Verso Juve-Chelsea: se Vucinic non ce la fa tocca ancora a Giovinco | JMania

Verso Juve-Chelsea: se Vucinic non ce la fa tocca ancora a Giovinco

Verso Juve-Chelsea: se Vucinic non ce la fa tocca ancora a Giovinco

Da tempo in molti stavamo pregustando questo match tra Juve e Chelsea e lo stavamo pregustando vivendo tra i ricordi lasciati impressi da Mirko Vucinic ai londinesi. Già Vucinic. Ai tempi della Roma spallettiana tirò fuori dal cilindro la serata magica, una doppietta favolosa con goal da antologia che stopparono le velleità del Chelsea. Già …

Da tempo in molti stavamo pregustando questo match tra Juve e Chelsea e lo stavamo pregustando vivendo tra i ricordi lasciati impressi da Mirko Vucinic ai londinesi. Già Vucinic. Ai tempi della Roma spallettiana tirò fuori dal cilindro la serata magica, una doppietta favolosa con goal da antologia che stopparono le velleità del Chelsea. Già ma Mirko come sta? Non bene. Ha saltato la Lazio per influenza e già ci arrivava in condizioni fisiche non ottimali. La sua vivacità, la sua genialità sta mancando come il pane a questa Juve. I suoi dribbling, le sue serpentine. Manca il repertorio targato Mirko Vucinic e è una mancanza grave per un attacco che, nelle grandi occasioni, puntualmente stecca. Il recupero del montenegrino per il match più importante dell’anno appare difficile. L’influenza è stata di quelle forti e attualmente Vucinic pare avere poche chances considerando che si gioca già domani. Oggi proverà ad allenarsi. In caso di esito positivo potrebbe poi riposare un giorno, magari sostenendo una rifinitura mattutina domani, per tentare il prodigioso recupero in extremis. Non dovesse farcela, probabile la conferma della coppia Giovinco-Quagliarella, con Matri però che si gioca qualche piccola possibilità.

D’altra parte c’è un Chelsea che, come la Juve, si gioca la qualificazione. Roberto Di Matteo, coach dei blues, ha palesato un notevole nervosismo nel post-gara con il West Bromwich dopo che i suoi hanno ceduto 2-1. Sa di giocarsi la stagione: domani con la Juve e poi in Premier con il City di Mancini, due matches infuocati.

È un Chelsea che ha acquisito qualità grazie agli innesti di Hazard e Oscar che insieme a Mata compongono la batteria di trequartisti dietro ad un non irresistibile Torres. È un modulo di gioco divertente, ma dispendioso e che lascia aperte delle grosse falle in mezzo al campo e sulle fasce. Ecco che Di Matteo potrebbe pensare di abbottonare un po’ i suoi con l’avanzamento di Bertrand in luogo di Hazard e con il ritorno di Ashley Cole sull’out mancino basso. Di Matteo ha però grossi problemi in mezzo al campo e in difesa. Proverà a recuperare Lampard, faro dei suoi, ma in caso contrario toccherà a Ramires e Mikel. Dietro senza Terry si balla e lo sa bene il brasiliano David Luiz. Difensore che alterna buone cose ad altre meno buone e il buco difensivo di sabato ha mandato su tutte le furie Di Matteo. Secondo alcuni addirittura il difensore verdeoro rischierebbe il posto con Ivanovic che andrebbe ad affiancare in mezzo Cahill e con Azpilicueta che andrebbe ad occupare il ruolo di terzino destro.

9 commenti

  1. Finita la partita, nel migliore dei modi, (3-0 contro il Chelsea non è da poco) posso tranquillamente ripetere quanto detto in precedenza e cioè: lasciamo che Giovinco possa esprimersi senza eccessive pressioni e critiche da parte nostra.
    Non è un rimprovero a Vucinic che pur avendo, stasera, sbagliato di tutto, per me resta sempre un grande campione.
    La mia convinzione resta quella, che Giovinco è utile alla JUVE.
    Forza Juve!!!!

  2. Ho sempre criticato Giovinco ma visto che Vucinic non ce la fa, posso capire un suo impiego, anche se io l’avrei schierato più che altro a partita in corso. Nel secondo tempo avrebbe potuto sfruttare la velocità per guadagnare qualche punizione interessante e magari qualche cartellino vantaggioso. Dopo le botte che prenderà nel primo tempo, senza che gli fischino un solo fallo, non ne avrà più.

  3. Caro zebrato tu puoi aspettare la juventus no, bisogna vincere e dimostrare il proprio valore, non basta correre solamente. Tu pensi che dopo 13 partite non basti per capire sè giovinco vale la juve?
    Obiettivamente la vale solo partendo dalla panca per gli ultimi 20 minuti, a lui basterà?

  4. Non sono un estimatore sostenitore di Giovinco e non sono nemmeno un detrattore.
    Ritengo infatti, che Giovinco non è un grande campione ma sono convinto che è un bravo giocatore.
    Anzichè scoraggiarlo con i fischi, cerchiamo di incoraggiarlo e diamogli ancora tempo. In seguito, forse, potremo giudicare.

  5. giochera’ domani e stara’ a casa con il Bilan…
    ..nn vuole saltare il “partitone”.
    finoallafineforzaJuventus !

  6. GIOCA GIOVINCO!!! ADDIO CHAMPIONS SIAMO USCITI.

  7. Ale71,qui funziona così:ci sonno dei giocatori che,a turno,devono fare i capri espiatori.Stavolta è il giro di Giovinco,ma vedrai che non appena il suddetto giocherà bene,e non ci sarà un solo motivo per criticarlo,se la prenderanno con Bonucci o con Buffon.E pensa che Giovinco non mi ha fatto mai impazzire,ma forse sono uno dei pochi ad essersi accorto che nella Juve non gioca solo lui.E vabbè,ce ne faremo una ragione.Saluti,e SEMPRE FORZA GRANDE JUVE!

  8. Sinceramente avete un pò rotto con Giovinco, sembra sia lui il problema di tutto..e nn ritengo tifosi chi durante la partita nn fa altro che fischiare un ragazzo che ci sta mettendo il cuore.
    Bisognerebbe sostenerli i giocatori nn fischiarli a prescindere!
    spero domani accada x’ servirà anche questo!

  9. Speriamo che Vucinic recuperi, rivedere di nuovo a Giovinco che gira gira e sempre per terra e poi arriva davanti la porta e non fare la differenza buttando la palla a casaccio mi dispiacerebbe molto. Vorrei porre una domanda a Marotta un certo Damiao le dice qualcosa? capisco il costo ma può essere il futuro per la Juve vedi l’età e la classe. Quanti soldi sono stati spesi per un Giovinco che doveva fare la differenza? Forza Juve

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi