Juventus news

Ufficiale: rescissione consensuale tra Del Neri e la Juventus

Scritto da Redazione JM

Gigi Del Neri e la Juventus hanno raggiunto l’accordo per un divorzio indolore. Il tecnico di Aquileia, dunque, che aveva un accordo di un altro anno con i bianconeri sarà libero di accasarsi dove meglio crede. A comunicarlo è una nota ufficiale apparsa sul sito Juventus.com, che non parla però di eventuali penali o buonuscite per la rescissione.\r\n\r\n“Juventus Football Club comunica che Luigi Del Neri non sarà l’allenatore per la stagione 2011/2012. Il Presidente Andrea Agnelli, i dirigenti e la squadra lo ringraziano per l’impegno profuso e gli augurano un futuro professionale ricco di soddisfazioni”.

11 Commenti

  • e’vero che e’ stato un’anno fallimentare, ma per me la maggior colpa l’hanno i giocatori, o la maggior parte dei calciatori (senza grinta ne determinazione in diverse occasioni)Durante la settimana…tante promesse e parole…poi quasi sempre il nulla.\r\nDel Neri ha fatto quello che poteva….Adesso speriamo in bene con Conte anche se a Bergamo ha fallito in maniera roccambolesca (vero DONI?)

  • Gli unici suoi meriti, a questo punto, sono stati quelli di aver lavorato seriamente (e ci mancherebbe altro) e di aver accettato di andarsene senza fare casini, a differenza di qualcuno che avete ricordato.\r\nE’ andata male.\r\nPeccato.\r\nCerto è che quelli a rimetterci di più siamo stati noi.

  • Non mi mancherai, e credimi se io fossi stato Agnelli dopo la partita e la figura fatta alla prima giornata contro il Bari tu avresti iniziato una fantastica carriera da magazziniere di Vinovo.\r\n\r\nDichiarazioni, obbiettivi tecnici, e giudizio delle partite e della stagione tutte assolutamente non in linea su quello che dovrebbe rappresentare la Juventus.\r\n\r\nSperiamo di cuore che Agnelli e Marotta abbiano fatto tesoro degli sbagli compiuti con Del Neri e gli acquisti da lui suggeriti/avvallati e che per Conte preparino una squadra degna del nome Juventus.\r\n\r\nAddio Del Neri tu sei stato il PRIMO a NON CAPIRE e NON VOLER CAPIRE quale è la mentalità JUVENTUS. \r\n\r\nIl pareggio non è un buon risultato!\r\nLa sconfitta non è nemmeno un risultato!\r\n\r\nAlla Juventus conta SOLAMENTE VINCERE. \r\n\r\nSiamo stati la prima squadra in Europa a vincere tutte le competizioni UEFA siamo la squadra più titolata d’Italia e quella con più tifosi. \r\n\r\nGiudicare buona come hai fatto pubblicamente una stagione come quella appena trascorsa significa essere ottusi.\r\n\r\nPerso 2 volte contro il Palermo (che vince a torino da 4 anni)\r\nPerso 2 volte contro il Parma\r\nPerso in casa contro il Bologna\r\nPerso all’esordio a Bari squarda classificata ULTIMA\r\nPerso a Lecce quando era il momento di fare il salto di qualità\r\nUmiliati a Napoli\r\nUmiliati a Udine\r\nDue volte raggiunti a fine partita dopo essere stati in vantaggio 2-0\r\nFuori dall’Europa League nella fase a gironi senza mai vincere\r\nFuori dalla coppa Italia\r\nSettimi in campionato fuori dall’europa.\r\nSquadra che ha subito il maggior numero di Goal in casa\r\n\r\nSe questo può essere giudicato un buon lavoro…

  • è andato via senza polemiche…cosa che gli fa’ onore come persona,rispetto a Ranieri che si è preso pure i soldi della spesa alla conad.

  • Da gran signore a tolto il disturbo coscienziente di non essere riuscito a traghettare la juve in chempion. Lo salutiamo con un pò di dispiacere perchè le premesse erano buone, ma alla juve non si può sbagliare anche se a volte la sorte non ci aiuta.\r\nciao e in bocca al lupo

  • immagino che abbia lavorato seriamente cercando di dare fondo alle sue riserve tecnico-tattiche.\r\nNon è tutta colpa sua (avrei voluto vederlo allenare una rosa con qualche campione in più), ma lui ha grossi limiti di personalità e tutti lo sapevamo che rappresentava un uomo di transizione….. poteva andarci bene, ma evidentemente non è stato così!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi