Trezeguet, ex Juventus | "Conte uno dei migliori al Mondo"

Trezeguet: “Orgoglioso della Juventus, Conte uno dei migliori al Mondo”

Trezeguet: “Orgoglioso della Juventus, Conte uno dei migliori al Mondo”

David Trezeguet, ex attaccante della Juventus, ha rilasciato oggi una lunga intervista a ‘Tuttosport’ nella quale ha elogiato Tevez, Pirlo e Conte

FBL-ARG-NEWELL'S OLD BOYS-TREZEGUETDavid Trezeguet riabbraccerà il popolo della Juventus il prossimo 14 dicembre: in occasione della gara casalinga dei Campioni d’Italia contro il Sassuolo, il 36enne bomber franco-argentino, attualmente in forza al Newell’s Old Boys, avrà la sua passerella sul terreno di gioco dello Juventus Stadium. Intanto, ha rilasciato una lunga intervista a ‘Tuttosport’. Sono orgogliosissimo di quanto ho fatto alla Juve e del rapporto splendido che ho creato con i tifosi. E’ tutto speciale”, ha esordito David che con i bianconeri ha vissuto anche l’anno ‘infernale’ di B. “Emerson si è pentito di non essere venuto in B con noi? Lo capisco. Io ci sono andato e non mi sono mai pentito. Anzi, con quel gesto io ed i miei compagni abbiamo guadagnato un rispetto importante da parte della gente. Un rispetto che per me vale come un trionfo”, ha proseguito l’attaccante.

Da tifoso, Trezeguet non vede l’ora che arrivi martedì per guardare Juventus – Real Madrid:

“A Madrid ha perso giocando bene. Martedì deve vincere: per i tre punti e per avvicinarsi agli ottavi – ha proseguito ‘Re David’ -, un traguardo fondamentale per la società. Quelli col Real sono appuntamenti che vanno al di là dei 90 minuti. La notte della vigilia facevo sempre fatica a prendere sonno. Però… Sono le partite più belle, quelle che ti fanno capire a che livello sei, visto che dall’altra parte c’è una delle favorite al successo finale. La Juve può vincere perché ha i giocatori giusti e una grande mentalità. Noi trionfammo grazie a un’enorme determinazione. Possiamo ripeterci, riuscendo a contrastare con le stesse armi la tecnica degli spagnoli. Un trionfo darebbe un colpo di morale strepitoso, in grado di trascinare i bianconeri anche fino in fondo”.

A trascinare i bianconeri ci sta pensando Carlitos Tevez, del quale Trezeguet dice:

“E’ perfetto per la mentalità della Juve e per il gioco di Conte. Ha grande tecnica e non molla mai: un bell’animale. E’ stato un grande colpo, quello che i tifosi volevano. Ma quel che più conta è che campioni così tornino a cercare la Juve. Un attacco Tevez – Trezeguet? Sarebbe una grande coppia. Tevez è ideale per giocare accanto a un attaccante centrale come me. Come caratteristiche tecniche Tevez e Llorente ricordano me e Del Piero”.

A proposito di Del Piero, la sua 10 è finita sulle spalle di Tevez…

“Tutto cambia, nella vita. Bisogna saper voltare pagina: il 10 lo hanno portato prima Platini e poi Del Piero. Tevez è altezza di questo numero”, ha detto Trezeguet.

Piano piano, intanto, si sta inserendo negli schemi di Conte anche Fernando Llorente:

“L’avevo affrontato nel Bilbao. E’ una prima punta vera, un giocatore che può diventare importante anche nella Juve”.

I tifosi, intanto, si interrogano sul futuro di Andrea Pirlo: Trezeguet lo confermerebbe?

“Per Andrea ho un debole calcistico, mi sarebbe piaciuto giocare anche con lui. L’altra sera, contro il Catania, mi è sembrato uno dei migliori: con la sua qualità trasmette tranquillità e fisicamente l’ho visto bene. Deve restare e continuare per il bene del calcio”, prosegue.

Poi, una battuta sulle critiche a Buffon:

“Mi sono sembrate esagerate. Gigi resta il numero uno. Non l’ho sentito per telefono, ma quando verrò a Torino, a dicembre, sarà uno dei primi che saluterò”.

A Torino riabbraccerà anche Antonio Conte, ex compagno e attuale tecnico della Juventus:

“Adesso è uno dei tecnici più importanti al mondo. Per il rapporto forte che ha da anni col club lo vedo a Torino ancora a lungo”, conclude.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

2 commenti

  1. Grandissimo David …. cuore bianconero …. forza juve

  2. non so voi, ma le prima due parole di questa frase mi hanno fatto sorridere:
    “Possiamo ripeterci, riuscendo a contrastare con le stesse armi la tecnica degli spagnoli. Un trionfo darebbe un colpo di morale strepitoso, in grado di trascinare i bianconeri anche fino in fondo”

    ripeterCI…parla ancora da juventino, come se non se ne fosse mai andato…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi