Il "Vedova del Condottiero Pensiero": la mancanza di coerenza

Il “Vedova del Condottiero Pensiero”, vincere, perdere e la mancanza di coerenza

Il “Vedova del Condottiero Pensiero”, vincere, perdere e la mancanza di coerenza

Da quando Massimiliano Allegri ha iniziato a sedersi sulla panchina della Juve, ed ha iniziato a vincere qualche partita, portandosi al primo posto della classifica di A, è successo qualcosa di strano… Molto strano. Tra un generale scetticismo, ed un’evidente impotenza mista ad incredulità, è maturata una teoria particolare e piuttosto arguta, esplicabile in pochissime …

conte-lione-juventusDa quando Massimiliano Allegri ha iniziato a sedersi sulla panchina della Juve, ed ha iniziato a vincere qualche partita, portandosi al primo posto della classifica di A, è successo qualcosa di strano… Molto strano.
Tra un generale scetticismo, ed un’evidente impotenza mista ad incredulità, è maturata una teoria particolare e piuttosto arguta, esplicabile in pochissime parole:

La Juve Vince = raccoglie ancora i frutti della gestione Conte.
La Juve perde = Allegri è un incapace.
La Juve perde a Firenze per 4-2, dopo esser stata in vantaggio per 2-0, aver controllato la partita, aver sbagliato 2 o 3 occasioni nitide per il 3-0 = paghiamo 10 minuti di follia, Conte saprà come motivare la squadra.
La Juve perde col Genoa per 1-0 al 49° del secondo tempo, dopo aver controllato la partita, aver preso 2 legni e dopo che il portiere avversario si è esibito in grandissime parate = moriremo tutti, Allegri vattene, Marotta vattene, squadra mediocre.

Eccolo qua il “Vedova del Condottiero Pensiero” in 5 righe… Un vademecum del rimpianto, una piccola enciclopedia per chi non ha il coraggio di provare a guardare avanti, e guarda sempre dietro, un bignami per chi si sente in obbligo (sbagliando…) di vincere sempre, non considerando che si gioca contro altre squadre, e che a volte si può anche perdere. Esiste questa possibilità!!! Piaccia o non piaccia (cit.)…
Lungi da me difendere Allegri a spada tratta, credo solamente che a volte serva maggior coerenza.

Don Pablo

7 commenti

  1. iosonojuventino92

    No, Don Pablo, non è così: le critiche a Conte ci sono state eccome, a suo tempo.

    Inoltre, io sono stato uno di quelli che a luglio non voleva Allegri e che ha criticato apertamente la società per la gestione dell’affaire Conte. Siccome c’è stata risoluzione consensuale del contratto (e NON dimissioni, come paventano, erroneamente, molti) e siccome Conte NON è più (per millemaillantamilionidimila motivi) l’allenatore della Juve da un pezzo, basta parlarne. Altrimenti riparte il pi..one su Conte e non ne usciamo più.

    Io dico solo che mi preoccupa il fatto che abbiamo perso 3 partite in un mese. Poi, con Conte, 2 anni fa, quando c’era lo stesso calendario di adesso (almeno per il campionato), abbiamo iniziato a perdere il 1° novembre. Quel che mi preoccupa non è che si sia iniziato a perdere ad ottobre, ma il fatto che novembre è un mese mooolto più difficile di ottobre. Quindi, le possibilità sono due:
    – se giochiamo a novembre come abbiamo giocato ad ottobre, ci complichiamo almeno (almeno!) la prima parte di stagione;
    – le sconfitte di ottobre ci fanno inca..are e faremo un novembre da leoni.

    Conoscendo il gruppo che siamo abituati a vedere, propendo più per la seconda. Soprattutto, dopo una sconfitta, si riparte, sempre. Stasera contano i 3 punti. Dopo il triplice fischio, si potrà pensare all’Olympiakos (e fidatevi che la faremo). Tutto il resto è noia.

  2. Il pensiero che esprimete è ok per noi calciofili e tifosi italiani.
    Mi capita spesso di vedere partite del Barcellona del Real del Bayer….calcio estero!!!
    Non è una novità quello che dico (diverse volte è stato ribadito), quello che si vede è calcio con la “C” maiuscola.
    Se dovessi esprimere e giustificare scientificamente ciò che dico E’ COME SE LA PALLA FOSSE UN MAGNETE E TUTTI E 11 I GIOCATORI SONO “SEMPRE” VICINO ALLA PALLA E VICINI TRA DI LORO. In questo modo tutti hanno diverse possibilità o opportunità di gioco. Ma questo richiede una cosa ESSENZIALE, CHE TUTTI E DICO TUTTI CORRANO E SIANO DISPOSTI AL SACRIFICIO SUL CAMPO (è il loro lavoro).
    Correre è fatica, l’impegno è fatica, il sacrificio è fatica.

    1) La nostra “fatica” non è pari ai club europei molto blasonati.
    2) Non credo che acquistare altri giocatori che Real…. non fa nemmeno giocare, sia la soluzione.
    3) Occorre motivare TUTTI i nostri giocatori…TUTTI Anche il boun portierone. Tutti DEVONO essere Motivati a dovere per esprimere sacrificio e impegno.
    4) L’attaccamento alla maglia lo si prova anche facendo sedere in panchina campioni. La panchina fa molto bene, ci fa capire che nessuno è indispensabile. Vedi il caso di Giovinco, quando sale si comincia a ballare sul serio.

    La sconfitta si può anche accettare e digerire se si vede i propri giocatori andare al 100%, non si pretende il 110%, ma è inaccettabile vedere baldi giovani che a malapena esprimono il 50/60 %.

    Il DIRETTORE avrà le sue colpe, ma il lavoro sul campo lo devono fare i giocatori, il nostro è quello di andare in fabbrica….finché c’è lavoro, il Loro è CORRERE e metterci il Cuore con la “C” Maiuscola.

  3. Tutto vero!!! Questo Allegri però e poca cosa… mi ricorda Delneri,Zaccheroni,Ranieri,Ferrara… robette !!!

  4. Quoto in pieno, si può anche perdere, ma bisogna rialzarsi subito, altrimenti alla sconfitta ci si fa il callo e dopo la prima (madrid) ne seguono altre (atene, genova) il morale affonda e la fiducia nei propri mezzi va in picchiata. Conte rispetto ad Allegri era un grandissimo motivatore, il livornese non mi sembra in grado di trasmettere la stessa fiducia per questo facciamo queste figure da polli … alla livornese, appunto. Spero di sbagliare. Juve forever.

  5. 2013/14 Genoa-Juve 0-1
    2014/15 Genoa-Juve 1-0.
    Lungi da me pensare che allegri sia un’allenatore mediocre, lungi da me pensare che allegri al milan vinceva solo perche c’erano Ibra/Tiago silva/seedorf ecc ecc. Lungi da me pensare che il gioco di Naftalinallegri è meno offensivo di quello di conte. Insomma lungi da me ma la juve deve vincere è con quella di ieri sono in totale 3 sconfitte totale tra champion e campionato ora basta. Lo sò lo riconosco sono troppo focoso nelle argomentazioni e nell’esprimermi ma lungi da me pensare che la juve quest’anno se non cambiano allenatore e/o non comprano giocatori importanti come un difensore e un trequartista/fantasista la vedo dura molto ma molto dura. FORZA JUVE

  6. Analisi perfetta!!!

  7. Analisi e pensiero condivisibile in pieno. Bisogna fare tesoro delle sconfitte e tramutarle in rabbia per il resto della stagione

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi