Ufficiale, Jeep sulle maglie della Juventus per i prossimi tre anni | JMania

Ufficiale, Jeep sulle maglie della Juventus per i prossimi tre anni

Ufficiale, Jeep sulle maglie della Juventus per i prossimi tre anni

La Juventus ha annunciato ufficialmente, per bocca del suo presidente Andrea Agnelli, di aver siglato un accordo triennale con il marchio Jeep, che campeggerà sulle maglie bianconere per le stagioni sportive 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015. Nel corso della conferenza stampa convocata per stamane, il numero uno di Corso Galielo Ferraris ha dato l’annuncio del contratto di …

La Juventus ha annunciato ufficialmente, per bocca del suo presidente Andrea Agnelli, di aver siglato un accordo triennale con il marchio Jeep, che campeggerà sulle maglie bianconere per le stagioni sportive 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015. Nel corso della conferenza stampa convocata per stamane, il numero uno di Corso Galielo Ferraris ha dato l’annuncio del contratto di partnership, parlando di fianco all’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, e al numero uno di Exor, John Elkann:  “Il motivo per il quale vi ho convocato, è la presentazione di una partnership che la Juventus ha siglato questa mattina con uno dei più prestigiosi brand d’automotive al mondo ed è il marchio Jeep. Quindi è con estremo orgoglio e con estremo piacere che siamo qua oggi ad annunciarvi questa partnership, che sarà una partnership triennale”.

[youtube width=”540″ height=”370″]http://www.youtube.com/watch?v=Pgd8fE51K1U[/youtube]

Proseguendo, nel corso della conferenza stampa, il presidente bianconero si è addentrato nelle specifiche dell’accordo, soffermandosi su alcuni punti cardine che hanno portato a questa scelta: “Una partnership che riflette anche quelli che sono i valori del lavoro che è stato fatto in questi due anni da parte della società tutta, un lavoro di ristrutturazione molto importante che ha visto dare i suoi frutti o comincia a vedere i suoi frutti sul  lavoro in campo da parte del mister Antonio Conte e dei ragazzi; quindi un lavoro che va attribuito soprattutto a loro, ma non vanno dimenticate le componenti sportive, da Marotta a Paratici, a Nedved, a Gianni Rossi per quanto riguarda il settore giovanile, in quanto c’è un lavoro di profonda trasformazione che è in atto da due anni e che sta continuando ad andare avanti. Ma è anche l’altro lato della squadra, la parte della società, che sta lavorando duramente per riposizionare Juventus dove le compete e alla Juventus le competono i vertici. Oggi questo lavoro raggiunge una tappa importante con l’annuncio dello sponsor per le stagioni 2012/13, 2013/14, 2014/15. Un accordo che ha visto il gruppo Fiat cogliere un’opportunità, ma mi preme sottolineare il lavoro dell’area commerciale, con il direttore Francesco Calvo e il responsabile delle partnership Giorgio Ricci, che hanno portato avanti una serie di trattative anche con altri sponsor, ma alla fine la volontà di scegliere la maglia Juventus è stata una volontà fortemente manifestata da parte del gruppo Fiat e siamo estremamente orgogliosi di questo. Un accordo che riporta la Juventus ai vertici delle classifiche del valore del brand, in quanto ha un valore di 35 milioni sul triennio, più la fornitura di auto, quindi ci posiziona come primi in Italia per valore della maglia e ci riporta nella top ten in Europa, dove la Juventus vuole essere”. “Jeep, vi dicevo, è un prestigioso marchio americano che arriva sulle maglie italiane, quindi per noi è un motivo di estremo orgoglio. Sulle nostre maglie, accanto ad un marchio storico, Nike, ci sarà appunto Jeep, quindi io, spiegare, i valori di Nike e Jeep… sono due marchi globali, sono due marchi prestigiosi. Adesso spetta a noi, continuare sul campo per essere all’altezza dei marchi che portiamo in giro. Io volevo da ultimo ringraziare ancora una volta John e Sergio per aver creduto nella Juventus”, ha concluso Agnelli prima di lasciare la parola ai giornalisti per le domande dirette.

Nel corso della conferenza, c’ è stato anche modo di tornare a parlare dello stadio e della questione dei ‘name rights’: “L’accordo dello stadio è un accordo che è stato ceduto nell’accordo quadro con Sportfive e in questo momento sappiamo che ci sono tutta una serie di trattative in corso, ma non abbiamo ancora niente di concreto”, ha chiarito il numero uno di Corso Galfer.

Dopo il presidente Agnelli, ha preso la parola l’amministratore delegato del gruppo Fiat, Sergio Marchionne, che si è espresso in questi termini: “Prima di parlare dell’accordo volevo anticipare le risposte a due domande che sono sicuro mi verrebbero altrimenti rivolte. La prima: sono tifoso della Juventus e vado volentieri allo stadio quando è possibile, specie ora che ne abbiamo uno spettacolare. La seconda: non sonno diventato tifoso bianconero per una clasusola del contratto, lo sono da quando ho cinque anni, dai tempi del “trio magico” Sivori, Charles e Boniperti. Non è però ovviamente per la mia passione sportiva che la Fiat ha scelto di diventare sponsor della squadra. La Juventus ha deciso di riprendere in mano il proprio destino e ha avviato un cambiamento profondo, che è partito da un completo rinnovo del management, un’esperienza che abbiamo vissuto anche noi in Fiat otto anni fa. Oggi è tornata ad essere una squadra competitiva e di successo e la sua maglia è nuovamente un mezzo efficace per promuovere un marchio, specialmente un brand autombilistico famoso in tutto il mondo. Con la Juventus, inoltre, abbiamo molte cose in comune, non solo l’azionista di maggioranza. Juventus e Fiat sono esempi dell’ eccellenza italiana nel mondo e ,oltre alla popolarità, condividono alcuni valori fondamentali: l’importanza della squadra e delle persone, l’ambizione di puntare a risultati eccellenti, lo spirito competitivo e la coscienza che il successo non è mai permanente, ma va conquistato ogni giorno. Tra tutti i nostri marchi abbiamo scelto Jeep e c’è un particolare che ha in comune con la Juventus, che è quasi un’affinità elettiva: la lettera iniziale. La parola Jeep è usata nelle scuole americane per insegnare ai bambini a scrivere la lettera J. E allo stesso modo, in italiano, quando pensiamo alla “i lunga”, pensiamo a Juventus. Ma ci sono motivi più profondi che rendono Jeep e Juventus un abbinamento perfetto: entrambe hanno un passato glorioso, hanno avuto la forza di rinnovarsi e di tornare all’altezza della storia che hanno alle spalle. Ecco perché, per Jeep, non potrebbe esserci miglior testimonial della Juventus, in Italia e in Europa. Spero e credo che chi, come me, è tifoso di entrambe, possa guardare al futuro con grande fiducia”.


21 commenti

  1. Non prendetevela con gli sponsor cari amici. Avere uno sponsor come Jeep, marchio nel fuoristrada stra conosciuto, ed al top come brand. Se fate un pensierino, quelli “fregati” sono i milanisti, poichèse ricordate bene, Chrysler (tra cui la Jeep), il gruppo Fiat come tutto l’automotive era ed è in grossa crisi; tra l’altro Chrysler stava per fallire; nonostante tutto pagheranno circa 12 milioni (11,6 precisamente)all’anno. Il milan come dicevo ne prende gli stessi, ma pagati da uno sponsor appartenete ad una delle famiglie più ricche al mondo, derivanti dal mondo dei petrodollari. Quindi, se è vero che Il Milan, come dicono loro, è il club più titolato al mondo, mi aspetterei, da dirigente del milan, che i petrodollari fossero mooolti di più. Quindi bella beffa direi…. e per fortuna che c’è il presidente nano che è esperto di economia e finanza…
    Comunque, Calcolando che questo è il primo vero anno della nostra rifondazione, va benissimo. Se nei prossimi tre anni saremo all’altezza anche in champions, allora vedrete quanti e quali sponsor faranno la fila per capeggiare sulle gloriose magliette bianconere.

    Grazie a tutti

  2. @elkun…per una volta vedi che siamo d’accordo……Vertoghen e’ molto bravo, l’arsenal vorrebbe prenderlo per affiancarlo al compagno di nazionale, pure lui fortissimo, vermaelen……anche suarez mi piace molto, ma credo che conte cerchi un giocatore piu’ d’area del uruguayano…lo vedo piu’ seconda punta che centravanti…forza juve

  3. Altro giro, altro nome ecco un altro acquisto mirato:VERTONGHEN dell’Ajax.
    Ecco le parole dell’agente Fifa ed esperto di calcio belga Dario Ristori:
    -“E’ un difensore d’altissimo livello, al momento non conosco bene la sua situazione di mercato ma so che come ogni giocatore belga la sua massima ambizione è giocare in Premier League. Però se si farà avanti una big italiana difficilmente rifiuterà.”
    Siamo o no una BIG?L’Arsenal pensa di chiudere con un’offerta pari a 10mln di sterline………………..

  4. Capitan Haddock

    Jeep paga alla Juve piu’ o meno la cifra che prende il milan: 35 milioni su 3 anni fa 11,6/11,7 all’anno, il milan ne prende 12. Non credo che Marchionne avrebbe accettato di tirar fuori lui i soldi solo perche’ la Juve non trovava altri sponsor interessati a quelle cifre, quindi di che parliamo? Poi mi pare solo normale che a parita’ di cifre, si giochi “in casa”. Al limite e’ la Juve che ci perde qualcosina per avvantaggiare il cugino….

  5. @El kun
    Parole sante, parole sante…….

  6. Acquisti mirati?Bene, iniziamo a prendere Suarez:

    -Luis Alberto Suarez è uno degli attaccanti più talentuosi del panorama internazionale. Dal punto di vista sportivo è eccezionale: a 25 anni ha già collezionato oltre cinquanta presenze in nazionale, tra cui quella nell’ultima Coppa America in cui si è messo in mostra tanto da essere stato premiato come miglior calciatore del torneo, ha vinto già 4 titoli nazionali in Olanda e Inghilterra ed ha segnato oltre 150 gol in meno di 300 partite. Numeri importanti, uniti al fatto che è un attaccante completo, nel senso che è dotato di dribbling, colpo di testa, fisicità, un ottimo tiro e senso del gol.

    Ecco con 25 mln si può chiudere, visto che il suo stipendio si aggira intorno ai 2mln di euro………più intelligente e mirato di così?

  7. @Giulio….quello che dici tu la juve di AA lo sta’ gia’ facendo nel miglior modo possibile…..in questo momento di grave crisi globale nessuno si puo permettere follie da sceicchi, nemmeno l’incompetente moratti….quindi bisogna usare l’intelligenza e la competenza nel sciegliere i giocatori giusti per questa squadra…..sinceramente non mi aspetto spese folli ma acquisti mirati e di qualita’…. poi magari ci potrebbero sorprendere con qualche vero colpo….tipo Lucas magari….scusate sto gia’ sognando ad occhi aperti…..forza juve

  8. Juventino_Da_Malta

    bravissimi GIULIO!!!!!

  9. io vedo che tutti vogliono
    io invece vedo una società che sta lavorando in modo straordinario, in poco tempo, con questa dirigenza è già tornata ai tempi passati.
    non si possono spendere 40/60 milioni per un giocatore che poi magari floppa come sta capitando a tante altre squadre, bisogna prendere giocatori come vidal, ootimi giocatori che diventano campionissimi nella juve, come la storia della juve del passato insegna

  10. Esatto, la notizia di oggi dice anche che non siamo riusciti a trovare uno sponsor esterno al gruppo in grado di garantire più di quanto non ci abbiano dato negli anni scorsi betclic e balocco. purtroppo poco

  11. E’ palese che ci sia una difficoltà enorme nel trovare marchi al di fuori del gruppo. Stessa storia valga per lo sponsor dello stadio, che al momento credo ancora che non ci sia. Di strada ne dobbiamo fare ancora tanta, e il prossimo anno bisogna presentarsi in coppa con una grande squadra, altrimenti ogni sforzo per tornare competitivi sarebbe vano,e gli sponsor continuerebbero a non considerarci.

  12. le scuse sono finite, quella di quest’anno più che una sessione di mercato sarà un banco di prova inappellabile:

    Non ci si potrà appellare più:

    -mancanza di appeal europeo della squadra

    -mancati introiti della Champion

    -mancanza di attrattiva per gli sponsor

    pertanto vogliamo un mercato all’altezza…………

  13. Con 35 milioni non ci si compra neppure l’alluce di un giocatore. 1) Bisogna pagare il trasferimento; 2) la percentuale all’agente; 3) le tasse allo Stato pari al 60% dell’ingaggio; 4) l’ingaggio del giocatore.; 5) assicurazione su infortuni. Quando scrivono, “Comprato Tizio a 10 milioni di euro” parlano solo del costo di trasferimento, non di tutta l’operazione.

  14. Cmq alla fine sono 12 mln di sponsor + un 20 mln da champions league + un 30 mln da cessione di calciatori (10 Melo, 10 Krasic, 10 Giovinco, senza dimenticare Elia), direi che abbiamo un buon gruzzolo per prendere quei 3-4 calciatori per fare il salto di qualità definitivo.

  15. @ Ju29doc hai detto 2 inesattezze: i nostri sono 35 mln in 3 anni, quelli del milan 60 in 5 anni (le cifre sono più o meno simili) e non sono 25mln annui quelli del Milan. Per il nome dello stadio… Sportfive ci ha già pagato, se poi sportfive trova un nome incassa lei.

  16. Jeep è la n1 nella vendita di suv a livello mondiale dna es il Bilan dal suo sponsor guadagna circa 25mln annui meno di noi…. Io non sono deluso perchè dovrebbe arrivare um altro sponsor per il nome dello stadio

  17. è una questione di prestigio,una questione di principio,tanto da far notare a molta gente dai tifosi anti-juve, a certi presidenti,e soprattutto alla lega,alla banda degli onesti,che Noi i 29 scudetti li abbiamo sudati e vinti sul campo,percio’ NESSUNO ce li deve toccare.
    sarebbe uno Schiaffo morale per tutti i personaggi che hanno creato farsopoli e lo trovo anche un riconoscimento nei confronti della Triade

  18. Se posso dirti la mia, la cosa mi lascia totalmente indifferente. Pensiamo a vincere, i simboli contano fino ad un certo punto. Certo se la mettiamo, tanto meglio

  19. @ N°7…come giudichi le parole di A.A. sulla possibile 3^ stella,dove mettere sulla maglia le 3 stelle ?
    A me pare di aver capito dalle sue non parole che se sara’ scudetto,la 3^ stella si mettera’,in quanto non ha risposto negativamente alla giornalista.

  20. 35 milioni… bei soldi ma mi ero fatto l’idea che ne arrivassero di piu’…come pensavo invece che potessero influire sul mercato estivo,invece no…sono abbastanza deluso.

  21. Ma se è del gruppo Chrysler? Se la sono cantati e suonati! Tutto questo per giustificare una transizione di fondi da FIAT s.p.a a Juventus s.p.a? O.o E metteranno il logo di colore verde oliva? O.o

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi