TuttoSport insiste: Fernando Gago un obiettivo della Juventus | JMania

TuttoSport insiste: Fernando Gago un obiettivo della Juventus

Rispunta Fer­nando Gago nelle strategie della Juventus e questa po­trebbe anche essere la volta buona. L’argentino è un ha­bitué della lista dei deside­ri juventini che ha già fre­quentato assiduamente, so­prattutto la scorsa estate, quando il suo nome era un’alternativa all’acquisto di Gaetano D’Agostino e a Felipe Melo. Alla fine la Ju­ventus ha scelto il brasilia­no, …

fernando-gagoRispunta Fer­nando Gago nelle strategie della Juventus e questa po­trebbe anche essere la volta buona. L’argentino è un ha­bitué della lista dei deside­ri juventini che ha già fre­quentato assiduamente, so­prattutto la scorsa estate, quando il suo nome era un’alternativa all’acquisto di Gaetano D’Agostino e a Felipe Melo. Alla fine la Ju­ventus ha scelto il brasilia­no, ma il Real Madrid non ha risolto il problema: il centrocampista continua a trovare poco spazio e la sua inquietudine sale con l’av­vicinarsi del Mondiale in Sud Africa. A distanza di sei mesi, insomma, la situa­zione non è cambiata e Ga­go rimane un giocatore che il Real non faticherebbe a cedere.
Così l’idea ha ritrovato vigore dalle parti di Torino, dove l’emergenza nel mezzo sta facendo muovere celermen­te gli uomini del mercato. Si inseguono nomi, voci e pro­getti, alcuni durano lo spa­zio di un paio di telefonate. Vedi Antonio Candreva, promettentissimo centro­campista dell’Udinese, at­tualmente in prestito a Li­vorno. Alla Juventus piace assai (complice, pare, anche una raccomandazione di Marcello Lippi che l’ha già chiamato in Nazionale), ma l’operazione è difficile per le condizioni det­tate dall’Udinese (per altro vicina all’accordo con il Ge­noa).

LO SVEDESINO Più con­creto, piuttosto, il progetto Ekdal. Lo svedesino potreb­be emulare Michele Pao­lucci e tornare a Torino dal prestito al Siena. La Juven­tus è proprietaria di tutto il cartellino e ha notato con piacere gli straordinari pro­gressi del centrocampista ventenne che unisce qua­lità, quantità e personalità. La differenza fra lui e Pao­lucci, però, è sostanziale: il centravanti al Siena non ha trovato spazio, Albin Ekdal è praticamente un titolare. Da qui le titubanze (per al­tro comprensibili) del club toscano, fresco di cambio di proprietà. La Juventus in­siste e nella prossima setti­mana il pressing conti­nuerà, perché Ekdal sareb­be l’ideale per mettere a po­sto i problemi e le emergen­ze del reparto, senza appen­santire il monte ingaggi e sposando una filosofia di ri­lancio dei giovani molto gradita ai piani alti di Cor­so Galileo Ferraris.

LEDESMA – Il caso Ledesma è a parte: la Juve si è informata, il presiden­te biancoceleste Claudio Lotito non sembra orientato alla formula del prestito (nonostante rischi di perdere il giocatore a ze­ro per la causa intentata da Ledesma stesso) e continua a chiedere una cifra che oscilla intorno ai dieci mi­lioni. Troppi per la Juven­tus, che non sembra avere intenzione di compiere un investimento importante in questo particolare e delica­to momento.

Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi