Interviste Primo Piano Video

[VIDEO] Dybala: “Vorrei migliorare col destro”

dybala intervista baby giornalisti
Scritto da Redazione JM

Paulo Dybala, centravanti argentino della Juventus, ha risposto alle domande dei baby giornalisti a Vinovo: ecco com’è andata

Paulo Dybala, centravanti argentino della Juventus, ha risposto alle domande dei baby giornalisti a Vinovo. Fermo ai box per infortunio, l’ex Palermo si è sottoposto con il sorriso sulle labbra alle domane simpatiche di tanti piccoli tifosi bianconeri. “Qual è stato il mio primo gol da bambino? "È difficile... non è facile da ricordare, però una delle cose che mi ricordo è che davanti a casa mia, con i miei fratelli, abbiamo disegnato una porta sul muro di casa; mamma e papà quando hanno visto che abbiamo graffiato tutta la casa ci volevano ammazzare. Lì ho cominciato a fare tanti gol con i miei fratelli, avevo circa 2-3 anni".

Al bimbo che gli chiede cosa farebbe per diventare più forte se potesse tornare indietro, la ‘Joya’ replica:

"Una cosa che mi piacerebbe fare è migliorare con il destro - ammette - , perché non sono tanto capace come con il sinistro. E anche un po' la forza fisica in palestra, che ho cominciato a fare qua alla Juve. In Argentina e quando sono arrivato a Palermo la facevo poco".

Ormai l’argentino si è abituato ai grandi palcoscenici, ma ammette che l’emozione prima delle partite è sempre tanta.

"Non è facile perché da quando usciamo dall'albergo e saliamo sul pullman fino allo stadio - spiega - , ci sarà mezz'ora e comincio già a immaginarmi la partita, quindi comincia da lì non solo da quando entro in campo. Poi per fortuna faccio quello che mi piace, quindi una volta che entro in campo sono con la testa tranquilla perché so che devo entrare e dare il meglio di me come ho preparato durante la settimana".

Dybala e i più burloni dello spogliatoio

La Juve è una grande famiglia e all’interno dello spogliatoio ci sono tanti burloni, difficile scegliere il numero uno…

"Ce ne sono tanti, Dani Alves è uno, Gonzalo Higuain, Asamoah, è un bel gruppo. Per fortuna siamo tutti allegri, ci divertiamo dentro lo spogliatoio e questo fa un grande gruppo. Questo si vede in campo. I nomi che mi chiedi sono quelli, Dani Alves, Higuain, Evra, Gigi, Bonucci, Chiellini un po' meno, però tutti sono divertenti", continua.

Quando perdi una partita - chiede un altro baby cronista - , poi negli spogliatoi ti metti a piangere?

"Una sola volta mi è successo - ammette - , in Argentina, dopo aver perso una finale. Avevo 17 anni, però poi non mi è mai capitato. In quel momento era tanta la voglia di vincere e dopo aver perso sono entrato nello spogliatoio e ho cominciato a piangere. Poi per fortuna le altre finali che ho giocato qua le ho vinte, quindi non ho dovuto più piangere".

Così giovane ma già un idolo per tanti, cosa si prova ad essere Paulo Dybala?

"Mi fa piacere perché è bello sentire da ragazzi così giovani come voi queste parole, io cerco sempre di dare il meglio di me, dentro il campo come fuori, perché oltre un campo di calcio c'è una vita. Ho imparato da grandi giocatori, vedevo tanti grandi giocatori quando ero piccolo come voi, avevo il sogno di essere come loro e per fortuna ci sono riuscito. Ora cerco io di dare il buon esempio per i ragazzi che stanno crescendo".

Il compagno di squadra con cui si trova meglio e gli idoli bianconeri del passato? Dybala non ha dubbi…

"In questo momento sono molto vicino a Gonzalo Higuain, siamo argentini, viviamo vicini e condividiamo tanto tempo insieme. Il fatto di andare in Nazionale ci ha fatto avere un'amicizia più grande e il rapporto che abbiamo in campo è quello che abbiamo anche fuori. Un idolo che guardavo della Juve... Ne avevo due... Uno era Del Piero e l'altro Pirlo", conclude.

https://www.youtube.com/watch?v=3m_w5-XC0ng

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi