Zarate deferito per il saluto romano del 14 marzo 2010 | JMania

Zarate deferito per il saluto romano del 14 marzo 2010

L’aver fatto il saluto romano («con il braccio destro teso ed alzato, con le dita della mano serrate», recita la nota Figc) il 14 marzo scorso mentre assisteva alla partita Lazio-Bari è costato il deferimento all’argentino Mauro Zarate. Lo rende noto un comunicato della federcalcio con cui il procuratore federale Stefano Palazzi ha ravvisato nello …

L’aver fatto il saluto romano («con il braccio destro teso ed alzato, con le dita della mano serrate», recita la nota Figc) il 14 marzo scorso mentre assisteva alla partita Lazio-Bari è costato il deferimento all’argentino Mauro Zarate. Lo rende noto un comunicato della federcalcio con cui il procuratore federale Stefano Palazzi ha ravvisato nello specifico comportamento una violazione “ai principi di lealtà, correttezza e probità”. Per responsabilità oggettiva è stata deferita anche la società Lazio.

Un commento

  1. Palazzi e’ ancora vivo?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi