Ultime ore mercato Juventus: torna Matri

Ultime ore mercato Juventus: torna Matri

Ultime ore mercato Juventus: torna Matri

Ultime ore mercato Juventus: Matri ha già sostenuto le visite mediche e domani sarà a Torino

23:30 – La Juve ha scelto Alessandro Matri: Beppe Marotta ha abbandonato la pista Osvaldo e ha chiuso per il ritorno di Matri in bianconero. C’è il sì sia del Milan, sia del Genoa, che ha preso Borriello. Al contempo, la Vecchia Signora ha venduto Donis al Sassuolo. Per rivedere Matri in campo, bisognerà che recuperi dall’infortunio (ancora 2 settimane di stop).

Ultime ore mercato Juventus. I bianconeri hanno appena ceduto al Toronto la “formica atomica” Giovinco. Al suo posto, la società, si è affacciata sul mercato per potersi accaparrare uno dei due giocatori che hanno già calpestato il terreno di Vinovo e che sono rispettivamente Matri e Osvaldo. Matri da tempo con il polpaccio KO ha comunque sostenuto le visite mediche, mentre Osvaldo ha dichiarato “Voglio tornare alla Juve e spero di restarci a lungo. In questo momento voglio solo la Juve: altrimenti resto all’Inter”.

Ovviamente, il presidente Thohir e la società tutta, cerca di fare il possibile affinché il giocatore non vada dai diretti “nemici”, sportivamente parlando. Per Matri c’è da aspettare anche il via libera da parte dei medici bianconeri che ovviamente sono allarmati dal suo guaio muscolare recidivo. Nel dopo partita Udinese – Juve di oggi, il mister Allegri, in un intervista, ha sostenuto che dal mercato arriverà uno dei due giocatori sopra citati e alla domanda di Alessio Tacchinardi: “Chi dei due tra Osvaldo e Matri ha caratteristiche che servono di più per il suo gioco?”, il mister ha risposto: “Tutte e due hanno caratteristiche simili e soprattutto che possano essere utili per la squadra”. I giochi sono giunti al capolinea e domani sera alle 20:00 si chiude il “mercato di riparazione” e uno dei due riavrà la sua vecchia casacca.

4 commenti

  1. se non riusciamo a distinguerci dalle altre italiane come possibilità di mercato, non vedo come possiamo ambire a entrare nel novero delle prime squadre europee…puntavamo addirittura ad un trequartista titolare e alla fine niente, quindi vuol dire che affronteremo la seconda e decisiva parte della stagione con la squadra incompleta e giocatori fuori ruolo…mah…

  2. Grandi acquisti…..TIRCHI

  3. E’ vero che con il senno di poi tutti siamo bravi, ma da un pò di tempo a questa parte siamo ritornati ad essere una squadra prevedibile. Anche oggi è scesa in campo una formazione, con alcuni giocatori poco adatti alla partita. Premetto che se dipendesse da me, Pirlo e Llorente farebbero i panchinari a vita; è altrettanto vero che alcuni nostri giocatori infortunati, stentano a riprendersi dai loro infortuni e questi oggi si sono aggiunte le assenze forzate di Marchisio e Vidal. Ma per quale strano scherzo del destino Coman e Morata non possono essere maggiormente utilizzati? Ancora sento raccontare, dagli opinionisti Sky, la storiella che Llorente è più funzionale al gioco della Juventus. Guardando gli altri ho imparato che nel calcio la supremazia del gioco, è a favore di quelle squadre che corrono e pressano per 90′. Oggi ne abbiamo incontrata una di queste, dove nel primo tempo ha creato due nitide palle gol; Allan ha sovrastato il Polpo così come l’Udinese ci ha ridimensionati. Senza voler fare paragoni con un recente passato, ho la sensazione che la cattiveria, la sete di vittoria sta scemando pian piano, per cui anche oggi si è vista in campo una squadra molto fragile, fronteggiata e a momenti sovrastata da una migliore organizzazione di gioco degli avversari. Magari se Tevez fosse riuscito, nell’unica occasione capitatagli, a far gol, forse staremo a lodare la caparbietà della nostra Juventus, anziché rammaricarci dei due punti persi, che psicologicamente avrebbero potuto far maggiormente male alla Roma.

  4. Però poi noi tifosi possiamo anche commentare. Ok siamo primi e con merito, ok la situazione è positiva, ok c’è chi critica Marotta a prescindere e per partito preso. Quello che non ho capito è questa NON VOLONTA’ di migliorare la squadra nelle finestre di mercato di gennaio. Cioè per quale motivo per sostituire giovinco noi si deve per forza prendere uno scarso che faccia il quinto attaccante? Molte squadre hanno investito qualche soldo per MIGLIORARSI, noi invece ci sentiamo a posto così e senza bisogni particolari. Aldilà del fatto poi che noi il quinto attaccante, per rendimento e di gran lunga per distacco, ce l’abbiamo già in casa ed è Llorente, e dunque servirebbe pure qualcuno di meglio. Ogni anno c’è sempre la stessa storia, si parte con tentativi verso giocatori veri o simil-veri (Snejider), poi ai primi rifiuti (ovvi, se li vuoi gratis…) si passa al piano b, poi c (Zaza), poi d (Osvaldo, Rolando, fate voi…) e poi si prende quello che non interessa a nessun altro solo perchè te lo regalano. Pure infortunato e che va per i 31 quest’anno. Ma che logica è? Aiutatemi.

    Non è meglio cercare di investire qualche soldo per prendere un giocatore valido che realmente ti possa anche un poco migliorare la squadra? Attenzione, sto dicendo qualche soldo, non 30 milioni, attualmente noi stiamo mettendo ZERO EURO da 3 anni a questa parte. Quale logica ti dice che, avendone qualche minima possibilità, tu scegli di NON migliorare la tua squadra? Il fair play finanziario? Ce l’abbiamo solo noi? I soldi presi per Gabbiadini sono sfumati? I soldi della qualificazione in Champions li han persi?

    Boh, a restare fermi si va indietro, mi aspetterei che l’organizzazione e la società migliori tendano a mirare a restare i migliori, ma questa strada non la capisco. In Champions un deceglie e un matri in più, un giovinco in meno, non abbiamo spostato di mezza virgola gli equilibri, i nostri avversari invece han lavorato sodo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi