Interviste Primo Piano Video

[VIDEO] Juventus-Lione 1-1: interviste ad Allegri, Marchisio ed Evra

juventus-lione allegri intervista
Scritto da Redazione JM

Juventus-Lione 1-1, le interviste post-partita: per Allegri serata tutto sommato positiva, Marchisio ed Evra scuotono il gruppo

Juventus-Lione 1-1, le interviste post-partita. Il gioco continua a non essere fluido, il Lione acciuffa il pari nel finale, ma Massimiliano Allegri trova il modo di essere ottimista.

“Alla fine è un risultato positivo - dice a Premium Sport - perché ci permette di avere lo scontro diretto a favore e ci dà la possibilità di non giocare la vita a Siviglia e ci tiene in corsa per il primo posto. Alla fine abbiamo fatto una buona partita, soprattutto nel primo tempo. Perché sono scappato negli spogliatoi? Ero molto arrabbiato - aggiunge - perché qui partono tutti fortissimo ma la Champions non si vince stasera e neanche la prossima gara. E questa sera dopo aver preso il pareggio non dovevamo rischiare niente perché se avessimo perso avremmo dovuto vincere per forza a Siviglia”.

Nel finale di partita, i campioni d’Italia hanno rischiato addirittura di rovinare tutto e perdere il match:

“Dobbiamo imparare dalla gestione degli ultimi 20 minuti - prosegue Allegri - . Noi abbiamo perso delle palle perché abbiamo forzato delle giocate quando loro erano coperti dietro. Poi abbiamo preso un gol su punizione ma soprattutto abbiamo rischiato di compromettere tutto in uno scontro diretto e questa cosa non va bene. Nel secondo tempo stavamo gestendo la partita fino al loro gol. Giochiamo bene o male? A me interessa solamente che la Juve vinca le partite, non è vero che giochiamo male come molti dicono. Non si possono fare 27 punti in campionato giocando male”.

Nonostante alcuni elementi importanti siano in infermeria e Pjanic e Bonucci siano usciti malconci dal campo, Allegri non è spaventato dal futuro.

“L’importante è recuperare alcuni infortunati e vincere contro il Chievo prima della sosta. Dobbiamo migliorare dal punto di vista tecnico, dobbiamo recuperare i giocatori che sono fuori come Pjaca, Dybala, Asamoah e Lemina. Questo mese è stato più intenso rispetto all’altro, l’importante è che ne siamo usciti nel migliore dei modi. Piacerebbe anche a me vedere la squadra giocare meglio, che segna 4 gol a partita ma ci sono momenti nel corso della stagione e bisogna capire i momenti in totale serenità senza arrabbiarsi molto perché tanto alla fine quello che conta è il risultato”.

Infine, una battuta sulla coppia offensiva e sulla prestazione di Pjanic.

“La coppia Higuain-Mandzukic? Sono due giocatori che hanno corso molto, vengono poco tra le linee perché non hanno quelle caratteristiche ma ci sono solo loro a disposizione e stanno facendo il massimo. La gara di Pjanic? Ha fatto bene nel primo tempo, è andato a corrente alternata. Ha giocato tantissime partite - conclude - e contro il Lione non era facile”.

Juventus-Lione 1-1: Marchisio

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, Claudio Marchisio è rammaricato per non aver fatto bottino pieno.

"Dovevamo portare a casa questa partita - dice il Principino - , ma l'importante era non perdere. Questi potevano essere tre punti determinanti per la qualificazione. Quello di oggi è pur sempre un buon punto dopo una prestazione così così. Stanchezza nel secondo tempo? Io no, sono appena tornato dopo un infortunio, ma i miei compagni può darsi e ci può stare. Davanti siamo contati: Higuain e Mandzukic hanno dato tantissimo nelle partite precedenti".

Juventus-Lione 1-1: Evra

Patrice Evra, difensore francese della Juventus, bacchetta il gruppo per la gestione della partita.

“Non siamo stati abbastanza aggressivi - dice a Premium Sport - ma per me il problema non è stato il gol preso ma gli ultimi 20 minuti in cui abbiamo perso un po’ di personalità e fiducia, fondamentali per vincere le partite. Non dobbiamo inventarci scuse della stanchezza, non è stato un risultato da Juve. Allegri molto arrabbiato? Lo eravamo tutti, non solo lui. Alla Juve ci sono degli obiettivi, quello di oggi era vincere per passare il turno e non l’abbiamo fatto. Adesso andremo a giocarcela a Siviglia, siamo la Juve e siamo pronti. Siamo primi in campionato e in corsa in Champions, sono arrabbiato per la gestione della gara nel finale ma questo pari non è la fine del mondo. Non è che stasera non dormirò”.

Dallo studio gli chiedono se i tifosi possono esser fiduciosi, Evra si fa una grassa risata:

“Ma state scherzando? Se non avessi fiducia in questa squadra chiederei al mister di non giocare più. C’è tanta pressione su di noi, vogliamo vincere il campionato e andare avanti in Champions però con calma. La gente vuole vincere subito ma la Champions non si vince adesso, si vince più tardi. Io ho la massima fiducia in tutti i miei compagni”, conclude.

2 Commenti

  • Una squadra senza gioco da 2 mesi non ha stimoli floscia compassata questo è il problema di allegri il cagon. Mentre alla dirigenza a partire da Elkann/Agnelli dico togliete i soldi figli di p. ci siamo rotti i cog.della vostra parsimonia.

  • Partita di andata: trovato il vantaggio solo con un uomo in meno. Il Lione fa della densità il suo punto di forza e i nostri venivano puntualmente imbottigliati al centro. \r\nCosa fa il mister stasera? mette un ulteriore uomo al centro rinunciando a sfruttare le corsie.\r\nDopo un quarto inquadrato Allegri che si sbraccia chiedendo di non accentrarsi.\r\nStasera l’ha cannata lui di brutto, l’ingresso isterico negli spogliatoi mi ha ricordato Mancini.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi