Udinese-Juventus: bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

Udinese-Juventus: bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

Udinese-Juventus: bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

Udinese-Juventus. Confesso di essere combattuto, due punti a Udine devo dire che può capitare di doverli lasciare e d’altronde come si può chiedere di più a questa squadra, la nostra, che ha perso una sola volta in campionato (a Genova) e diciamolo anche in una maniera rocambolesca e immeritata, tuttavia il pari della Roma in …

Udinese-Juventus. Confesso di essere combattuto, due punti a Udine devo dire che può capitare di doverli lasciare e d’altronde come si può chiedere di più a questa squadra, la nostra, che ha perso una sola volta in campionato (a Genova) e diciamolo anche in una maniera rocambolesca e immeritata, tuttavia il pari della Roma in casa con l’Empoli era un’occasione ghiottissima che ci siamo lasciati sfuggire e questo non fa certo morale.

Con l’Udinese c’è stato anche un pizzico di sfortuna perché dopo un primo tempo giocato veramente male, nel secondo abbiamo preso in mano le redini del gioco e creato diverse occasioni, ma non è bastato. Trovo che Allegri a volte come era anche per Conte sia tardivo nell’effettuare i cambi, così come non trovo sempre necessario ricorrere al 3-5-2 e all’utilizzo di Evra che proprio non trovo utile. Chiaramente non è che non si vince perché gioca Evrà o perché si adotta un modulo piuttosto che un altro, tuttavia già con il Parma in coppa Italia si era visto un calo prestazionale importante e le modifiche apportate nella partita con l’Udinese non hanno prodotto alcun miglioramento.

La Roma in verità sta giocando malissimo e perde punti a tutto spiano sia in casa che in trasferta ed è incredibilmente aiutata dagli arbitri (anche ieri rigori negati all’Empoli espulsione di Saponara inventata, espulsione non vista a Maicon, espulsione di Sarri che è il settimo allenatore espulso contro la Roma in 21 partite alla media di un 33%) tuttavia non bisogna scherzare con il fuoco. Anzi proprio in virtù di questo bisogna cercare di incrementare il più possibile il nostro vantaggio su di loro perché a Roma faranno di tutto per farli vincere.

E’ interesse di tutti (a parte la Juve) tenere il campionato aperto altrimenti ad oggi la Roma sarebbe per lo meno a -15 checché ne dica il violinista. Ora il calendario è pressappoco uguale sia per noi che per loro da qui allo scontro diretto. Occorre assolutamente per lo meno arrivare con questi sette punti di vantaggio. Oggi alla fine s’è persa un’occasione. Non deve ricapitare.

10 commenti

  1. Guardo la classifica e vedo che siamo ultimi……ops la stavo leggendo sottosopra a meno male siamo primi

    • sarebbe un ottimo pezzo per la prossima volta
      titolo guardo la classifica e vedo che siamo ultimi
      testo
      ops stavo leggendo sottosopra meno male siamo primi.
      fine
      😉
      lorenzo dobbiamo scrivere di una partita e fare anche delle considerazioni ti pare? 😉

      • E vero che la partita non e stata giocata alla grande, però ci sta che una partita in trasferta viene giocata male soprattutto se gli avversari giocano in 9 persone dietro la linea della palla, bisogna dire che mancavano 2 giocatori di 1° livello a centrocampo (oltre a ROMULO e ASA).il vero problema sono quei tifosi che quando la JUVE non gioca ai suoi livelli parlano come se ce la fine del mondo, io guardo la squadra come gioca nella normalità senza esaltarmi del 6-1 col Verona non mi abbatto con il pareggio di Udine. per quanto riguarda la champions io sono fiducioso ( per il campionato pensiamoci da settembre). FORZA JUVE

        • Alessandro Magno

          Concordo danno fastidio anche a me quei tifosi ma penso che dal mio articolo e dai miei commenti si evince che io non sono cosi.

  2. l’involuzione nel gioco potrebbe essere anche solo un fatto atletico in una stagione si sta ci sono momenti migliori e peggiori . ho visto pirlo molto male sia ieri che col parma. lento lento lento

  3. Direi bicchiere mezzo pieno perchè il turno era favorevole alla Roma…..se poi Tevez metteva dentro quella palla alla fine.

    Sugli altri campi grande gara di Zaza ,Berardi e Quagliarella…. per la gioia di Thoir e Ferrero ovvero quelli che più hanno speso per rinforzare la squadra

    Davvero ottimo invece l’innesto di Gabbiadini al Napolè….peccato

    saluti e forza Juve

  4. La parte più preoccupante è la mancanza di gioco nelle ultime partite. Con il Chievo si è vinto per merito di due giocate di POGBA!
    Anche ieri la partita e’ stata inguardabile; chi c’ha la possibilità di vedere gli altri campionati europei rimane sconcertato.
    Mancanza di ritmo, di fluidità di manovra, inefficienza tattica: tutto ciò si è visto ieri e contro una squadra che non ha fatto altro che cercare di “ringhiare” su ogni giocatore avversario.
    Sarò pessimista ma il passaggio del turno in coppa lo vido molto difficile anche se contro una squadra in netta crisi.

  5. Io ritengo preoccupante il fatto che la squadra abbia avuto una evidente involuzione nel gioco e nelle occasioni create.
    Negli ultimi mesi, tranne che con il Napoli, abbiamo vinto solo con le piccole, per il resto solo pareggi.

    • Sig.Vincy,
      temo che questo sia il gioco che sa “insegnare” Allegri. Ieri sentirlo, durante la partita, ripetere spesso, da bordo campo, ai suoi giocatori di stare calmi mi ha demoralizzato.
      Più calmi di quanto erano non so!
      Il gioco del calcio attuale non permette queste lentezze di gioco!
      Andando avanti di questo passo non so dove si arriverà; forse in Italia sarà comunque sufficiente per vincere lo scudetto.

  6. Giustissimo Alessandro, però considera che Udine non è proprio un campo facilissimo. La Roma, se non ricordo male, quest’anno ci ha vinto grazie al gol fantasma di Astori… Peccato comunque per l’occasione persa.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi