Udinese-Juventus | Conferenza stampa Antonio Conte | Video

Udinese-Juventus, conferenza stampa Antonio Conte: “Noi davvero soli contro tutti”

Udinese-Juventus, conferenza stampa Antonio Conte: “Noi davvero soli contro tutti”

Udinese-Juventus, conferenza stampa Antonio Conte: il tecnico bianconero torna a parlare dopo mesi di silenzio e lancia una frecciata alla Roma

conte-juve-parmaUdinese-Juventus, conferenza stampa Antonio Conte. Il tecnico della Juve torna a parlare a distanza di mesi e nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Udinese-Juventus, replica all’allenatore della Roma, Rudi Garcia: “Garcia ha detto che loro sono soli contro tutti? La Juve lo è da una vita. Prima era diventata un po’ più simpatica, ora chiaramente abbiamo ripreso le giuste posizioni e siamo orgogliosi di questo”.

C’è chi gli chiede come mai abbia scelto di tornare a parlare proprio oggi e Conta replica così:

Perché mancano sei partite e penso di farcela ad arrivare fino alla fine con la voce. L’ho risparmiata…

Ovviamente non mancano le provocazioni: la Juve davanti alla Roma solo per aiuti degli arbitri?

Non mi piace la domanda e quindi non rispondo. – la replica

In queste settimane le squadre che hanno affrontatola Roma sono sembrate quasi “scansarsi”, vedasi Parma e Atalanta, mentre chi gioca contro la Juve (ad esempio il Catania), fa sempre la gara  della vita. Garcia chiede dunque inutilmente a Guidolin e ai suoi un favore:

Chi affronta la Juve fa sempre la partita della vita. Per noi è normale amministrazione Deluso da Osvaldo? Non posso che parlane bene perché si applica sempre molto in allenamento. Come ho detto anche in passato è logico che sia indietro rispetto agli altri dal punto di vista fisico e negli schemi. Ci darà un mano da qui alla fine.

A Udine la Juventus dovrebbe fare a meno di Arturo Vidal, il cui ginocchio non è proprio OK:

Il ginocchio gli fa male, verrà a Udine poi vedremo se schierarlo.

Per la prima volta dopo diverse settimane si torna a giocare senza le coppe di mezzo:

Giochiamo domani sera e poi sabato e in mezzo c’è lo stage della Nazionale. Non cambia praticamente nulla. E’ un momento stressante – continua Conte – , ma anche molto esaltante perché siamo in corsa per campionato ed Europa League. Lo scudetto non è ancora vinto e l’ho sempre detto. Il tempo mi ha dato ragione, è un campionato aperto: un testa a testa con la Roma. Le scelte di formazione che ho fatto in passato fino a questo momento mi sembrano essere state giuste. I giallorossi sono forti.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi