Zamparini: "Arbitraggi scandalosi. Il Palermo dovrebbe essere secondo" | JMania

Zamparini: “Arbitraggi scandalosi. Il Palermo dovrebbe essere secondo”

Il sasso lanciato da Beppe Marotta su un confronto in sede istituzionale tra società ed arbitri ha non soltanto trovato terreno fertile in Federcalcio e Lega, con le dichiarazioni favorevoli di Abete e Beretta, ma anche una sponda in un presidente di lungo corso come Maurizio Zamparini: “Vedrei con favore una sorta di ‘tavola rotonda’ …

zampariniIl sasso lanciato da Beppe Marotta su un confronto in sede istituzionale tra società ed arbitri ha non soltanto trovato terreno fertile in Federcalcio e Lega, con le dichiarazioni favorevoli di Abete e Beretta, ma anche una sponda in un presidente di lungo corso come Maurizio Zamparini: “Vedrei con favore una sorta di ‘tavola rotonda’ dove sviluppare il dialogo“.\r\nInterpellato da ‘TuttoSport’, il patron del Palermo ne approfitta per rivendicare i torti subiti dalla sua squadra: “Ho qui con me un dossier, in questo campionato ci sono stati negati nove rigori. Adesso potremmo avere anche 24 punti in classifica. E io non credo che non ce li abbiano fischiati perchè sono in malafede: è una mancanza di personalità da parte di arbitri, magari giovani, che hanno timore a favorire una outsider e non una grande“.\r\nProprio per questo bisogna parlare – conclude Zamparini – per evitare che si entri di nuovo nella logica della malafede. Gli arbitri devono essere più consapevoli e meno arroganti e noi, come società, dobbiamo lavorare per educare i nostri giocatori alla collaborazione e al rispetto“.\r\n(Credits: Goal.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi