Vidal citato in tribunale, intanto il ginocchio che fa male

Vidal nuove grane: citato in tribunale e ginocchio che fa male

Vidal nuove grane: citato in tribunale e ginocchio che fa male

Nuovi guai per Arturo Vidal: la polizia lo cita in tribunale mentre finisce nuovamente in ospedale per una botta al ginocchio già operato

Arturo Vidal non fa in tempo a festeggiare la vittoria contro l’Uruguay in Coppa America (con conseguente accesso alle semifinali), che deve già fronteggiare due grosse grane. La prima deriva dalla giustizia cilena, che secondo ‘Marca’ lo ha convocato in tribunale per il prossimo 8 luglio: dovrà rispondere di insulti e minacce nei confronti del sergente Osvaldo Pezoa, che giunto sul luogo dell’incidente nel quale fu coinvolto il centrocampista della Juventus con la sua Ferrari, si vide apostrofare così:

Siete dei venduti! Sono Arturo Vidal, giocatore della Nazionale cilena -avrebbe urlato il centrocampista, secondo il rapporto della polizia- vuoi arrestarmi? Arrestami, ma stai mandando a puttane tutto il Cile.

Non bastasse il ritiro della patente e l’obbligo di firma, ora Vidal dovrà rispondere delle accuse mossegli dalla polizia cilena davanti ad un giudice. Intanto, c’è preoccupazione per le condizioni del suo ginocchio: contro l’Uruguay ha preso una brutta botta nel primo tempo, ma è rimasto ugualmente in campo. A fine gara, però, Vidal è stato trasportato in ospedale per sottoporre l’articolazione, la stessa già operata, ad una serie di esami il cui esito sarà reso noto nelle prossime ore. La Juve è ovviamente in ansia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi