Verso Genoa - Juventus: occhio ai due ex | JMania

Verso Genoa – Juventus: occhio ai due ex

Verso Genoa – Juventus: occhio ai due ex

Ci siamo, si ricomincia… Ritorna il campionato, ma soprattutto ritorna la Champions League, per una Juventus che vuole dimostrare di poter primeggiare non soltanto in Italia, ma perché no, anche in Europa. Il campionato ricomincia da Genova, dalla sfida contro il Grifone, da sempre avversario ostico e storico rivale della Vecchia Signora. A Genova la …

Ci siamo, si ricomincia… Ritorna il campionato, ma soprattutto ritorna la Champions League, per una Juventus che vuole dimostrare di poter primeggiare non soltanto in Italia, ma perché no, anche in Europa.
Il campionato ricomincia da Genova, dalla sfida contro il Grifone, da sempre avversario ostico e storico rivale della Vecchia Signora. A Genova la Juventus si troverà di fronte una squadra per lo più ancora in rodaggio, visti i tanti nuovi acquisti, cosa ormai normale alla quale ci ha abituato il presidente Preziosi, che ogni anno cambia cinque o sei undicesimi di squadra, quasi i giocatori fossero suoi giocattoli… Nel nuovo Genoa la Juventus ritrova soprattutto due ex che possono “far male”, stiamo parlando di Marco Borriello e Ciro Immobile, che ex non è, visto che per metà è ancora di proprietà della Juventus, vista l’operazione al quanto discutibile di quest’estate, quando Marotta scambiò la metà del Buon Ciro, con la metà di Boakye, a questo punto mi viene da dire, per andare a tesserare un giocatore come Bendtner, tanto valeva tenersi Immobile! Ma tralasciando il discorso mercato, torniamo alla partita…

(Di Enrico Savese) La Juventus arriva a questo impegno con tantissimi giocatori reduci dalle nazionali, chi per amichevoli, chi per partite di qualificazione agli europei delle proprie nazionali. Gli impegni delle varie nazionali, hanno riportato a Vinoso, giocatori autori di ottime prestazioni, come Barzagli, Lichtsteiner, Pirlo, Marchisio e Vucinic (goal con il Montenegro e assist di tacco) e giocatori come Isla e Giovinco, che non hanno convinto in pieno, ma sono stati autori di una prestazione sulla sufficienza. Alla luce di queste valutazioni, Conte dovrà rassegnarsi ad operare un Turn Over quasi obbligato, visto l’impegno di Mercoledì 19 allo Stanford Bridge. Probabile dunque che nel 3-5-2 iniziale ci possa essere per quanto riguarda i tre centrali di difesa, un turno di riposo per uno tra Barzagli e Bonucci, a favore di Caceres ormai recuperato a pieno dopo il brutto infortunio rimediato nel Trofeo Tim di agosto, o magari riproponendo Marrone in quel ruolo. I laterali di destra e di sinistra dovrebbero essere Lichtsteier e Giaccherini, dando cosi un turno di riposo ad Asamoah impegnato anche lui con la sua nazionale. A centrocampo starà a Conte decidere se voler rinunciare al trio delle meraviglie o se magari concedere un turno di riposo a Pirlo dando spazio al giovane Pogba di cui si parla un gran bene. La coppia d’attacco potrebbe essere composta da Matri e Vucinic, con Quagliarella pronto a subentrare al montenegrino a partita in corso. Con queste ipotesi, l’undici titolare di domenica a Marassi dovrebbe essere: Buffon, Caceres, Barzagli, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Giaccherini, Matri e Vucinic.

Il Genoa arriva all’impegno contro i bianconeri, in un ambiente al quanto agitato, dovuto soprattutto alla notizia giunta in settimana, del deferimento del Presidenze Preziosi e di altri 13 giocatori, in riferimento alla protesta degli ultrà Genoani in occasione della partita casalinga con il Siena, con lo spettro della retrocessione dietro l’angolo, quando costrinsero i calciatori genoani a togliersi la maglia perché non degni secondo loro di indossarla.

In settimana è giunta una notizia, secondo la quale, un gruppo di tifosi del Genoa, siano intenzionati a disertare lo stadio e dunque la partita con i Bianconeri, in segno di protesta, perché secondo gli stessi, “è una vergogna che venga permesso ad un allenatore squalificato a 10 mesi, allenare la propria squadra in settimana” beh, a questo proposito, forse sarebbe meglio che questi signori prima di parlare di “vergogna” si facessero un esame di coscienza alla luce di quanto successo in quel Genoa – Siena, perché la vera “vergogna” sta in quello che è successo in quel giorno! O forse dovremmo ricordare a questi signori, quanto sia “vergognoso” che il loro presidente, negli anni abbia collezionato: due fallimenti societari e deferimenti un giorno si ed uno no, e come sia possibile che sia ancora nel mondo del calcio?

5 commenti

  1. Nonostante sia, dopo il derby della Lanterna, il match più sentito dal tifoso Genoano, il gruppo “I Figgi do Zena” ha deciso di protestare durante il match contro la Juventus di domenica pomeriggio. Resteranno quindi, fuori dallo stadio. Il motivo? L’arrivo della squadra bianconera.

    Ecco il comunicato integrale.

    “questo è un calcio dove allenatori che, pur essendo squalificati con condanne per omesse denuzie di illeciti sportivi, possono tranquillamente esercitare l’attività durante la settimana come se nulla fosse; tifosi che non hanno commesso alcuna reale violenza sono da ormai oltre un mese agli arresti domiciliari; una squadra condannata e penalizzata per illecito sportivo, ha il coraggio e la faccia tosta di mettere sulla propria maglietta scudetti rubati sul campo. Quasi 200 tifosi sono stati allontanati per svariati anni dallo stadio Luigi Ferraris con diffide, cadute come la grandine, solo per aver cambiato settore dello stadio; i campionati sono stati svenduti da calciatori circondati da soldi facili e veline altrettanto facili, alla faccia dei propri tifosi con la sola conseguenza di qualche punto di penalizzazione alla squadra di appartenenza. Per una presunta combine, in un batter d’occhio, una squadra nel 2005 è stata penalizzata con la retrocessione in serie C ; dove viene vietato l’ingresso dello striscione “ GENOA e BASTA SOLO PER LA MAGLIA “ perché non autorizzato.. alla faccia del articolo 21 della Costituzione Italiana (libertà di manifestazioni del pensiero). Consapevoli che bisognerebbe sempre rimanere fuori per combattere veramente questo tipo di calcio soprannominato moderno, vogliamo dare un segnale e invitare chi la pensa come noi a seguirci in questo nostro pacifico gesto di protesta, chi per soli 10 minuti, chi per un tempo, chi come noi per tutta la durata di questa partita”.

    A questo punto che dire, altro che “caccia alle streghe” qui siamo alla pazzia vera e propria!! Quando la caccia agli uomini della Juventus, siano essi giocatori o tifosi?
    INCREDIBILE!!!!

    Grazie a tutti quelli che ne hanno scientemente tentato (voluto) la distruzione cancellando di fatto la ultra secolare storia.

    Per voi, che avete perseguito questo traguardo, ogni perdono è precluso!

    ( di steek hutzee, se pur con qualche correzione)

  2. E’ ridicolo che parlano proprio loro di vergogna….!!!! Non smetterò mai di ricordare che Conte è stato condannato per omessa denuncia senza alcuna prova! Stanno facendo passare il testimone più colpevole del truffatore, se fosse veramente testimone…….

  3. Forza Immobile…fa capire a tutti che calcio e Marotta sono due concetti che non vanno accordo!

  4. ahahah…scusate errore mio 😛 era la “sfida” 😉

  5. “Il campionato ricomincia da Genova, dalla sfiga contro il Grifone,”… speriamo di no! 🙂

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi