Trabzonspor - Juventus 0-2 | Intervista ad Antonio Conte

Trabzonspor – Juventus 0-2, Conte: “Visti Giovinco e Osvaldo?”

Trabzonspor – Juventus 0-2, Conte: “Visti Giovinco e Osvaldo?”

Trabzonspor – Juventus 0-2: Antonio Conte è soddisfatto della prestazione dei suoi ed è orientato a schierare le ‘seconde linee’ anche contro la Fiorentina

conte-sky-juventus-chievoC’è molta soddisfazione nelle parole di Antonio Conte al termine della gara vinta in Turchia contro il Trabzonspor per 2-0. La squadra, seppur rimaneggiata, ha preso l’impegno con il piglio giusto e ci sono stati ottimi segnali da cosiddetti ‘comprimari’ come Giovinco e Isla. “Vedo Cristiano Ronaldo che si arrabbia moltissimo quando sbaglia un gol – le parole di Conte al termine della gara riportata da ‘La Stampa’ -. Bene anche Giovinco deve uscire dal campo con la rabbia di non aver segnato: ha fatto giocate importanti, ha dato assist però da lui mi aspetto il gol e ha avuto tante occasioni per farlo. Voglio che i miei attaccanti si arrabbino perché per loro il gol è un obiettivo da centrare e da inseguire con ferocia senza accontentarsi. Questo vale anche per Osvaldo. Se segna 1 gol sono contento, se ne fa 2 lo sono di più e se ne fa 3 sono felice”.

Con ogni probabilità, dunque, la formazione che ha vinto in Turchia sarà la stessa che affronterà la Fiorentina nei quarti di finale. Conte crede molto nelle ‘seconde linee’ e così come fatto in Coppa Italia (seppur non con lo stesso risultato), darà loro ancora fiducia:

“Sono giocatori che vengono bastonati in maniera eccessiva dalle critiche. Qui mi hanno dato una bella risposta e mi auguro che sia stata una serata importante per acquisire più autostima. Avevo detto che fino alla fine della stagione dovrò far ruotare tutta la «rosa» di cui dispongo e lo confermo”, ha proseguito Conte.

A fare la differenza, in ogni caso, è stato l’atteggiamento di tutta la squadra, che finalmente è sembrata pronta per i palcoscenici europei:

“Siamo venuti a Trabzon con l’idea di non difendere il 2-0 come facevano una volta le squadre italiane: abbiamo condotto la partita, l’abbiamo fatto in maniera convincente e il risultato ci sta pure stretto. Alla fine è sembrata un’impresa semplice ma prima di cominciare avevo qualche dubbio sulla qualificazione, visto che all’andata non avevamo giocato bene”.

Ora si pensa al Milan e al big match domenica:

“Anche se con il Trabzonspor abbiamo speso qualche energia in meno di quanto temevo, pensando a una qualificazione più in bilico, il recupero delle forze non sarà semplice. Abbiamo speso energie nervose importanti e avremo soltanto un giorno per preparare il match di San Siro. Non è cambiato nulla”, conclude Conte.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi