Juventus-Roma, probabili formazioni: Morata infortunato

Verso Juventus-Roma, probabili formazioni: Pereyra e Asamoah titolari

Verso Juventus-Roma, probabili formazioni: Pereyra e Asamoah titolari

Verso Juventus-Roma: Caceres in dubbio, Pirlo dovrebbe farcela, Pereyra al posto di Vidal, Morata di nuovo infortunato

juventus-roma-formazioni18.20 Juventus-Roma, Morata infortunato: un comunicato apparso sul sito ufficiale Juventus.com mette in dubbio la presenza dell’attaccante spagnolo in vista di domenica. Dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo ieri sera, Morata ha accusato un dolore al gluteo: “Gli esami hanno escluso lesioni muscolari evidenziando esclusivamente una modesta elongazione del gluteo destro. Le sue condizioni verranno monitorate per stabilire la disponibilità per la gara di domenica”, recita il comunicato bianconero su Morata. Salgono le quotazioni di Asamoah, che dopo tre panchine consecutive, dovrebbe rilevare Evra. Ancora assente Andrea Barzagli, i cui tempi di recupero si allungano.

Verso Juventus-Roma, bianconeri già al lavoro, Allegri farà dei cambi. Dopo la prima sconfitta stagionale e il primo gol subito da Gigi Buffon al Vicente Calderon contro l’Atletico Madrid, la Juve è già proiettata a domenica, quando affronterà la Roma alle ore 18, nella sesta giornata di Serie A. Dopo essere rientrati a Torino già nella notte, i campioni d’Italia hanno sostenuto stamane una seduta defaticante, mentre chi è rimasto fuori ieri sera si è allenato più intensamente.

C’è molta curiosità attorno ad Andrea Pirlo, che potrebbe tornare almeno per uno spezzone di partita. A centrocampo, quasi certamente andrà in panchina Arturo Vidal, sostituito da Maxi Pereyra: il cileno ieri sera è parso nettamente indietro, sia dal punto di vista fisico, sia mentale. In attacco, chance finalmente per Alvaro Morata, visto che Fernando Llorente è stanco e patisce ancora le difficoltà ad andare in gol. In mattinata, è stato sottoposto ad accertamenti Martin Caceres: la spalla non è propriamente a posto, ma domenica dovrebbe esserci.

All’allenamento di stamane erano presenti anche Pavel Nedved e Fabio Paratici: i due dirigenti sono stati vicini alla squadra in un momento delicato. La prima sconfitta potrebbe avere ripercussioni in campionato in un momento decisivo, visto che allo Juventus Stadium sbarcherà la squadra più accreditata a contendere il titolo ai bianconeri.

3 commenti

  1. Juventino nell'anima

    Cari amici Juventini scusate se riporto uno sfogo personale in questo articolo ma vorrei farvi partecipare ad un piccolo gesto che nasce da una mail che ho inviato a gazzetta dello sport a seguito dei numerosi articoli comparsi negli ultimi giorni su quel ormai patetico giornaletto.

    “Vivo in un locale che da tre generazioni mette la gazzetta sul banco con fierezza, ricordo di aver spesso raccontato ad amici che era un motivo di orgoglio per me poter andare in qualsiasi parte del mondo e dopo aver acquistato la Gazzetta dello sport ed aver camminato nel centro della città ricevere diversi “Buongiorno”, “Salve”, ” forza Italia” dopo che il rosa era stato visto e riconosciuto sottobraccio.
    Provo vergogna per l’atteggiamento avuto nei confronti della Juventus, ripetuti articoli mirati a creare sensazionalismo e farciti di commenti che teoricamente sarebbero stati valutati prima di essere pubblicati che riportano frasi ingiuriose riguardanti la mia squadra del cuore e i suoi tifosi.
    Prendo atto di una linea editoriale che si abbassa al di sotto degli standard dei rotocalchi scandalistici, godo di ogni offesa gratuita FILTRATA nel vostro sito e vi comunico che da ora in poi il rosa non sarà più parte della nostra lunga storia che parte dal dopoguerra, ne tantomeno accetteremo che i nostri clienti espongano il vostro giornale sul tavolo.
    La Juventus può gloriarsi di essere la squadra più seguita in Italia, un tifo che ha sopportato innumerevoli ingiustizie e che tutto merita tranne che essere offeso quotidianamente da beceri articoletti campati in aria conditi da commenti aberranti. Sarà mio interesse quotidiano fare si che tutti i miei clienti affezionati e tutta la mia cerchia (per fortuna nostra generosa) prenda parte ad uno sciopero rosa, astenendosi dall’ acquistare il vostro giornale ed impegnandosi a chiedere a chi gli sta vicino di fare altrettanto. Questo gesto non è lo sfogo di un infervorato estremista ma quello di una persona che è solita accettare qualsiasi punto di vista, ma che si sente stanca di dover leggere ogni giorno offese ed attacchi sterili ad un amore che mi seguirà finché vivo, i colori bianconeri. Personalmente ho disdetto qualsiasi servizio con Gazzetta, mi ripropongo di seguire l’esempio con tutti gli altri abbonamenti RCS detenuti da me, i miei familiari e chi mi sta vicino.
    Sinceramente Deluso,
    XXXXXXX YYYYYYYYYY.”

    Scusate per l’intrusione ma spero che se qualcuno tra di voi solito seguire le notizie sportive su Gazzetta, sia cartacea che online, si ritrovi nelle mie istanze perda almeno 5 minuti per farlo presente a quelle brutte copie di Alfonso Signorini che non perdono mai occasione di offendere i miei colori del cuore, spero che qesto gesto insieme a tanti altri faccia breccia nei portafogli di chi lascia che dei dementi ogni giorno scrivano oscenità sulla Juve e sui suoi tesserati.

    • Capitan sparrow

      Ciao, (Juventino nell’anima non è solo un nick, ma accomuna molti di noi che ogni tanto interveniamo qui).
      Il tuo non è solo uno sfogo, è soprattutto ma la rappresentazione di quello che è diventato il calcio. Le tue parole sono condivise da molti di noi, ne sono certo. Di sicuro io le abbraccio fino all’ultima virgola. Personalmente ho smesso di comprare la Gazzetta dal 2006 (anche se ho anch’io la tua esperienza: all’estero avere la Gazzetta sotto braccio ti fa incontrare tanti connazionali, molti dei quali non vedono l’ora di parlare la lingua madre con qualcuno che viene dall’Italia). Personalmente ho anche cambiato gestore telefonico e rifiutato di montare le gomme di una certa marca, che pure erano in offerta. La Gazzetta ci offende tutti; anche Mediaset, e ore anche Sky. Sono due settimane che stanno preparandola sfida di domenica, perché sembra che i giornalisti siano ormai tutti romanisti. Il degrado culturale del nostro paese si riflette anche sulla stampa: non pù giornalisti al servizio della cronaca, dell’obiettività, della ricerca della verità, ma tanti peones spinti solo dal loro tifo. E visto che il sentimento popolare ha già funzionato per regalare scudetti…… Come sono lontani i tempi di Brera!!!!!
      Domani sera avrai un amico seduto sul divano al tuo fianco, anche se fisicamente sarò a molti chilometri di distanza

  2. ma l’altro francesino nn lo vedreste bene là davanti…?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi