Hellas Verona - Juventus 2-2 | Intervista ad Antonio Conte | Video

Verona – Juventus 2-2, Conte scuro in volto: “Ci siamo disconnessi”

Verona – Juventus 2-2, Conte scuro in volto: “Ci siamo disconnessi”

Antonio Conte è scuro in volto al termine di Verona – Juventus: qualcuno dei titolari potrebbe perdere il posto

juventus-copenaghen-intervista-conteLa Juventus si suicida allo stadio Bentegodi di Verona, facendosi rimontare due gol dall’Hellas, dopo che la partita era stata messa sul binario giusto in mezz’ora. Non può che essere scuro in volto il tecnico bianconero Antonio Conte, presentandosi ai microfoni dei giornalisti a fine gara. Per fortuna la Roma non è andata oltre il pareggio nel derby… “E’ un’occasione persa al di là degli altri: potevamo riaprirla solo noi e ci siamo riusciti. Il campionato è molto lungo – afferma Conte a ‘Sky Sport’ – e non si è ancora vinto nulla: abbiamo conquistato due scudetti con cattiveria e dovremo fare lo stesso quest’anno. E’ un pareggio che ci farà fare un bagno d’umiltà”.

Così come contro la Fiorentina – anche se in quel caso andò molto peggio – la Juve si distrae paurosamente dopo essere andata in vantaggio:

“Non ci sono spiegazioni – prosegue Antonio Conte – , continuo a ribadire che le partite durano 95′ e non 45′, basta con le disattenzioni: ancora due volte su calcio fermo. Dobbiamo stare attenti, altrimenti vanifichiamo tutto quello che di bello abbiamo fatto. Pogba e Vidal in difficoltà? Si poteva fare meglio. Si è padroni del gioco per 45′, poi basta una cosa per andare nel panico e nell’ansia. Era già successo un po’ con l’Inter. Stiamo prendendo troppi gol su palla inattiva, ogni volta è un’ansia per tutti. In quei casi c’è poco da studiare, bisogna stare attenti. All’ultimo minuto ci hanno pareggiato una partita che avevamo dominato. Forse eravamo sconnessi”.

La rabbia di Conte è tanta e nelle prossime settimane potremmo vedere un ampio turnover, visto che qualcuno probabilmente si è rilassato:

“Farò le mie valutazioni serene, inevitabile che il posto bisogna tenerselo ben stretto, soprattutto a centrocampo dove c’è Marchisio che si sta sempre sedendo in panchina. E poi abbiamo preso Osvaldo che potrebbe essere un’alternativa in attacco. Non ci sono titolari o vice, gioca chi sta meglio. L’importante è avere giocatori che abbiano voglia di mettermi in difficoltà nelle scelte. Dare la colpa al turnover, visto che abbiamo una partita a settimana, non mi sembra il caso. Le motivazioni devono sempre essere al mille. Mi spiace perché erano due punti in più”, conclude.

Deluso anche Carlos Tevez: l’attaccante argentino ha realizzato una doppietta anche se non andava in gol da ben 49 giorni. Peccato le sue realizzazioni non siano servite per portare a casa i tre punti:

“Felice non posso esserlo anche se ho realizzato 2 gol. Abbiamo pareggiato una partita che dovevamo vincere. Siamo la Juventus, non è un risultato da noi. Mi interessa vincere lo scudetto, non arrivare a 20 gol. Nel secondo tempo è mancata l’intensità e il Verona ha avuto più coraggio. E’ vero, siamo stati poco concentrati. Ma non è vero che siamo stanchi mentalmente,  è giusto lavorare tanto durante la settimana come ci chiede l’allenatore. Oltrettutto il primo tempo vincevamo 2-0. Osvaldo? L’arrivo di Daniel per noi è un bel rinforzo – conclude -, abbiamo fatto dei buoni scambi nonostante il poco tempo che abbiamo avuto per lavorare insieme”.

6 commenti

  1. Cuorebianconero

    Che colpa ne ha Pirlo se la difesa becca gol ad ogni corner o punizione dalla 3/4?
    Il guaio è che la ns. difesa, tolto Chiellini, non sa marcare a uomo e quindi se non riesce il fuorigioco è gol.
    inoltre si evince una certa supponenza dopo aver segnato 2 gol e subentra una forma di rilassamento così come successo con samp, prescritti ed ieri col verona.

  2. @REGINALD ,Brutto segnale l’uso centellinato di Marchisio, che lo vogliano preservare per una LUCROSA CESSIONE? A pensar male……

  3. Siamo proprio sicuri che la soluzione trovata in assenza di Pirlo e cioè con
    Marchisio suo sostituto sia peggiore di quella di ieri.
    Pirlo gioca da fermo, e solo se trova squadre che gli lasciano fare il bello e il cattivo tempo, vedi ieri nel primo tempo, ma è inconfutabilmente al 40 % del Pirlo del primo scudetto.
    Calo fisico? momento non di forma? freno a mano tirato in attesa del mondiale?
    A mio avviso Marchisio in questo momento garantirebbe molta più copertura in fase di difesa.
    Se non sbaglio era la forza primaria della Juve nel primo scudetto dell’era Conte laddove il feroce pressing a centro campo permetteva alla difesa di svolgere i propri compiti in serenità.
    Ancora, Poogba e Vidal al di la delle loro innegabili qualità ieri meritano in pieno una decisa strigliata.

  4. [email protected]

    Giocare a uomo LODOVICO? l’ultimo grande marcatore a uomo è stato Fabio Cannavaro, toglieva il pallone dalla testa e dai piedi dell’avversario come un dentista esperto toglie i denti senza che te ne accorgi e senza anestesia. Oggi devono fare la “diagonale”, saper salire al millimetro sul filo del fuorigioco e appena cercano di marcare a uomo lo fanno in maniera così goffa da risultare ridicoli, Bonucci docet. MAGIC, Pogba, a mio avviso, insieme a Vidal e Tevez, non li toglierei neanche se fossero claudicanti, insieme a Pirlo, ma quello di 4/5 anni fa però.Fooooorza Juveeeeeeeeeeee

  5. Pogba ieri l’avrei sostituito gia’ dopo il primo tempo, lezioso ed irritante … forza juve

  6. scusate non sonoun allenatore,però sono capace di vedere che quando qualche giocatore tipo Pogbà e Vidal incominciano a fare i leziosi a fare colpi di tacco e giocate superflue che poi perdi palla e prendi il gol,a quel punto un allenatore serio li mette fuori e la partita successiva vanno in tribuna a guardarsi la partita e nello stesso momento a meditare,perchè se oggi abbiamo pareggiato è grazie alla loro superficialità e dalla stanchezza di Pirlo che ha causato la punizione,e poi cosa dire sulla punizione che marcando a zona si lascia il giocatore da solo a volte è opportuno anche giocare a uomo in modo da non fare nascere l’azione.2 PUNTI PERSI DA POLLI come una squadra di provincia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi