Zac coraggio, lancia Giovinco! | JMania

Zac coraggio, lancia Giovinco!

Schweinsteiger, Ribery, Pazzini, Mexes, Vargas, Giuseppe Rossi, Palladino, D’Agostino, Kjaer, Skrtel, Bale, Galloppa, Tasci, Bonucci, Dzeco, Cavani, Lahm, Rafinha, Afellay, Subotic, Ranocchia, Higuain, Drenthe, Kolarov, Taddei, Aquilani. No, non è ne l’elenco della mia squadra al fantacalcio ne una rappresentativa di qualche partita di beneficenza. Sono semplicemente i nomi che in una sola settimana di …

giovinco-juveSchweinsteiger, Ribery, Pazzini, Mexes, Vargas, Giuseppe Rossi, Palladino, D’Agostino, Kjaer, Skrtel, Bale, Galloppa, Tasci, Bonucci, Dzeco, Cavani, Lahm, Rafinha, Afellay, Subotic, Ranocchia, Higuain, Drenthe, Kolarov, Taddei, Aquilani.
No, non è ne l’elenco della mia squadra al fantacalcio ne una rappresentativa di qualche partita di beneficenza.
Sono semplicemente i nomi che in una sola settimana di tempo sono stati accostati alla Juventus da stampa e media. Pazzesco, no?
E’ partito quello che sul mio blog mi piace scherzosamente definire “indovina chi”, ovvero il gioco di sparare 100 nomi diversi per azzeccarne almeno 1, e poter dire poi “noi ve l’avevamo detto”…. E ce credo!!
Mi rendo anche conto, comunque, che andando in stampa ed in onda tutti i giorni, bisogna pur inventarsi gli argomenti per riempire gli spazi.
Certo che però, questa settimana si è davvero esagerato.
Ancora non si sa chi sarà il prossimo allenatore della Juventus, come giocherà tatticamente ed in quale competizione europea, come si possono allora pianificare gli acquisti?
Va bene –anzi male- che la nuova Juventus ha infranto tutti i record negativi possibili ma addirittura comprare a scatola chiusa mi sembra assurdo.
Zaccheroni, Allegri, Prandelli, Benitez, Gasperini.
Tra questi nomi dovrebbe esserci il tecnico bianconero 2010-2011, ma il condizionale quando si ha a che fare con Trinità Blanc è sempre d’obbligo.
Poi c’è la vicenda nuovo Direttore Sportivo ed ecco allora stuzzicare Leonardi, sognare Corvino o ritornare a corteggiare Marotta.
Insomma la Juventus è un cantiere aperto su tutti i fronti ed in tutti i ruoli.
D’altronde il famigerato progetto Elkann è miseramente fallito e la Juventus è una squadra completamente da rifondare, sia in campo che in società. Anzi soprattutto in società. Il solo reintegro di Bettega non può bastare.
Dico comunque la mia sui nomi accostati alla Juventus.
PRIMA FASCIA
Schweinsteiger, Ribery, Higuain, Kolarov, Lahm, Kjaer, Dzeco.
SECONDA FASCIA
Pazzini, Mexes, Vargas, Giuseppe Rossi, Palladino, D’Agostino, Bale, Bonucci, Cavani, Afellay, Ranocchia, Aquilani
TERZA FASCIA
Galloppa, Drenthe, Taddei, Skrtel, Tasci, Rafinha, Subotic.
Nella prima fascia sono stati inseriti i nomi di quei giocatori che andrebbero presi quasi ad ogni costo pur di riportare la Juventus ai vertici del calcio, come le spetta.
Nella seconda fascia sono invece tutti quei nomi che nella rosa della Juventus ci starebbero bene ma dei quali però andrebbe valutato perbene l’investimento.
Esempio: se Pazzini viene valutato 22 milioni di euro e Vargas 25, che li si lasci entrambi dove sono adesso così come si è fatto giustamente la scorsa estate con D’Agostino, quando il giocatore fu iper-valutato da Pozzo ben oltre il suo reale valore. Peccato però poi esser abboccati in pieno nella trappola Felipe Melo tesa da Corvino….
In terza fascia sono stati riportati infine quei giocatori che nella Juventus sarebbero al massimo dei buoni rincalzi e che quindi andrebbero trattati solo in caso di condizioni favorevoli come ad esempio il parametro zero, il prestito gratuito o comunque un’operazione a bassissimo costo.
Torniamo adesso alla Juventus attuale.
Zaccheroni a Livorno ha schierato un’impresentabile linea difensiva a 5 spacciandola per difesa a 3.
Praticamente ha aggiunto alla difesa titolare Caceres-Chiellini-Cannavaro-Grosso il nome di Legrottaglie. Alla faccia del tecnico votato all’attacco….
Trovo assurdo che in una squadra che sugli esterni può presentare al massimo un ex difensore centrale (Caceres), un ex giocatore (Grosso), un onesto gregario (Salihamidzic) ed un giovane di prospettiva ancora indefinita (De Ceglie), non riesca a trovare spazio uno come Giovinco, soprattutto poi in assenza di Camoranesi.
Vero che Amauri non si è più ripreso dalla Vacanza in Crociera, ma dalle fasce non gli arriva mai un cross giocabile che sia uno, nemmeno a pagarlo oro.
In una situazione tattica e tecnica così deprimente non riesce a trovare spazio l’unico giocatore in grado di fornire assist e cross decenti. Situazione paradossale ai limiti dell’assurdo.
Qualcuno spieghi perché Giovinco non gioca in questa Juve avara di fantasia.
In settimana torneranno le Coppe europee con sfide durissime per le italiane rimaste in gioco in Champions League.
La sensazione è che nella coppa maggiore dopo questo turno, ad esser ottimisti, di italiane ne resterà al massimo una.
Forse tra Inter, Milan e Fiorentina è la squadra allenata da Leonardo quella con più possibilità di passare il turno proprio per la predisposizione da sempre a giocare in questo torneo.
Certo, il Manchester è sempre il Manchester ma senza Cristiano Ronaldo è sicuramente meno imbattibile. Difficile immaginare che l’Inter sfati il taboo dell’eliminazione agli ottavi contro il fortissimo Chelsea di Ancelotti, mentre la Fiorentina rivelazione del primo turno potrebbe cercare un altro mezzo miracolo internazionale sfruttando l’entusiasmo.
Discorso diverso invece in Europa League dove la Roma dovrebbe aver vita abbastanza facile contro i greci del Panathinaikos mentre alla Juventus potrebbe bastare recuperare un po’ di autostima per eliminare l’Ajax, per magari ritrovarsi il “nemico” Ranieri più avanti nel prosieguo della competizione…

di Discreti Stefano
Editorialista web, opinionista tv e speaker radiofonico
Blog: www.stefanodiscreti.blogspot.com

Un commento

  1. .. e per favore Zac da fiducia anche a De Ceglie..

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi