Torino-Juventus | Allegri | Conferenza stampa | Video

Torino-Juventus, Allegri: “Troppe critiche dopo il Monaco” (Video)

Torino-Juventus, Allegri: “Troppe critiche dopo il Monaco” (Video)

Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Torino-Juventus: il tecnico bianconero non crede allo scudetto già domani e sulla Champions…

Torino-Juventus, Allegri in conferenza stampa alla vigilia del derby. Massimiliano Allegri, tecnico della Juve, ha parlato alla vigilia del derby della Mole che si giocherà in casa del Toro: l’allenatore toscano è apparso abbastanza contrariato per le critiche che gli sono piovute addosso all’indomani della qualificazione alle semifinali di Champions League. Tra gli opinionisti più duri nei suoi confronti, Arrigo Sacchi, con il quale sembra quasi esserci un conto aperto.

Quando raggiungi un obiettivo importante come le semifinali di Champions – esordisce Allegri – , arrivano messaggi un po’ da tutti che fanno piacere. Non mi è piaciuta che la squadra sia stata criticata: quella sera l’obiettivo era la semifinale. Siamo in un momento della stagione in cui alla squadra non si può chiedere di più. Ci sono state delle critiche eccessive nei confronti dei ragazzi che stanno confermando e migliorando quando fatto negli ultimi anni.

Servirà un’impresa contro il Real Madrid, ma proprio per il doppio scontro con i campioni d’Europa, Allegri potrebbe riavere a disposizione pedine importanti come Pogba, Asamoah e Romulo:

Pogba? Stiamo facendo di tutto per recuperarlo per la semifinale di ritorno: ha buone possibilità di essere a disposizione. Stiamo facendo di tutto per recuperare anche Asamoah e Romulo, che lunedì si aggregherà al gruppo. Chi ha giocato meno – evidenzia – sarà importante in questo finale di stagione. Dovremo giocare la semifinale contro i campioni d’Europa, una squadra galattica: affascinante, con la consapevolezza delle difficoltà ma anche sapendo che possiamo arrivare in finale. Dobbiamo giocarci al meglio le nostre possibilità. Se non ce la faremo saremo eliminati da una squadra fortissima.

L’attenzione dei campioni d’Italia è comunque tutta per il derby di domani: i granata hanno una gran voglia di rivalsa dopo aver perso all’andata, mentre i bianconeri potrebbero addirittura chiudere la questione scudetto.

Per lo scudetto dobbiamo ancora fare sei punti per la matematica. Domani abbiamo il derby che è sempre una gara molto difficile contro un Torino che sta facendo bene e che è in lizza per l’Europa. Nessuna fretta di chiudere – continua Allegri – , ma la necessità di fare risultati. Penso sia davvero difficile vincere lo scudetto domani. Per noi sarà difficile vincere e non credo la Lazio perda punti. Il Toro non credo sia superiore a noi, ma ha un’ottima organizzazione, hanno fatto un lavoro eccezionale. Hanno giocato benissimo contro lo Zenit in casa. E’ una squadra difficile da giocarci contro, dovremo fare molta attenzione.

Quanto alla formazione, il tecnico bianconero non si sbilancia, ma esclude sin da subito l’impiego di Evra: al suo posto uno tra Padoin (in vantaggio) e De Ceglie.

Domani tutti a disposizione a parte Evra: dopo allenamento valuterò la formazione migliore.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi