Vertice a Villar Perosa, ecco tutti i nomi sul taccuino della Juventus | JMania

Vertice a Villar Perosa, ecco tutti i nomi sul taccuino della Juventus

Vertice a Villar Perosa, ecco tutti i nomi sul taccuino della Juventus

Si è tenuta ieri la prima riunione programmatica della Juventus 2012-2013. Nello storico quartier generale di Villar Perosa, come riporta oggi ‘Tuttosport’, si sono incontrati il presidente Andrea Agnelli, il consigliere Pavel Nedved, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta, il suo braccio destro Fabio Paratici e il tecnico Antonio Conte. Al centro del summit, oltre al rinnovo …

Si è tenuta ieri la prima riunione programmatica della Juventus 2012-2013. Nello storico quartier generale di Villar Perosa, come riporta oggi ‘Tuttosport’, si sono incontrati il presidente Andrea Agnelli, il consigliere Pavel Nedved, l’amministratore delegato Giuseppe Marotta, il suo braccio destro Fabio Paratici e il tecnico Antonio Conte. Al centro del summit, oltre al rinnovo di contratti di Conte, ormai una pura formalità, si è parlato di mercato. Prima si sono messi i puntini sulle i sulle operazioni in uscita (da Felipe Melo a Ziegler passando per Iaquinta, Motta , Martinez, Pazienza e le due delusioni Krasic ed Elia). Poi l’attenzione si è soffermata sul mercato in entrata per il quale sono stati fissati gli obiettivi: in primsi un bomber da 20-25 gol a stagione, ma anche un centrocampista centrale e un difensore, più vari giovani che faranno da contorno alla rosa alla ricerca della consacrazione come big. Tra di essi, pare ormai cosa fatta l’acquisto di Pogba, mentre pare non siano piaciute le dichiarazioni dell’agente di Giovinco: quello che ha caratterizzato la Juventus Campione d’Italia, è stato lo spirito di sacrificio, la totale dedizione al lavoro e l’esecuzione degli ordini di Conte senza fiatare, accettando sacrifici e cambi di ruolo a volte dolorosi. Ed è in base a questi presupposti che si sceglieranno i prossimi acquisti per non rischiare di minare le condizioni ambientali ideali. Se le premesse sono quelle espresse da D’Amico ieri, per la ‘Formica Atomica’ a Torino non ci sarà posto.

Per quel che riguarda i nomi, il primo della lista rimane Robin Van Persie. Oggi, tra l’altro, è il giorno fatidico per l’olandese: ci sarà oggi un summit a Londra, tra il giocatore e la dirigenza dell’Arsenal. Il manager Wenger e l’amministratore delegato Gazidis si trovano ad un bivio e se Van Persie non accetterà di rinnovare il contratto in scadenza a giugno 2013, si andrà alla rottura e alla conseguente cessione, onde evitare di perderlo a giugno a parametro zero. Poi sarà asta tra Juventus, Manchester City, United, Barcellona ed il Real Madrid. In alternativa, Marotta e Paratici sono pronti ad aumentare il pressing su alternative come Higuain, Cavani e Suarez.

Per quel che riguarda il centrocampo, si andrà ad oltranza su Verratti: la convocazione di Prandelli non ha di certo semplificato le cose per i bianconeri, che nel frattempo tengono calde le piste Nainggolan e Asamoah. In difesa, i nomi che circolano sono sempre gli stessi: da Astori a Bocchetti, più le piste estere Kolarov e Hummels. In attesa di occasioni che il mercato improvvisamente potrebbe presentare.

4 commenti

  1. ma piantiamola di prendere in mezzo giovinco, se a conte piace giovinco verrebbe di corsa e si comporterebbe come tutti gli altri giocatori impegnandosi come si è impegnato a parma dove ha fatto , non bene ma benissimo
    attualmente giovinco è uno dei migliori giocatori del campionato italiano ed uno di quelli che in qualsiasi momento può sbloccare una partita.
    negli anni scorsi non è stato lui a sbagliare (quando ha giocato ha sempre fatto bene) ma chi non ha saputo valorizzarlo facendo giocare giocatori che non lo valevano
    fra un anno, se non torna, ci sarà chi si pentirà

  2. Concordo, Giovinco è solo buono per darlo al Napoli ed abbassare il prezzo di Cavani (tipo 20 mil + metà Giov).

    Per il resto come talenti prenderei Verratti e Pogba che insieme a Marrone potrebbero essere il centrocampo del futuro, a centrocampo inoltre prenderei uno di esperienza internazionale tra Borja Valero (7/8 mil) e Asamoah (10 mil). In difesa punterei su Astori (7/8 mil) per completare la rosa dei centrali, le fasce mi sembrano ben coperte. Darei fiducia a De Ceglie/Esti sulla sx e Lich/Caceres a dx.

    Formazione:

    3-5-2
    Buffon
    Barzagli Bonucci(Astori) Chiellini
    Liech Marchisio Pirlo Vidal De Ceglie
    Cavani Vucinic(Quaglia)

    4-3-3
    Buffon
    Liech Barzagli Chiellini De Ceglie
    Marchisio Pirlo Vidal
    Quaglia(Pepe) Cavani Vucinic

  3. Giovinco è buono solo per darlo al Napoli e abbassare il prezzo di Cavani.

  4. Mi dispiace dirlo, ma D’Amico, l’agente di Giovinco, sta mettendo in giro una brutta immagine di Sebastian. Quella di una prima donna che va solo dove gli si da’ carta bianca e possa essere trattato da prima donna. Consideriamo che Cassano, altro tipo che si considera prima donna e meno educato di Giovinco, sta al Milan e fa’ pure tanta panchina.
    In questo modo Giovinco potrà andare solo in club di prima fascia (vd. Napoli), ma non nei top club.
    Nessun top club garantisce il posto fisso di titolare a nessuno, men che meno a un nano che non sia Messi.
    Giovinco ha fatto solo una buona annata in una squadra che è stata in lotta per non retrocedere per 3 quarti di campionato. Non stiamo parlando di un fenomeno del calcio.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi