni? Contro il Siviglia in Champions – conclude – è stata una grande emozione”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi