Verso Palermo - Juventus Conte "Siamo carichi e vogliamo coronare il sogno scudetto" | JMania

Verso Palermo – Juventus Conte “Siamo carichi e vogliamo coronare il sogno scudetto”

Verso Palermo – Juventus Conte “Siamo carichi e vogliamo coronare il sogno scudetto”

“Agnelli mi difende? Non c’è niente da difendere. Non sono rimasto deluso e non sono arrabbiato e non sono nemmeno sorpreso perché tutto questo fa parte di un gioco che non condivido ma che esiste. Alleno una grande squadra come la Juve che ha fatto la storia del calcio assieme ad altre squadre ed è …

“Agnelli mi difende? Non c’è niente da difendere. Non sono rimasto deluso e non sono arrabbiato e non sono nemmeno sorpreso perché tutto questo fa parte di un gioco che non condivido ma che esiste. Alleno una grande squadra come la Juve che ha fatto la storia del calcio assieme ad altre squadre ed è tornata grazie ad un grandissimo lavoro ad essere competitiva e quindi fa parte del gioco. Leggere una non notizia su diversi quotidiani nazionali mi ha fatto sorridere. Non esiste nessuna telefonata, non esiste nessun messaggio. E’ una bufala e basta. Questo mi ha fatto capire tante cose. Io visto che faccio parte di questo gioco devo accettarne le cose belle e le cose brutte. Purtroppo si è dato risalto ad una non notizia. Questo ovviamente non distoglierà il mio pensiero e quello della squadra dal provare a prenderci questo scudetto. Siamo lì in classifica inaspettatamente, a giocarci lo scudetto contro una superpotenza come il Milan. Siamo carichi e pronti ad arrivare fino alla fine per provare a coronare il sogno. Mi chiedete speigazioni sul nulla e mi fate sentire un deficiente. Parliamo di cose reali, per favore”, Antonio Conte è un rullo compressore in conferenza stampa. Dopo il presidente Agnelli, dunque, è toccato al tecnico bianconero difendersi dagli attacchi mediatici – fin qui fondati sul nulla- delle scorse ore. “Il quotidiano ‘La Repubblica’ pubblicò otto mesi fa un’intercettazione su una telefonata bufala che mi riguardava. Io chiedo rispetto per la Procura e per le persone che stanno indagando su cose serie. Non è una cosa seria riprendere una notizia che andò sui giornali otto mesi fa. Questa non è una cosa seria per me. Ripeto, è un gioco che non condivido e, ripeto, non sono sorpreso. Voi avete scritto il niente, una non notizia, una bufala in piena regola”, ha proseguito Conte.

[metacafe width=”540″ height=”370″]http://www.metacafe.com/watch/8326866/conferenza_stampa_di_antonio_conte_pre_palermo_juventus_06_04_12/[/metacafe]

Meglio parlare di calcio giocato, dunque, che non soffermarsi sulla fuffa, anche perché c’è da terminare nel migliore dei modi una stagione fin qui esaltante: “Il merito di questa stagione – che però deve ancora finire – è di tutta la squadra e del lavoro straordinario fatto da tutti, dal presidente alla squadra. Raggiungere la Champions, visto i pronostici dello scorso agosto, sarebbe un risultato incredibile. Io ringrazierò sempre questo gruppo di giocatori che mi ha dato fiducia dal primo giorno. Non dimentico il ritiro estivo in America, fatto a 40 gradi. Anche lì tutti diedero il massimo”, tiene a precisare Conte. “Il Milan ha due punti di vantaggio su di noi e hanno anche un calendario più agevole. Noi siamo sulla giusta strada ma loro sono i favoriti. Noi possiamo solo continuare a vincere ed approfittare di un eventuale passo falso dei rossoneri. Cerchiamo di dare il massimo in modo da non avere rimpianti alla fine. Ora abbiamo Palermo, Lazio e Cesena e per fortuna posso contare su tutto l’organico a disposizione. Valuteremo di volta in volta quale squadra mandare in campo”, insiste il tecnico bianconero tenendo alta la concentrazione della squadra. Una certezza sulla formazione di sabato? “Giocherà sicuramente titolare Quagliarella che è in condizione”.

In questi giorni si è parlato tanto del video in cui Conte carica la squadra in vista del finale di stagione: “Avete carpito frasi che non dovevate ascoltare perché quando io parlo ai miei ragazzi, vorrei che le cose restassero tra di noi – ha detto contrariato il tecnico leccese – Detto ciò, vi faccio i complimenti per aver scoperto le mie parole. Io chiedo sempre equilibrio alla mia squadra e da questo punto di vista sono sereno perché il gruppo di ragazzi che alleno è cresciuto tanto. Oggi c’è tanta più autostima rispetto al passato. Io ogni volta che mi rivedo in televisione mi stupisco un po’. Quando qualche giorno fa ho fatto quel discorso ai miei ragazzi l’ho fatto parlandogli con la massima sincerità. Sinceramente sono molto geloso di certe cose che accadono fra me e la squadra e mi spiace che quelle immagini siano finite in tv”.

La chiusura è sul rinnovo del contratto, di cui si è parlato tanto in questi giorni: “Ci saranno i tempi e i modi al momento giusto per parlare di tutto”.

 

11 commenti

  1. Darrell Abbott

    El.kun,il tuo discorso è condivisibile,ma fidati,vincere così è ancora più bello.Io,di avversari che si”scansano”non ne voglio,quelli lasciamoli agli interisti a strisce rossonere.SEMPRE FORZA GRANDE JUVE!

  2. Darrell Abbott

    Enzo,purtroppo qualcuno che compra ancora quell’immondo quotidiano c’è ancora.Io dal 2006 non lo compro più,ne tantomeno lo leggo.E non parliamo di quelli che ancora oggi si ostinano ad abbonarsi a merdaset premium,che a mio avviso è 10 volte peggio della gazzetta.Schifo vita naturaldurante.

  3. Giusto per non farci mancare nulla ecco le dichiarazione del tecnico rosanero Bortolo Mutti:
    -La situazione è particolare, ma non partiamo battuti – ha spiegato nella conferenza stampa della vigilia il tecnico rosanero -. Scenderemo in campo con grande spirito, perché quella di domani è una bella partita, che va vissuta e giocata nel miglior modo possibile. Dobbiamo affrontarli nel modo giusto, cercando di rendere loro la vita difficile. La Juve non ha mai perso, ma il calcio è strano e a volte le componenti caratteriali stimolano certi atteggiamenti. Sarà importante schierare una squadra equilibrata per far male alla Juve. Non potremo solo limitarci alla fase difensiva”.

    -Vorrei porre una semplice domanda:” perchè simili atteggiamenti nella partita col milan, furono lasciati negli spogliatoi?”
    VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. certo,con gli zozzoneri si scansavano,con Noi venderanno cara la pelle
    giocheranno alla morte, un vero esempio di sportivita’…

  5. Prima del match del Palermo col Milan, il presidente rosanero afferma:”sarà sconfitta al 95%……i rossoneri troppo forti per noi”:

    -Zamparini prima del match contro la Juve:” spero sia una bella battaglia, i numeri sono dalla ns parte, prima o poi per i bianconeri arriverà la prima sconfitta, e spero sia con noi”…………..

    Complimenti vivissimi……………………

  6. cmq sky ha(giovanni guardala’)detto che la formazione dovrebbe essere questa:
    buffon
    barzagli-bonucci-chiellini
    caceres-vidal-pirlo-marchisio-deceglie
    quagliarella-vucinic
    fino alla fine Forza Juventus **

  7. P.S.
    Domenica dopo le 3 banane che han preso alla domenica sportiva mancavano solo le lacrime.

    Volevo telefonare in diretta e fare una pernacchia a variale

  8. Se avete letto i titoli di lunedì sul sito erano ridicoli.

    una roba tipo : “segna Bonucci ma è fuorigioco” sottotitolo : al milan manca un goal regolare.

    Se avete avuto esperienza di fare il fantacalcio prendendo i voti della gazzetta come riferimento saprete tutti benissimo che i voti dei giocatori del milan sono sempre iper gonfiati.

    Non esiste un giornale più di parte della gazzetta. Un po’ come la domenica sportiva sulla rai che fa da 2 anni un programma che tifa napoli dovrebbero chiamarlo la domenica napoletana.

  9. Il mister ha anche annunciato che domani Quagliarella parte titolare.

  10. ** Al mio segnale…
    …SCATENATE l’Inferno…! ! ! **
    in quanto alla zozzetta dello sporck,mai comprata e mai la comprero’…
    …non va neanche bene per pulirsi il deretano !

  11. quanti sono i tifosi juventini? 14 milioni? beh, spero che non ce ne sia uno, ma veramente neanche uno su 14 milioni che acquisti ancora la gazzetta…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi