Torino - Juventus 0-1, le pagelle: Tevez imprescindibile | JMania

Torino – Juventus 0-1, le pagelle: Tevez imprescindibile

Torino – Juventus 0-1, le pagelle: Tevez imprescindibile

La Juventus batte anche il Torino 1-0 sul terreno di gioco dell’Olimpico, al termine di una partita nella quale i granata pensano solo a difendersi. Non è un caso che Buffon non venga chiamato in causa fino all’88. La partita ha detto ancora una volta che Tevez è imprescindibile per la Juventus, mentre Giovinco e …

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-LAZIOLa Juventus batte anche il Torino 1-0 sul terreno di gioco dell’Olimpico, al termine di una partita nella quale i granata pensano solo a difendersi. Non è un caso che Buffon non venga chiamato in causa fino all’88. La partita ha detto ancora una volta che Tevez è imprescindibile per la Juventus, mentre Giovinco e Marchisio sono andati decisamente sotto le aspettative.

Juventus

Buffon S.V.: Si gode il derby della Mole da una posizione privilegiata. Mai chiamato in causa.

Barzagli 6+: Mai messo in difficoltà dagli attaccanti avversari. Si limita soprattutto alla gestione della palla e a bloccare quelle poche sortite offensive.

Bonucci 6: Anche lui, come Barzagli, non incontra grossi pericoli nel contrastare le punte nemiche. E’ puntuale negli interventi, ordinato nel posizionamento in campo, ma un po’ impreciso nell’impostazione. Partita sufficiente la sua.

Chiellini 6+: Come per gli altri due compagni di reparto, anche per Giorgione non ci sono grandi difficoltà nel bloccare le folate avversarie. Tiene sempre sotto controllo Cerci, concedendogli pochissimo spazio, e negli anticipi è sempre puntuale. Dimenticata la brutta prestazione di Copenaghen.

Lichtsteiner 5.5: Non un derby da ricordare per l’esterno svizzero. Poco propositivo, fuori dalla manovra e mai libero di crossarla in mezzo. Da uno come lui ci si aspetta qualcosina in più.

Vidal 5.5: Anche lui al di sotto del suo solito rendimento. Sbaglia nell’impostazione, è lento nel recupero e in fase di interdizione fa molto poco. Una partita sbagliata ci può comunque stare, soprattutto in questo periodo dove gli impegni ravvicinati sono molti.

Pogba 6+: Il migliore del terzetto di centrocampo. Nei primi 45 minuti si vede poco, colpa soprattutto della marcatura asfissiante di Immobile, ma nella ripresa è più intraprendente. Smista, dribbla e segna. Decisivo infatti il colpo di testa dopo la traversa di Tevez, che regala ai bianconeri il derby e soprattutto i tre punti.

Marchisio 5.5: Poca roba oggi per il principino. Corre molto, è vero, ma nella manovra è poco presente. I suoi classici inserimenti sono rari, e poche sono le volte in cui si rende pericoloso nella metà campo avversaria. Una prestazione al di sotto, al ritorno da un infortunio, ci può stare.

Asamoah 6.5: Uno dei migliori tra i suoi. Corre, salta l’uomo e arriva spesso al cross. Molto bravo in in fase di copertura, è altrettanto deciso nelle azioni d’attacco, dove si fa trovare spesso dai compagni e non si lascia mai sopraffare da Darmian.

Giovinco 5.5: Tanta corsa e poca concretezza. Di azioni in cui poteva farsi pericoloso ne ha avute tante, ma non è riuscito mai a sfruttarle come poteva. Quello che gli manca è la cinicità sotto porta: con un po’ di cattiveria in più avrebbe sicuramente timbrato il cartellino almeno una volta.

Tevez 6.5: Ancora una volta il migliore in campo. Nel primo tempo sembra la copia sbiadita del fuoriclasse argentino, un po’ impacciato e macchinoso nei movimenti, ma nella ripresa scende in campo il vero Carlitos. Si avventa con la bava alla bocca su ogni pallone, non si lascia mai sopraffare dall’avversario e inventa giocate di alta scuola. Deliziosi, infatti, i tocchi con cui manda in porta prima Giovinco e poi Marchisio. Una spanna sopra agli altri, una fame di vittoria superiore a tutti. Fame che può essere riassunta nell’azione al 90′ dove rincorre Darmian per impedirgli di crossare. UNICO!

Padoin S.V.

Vucinic S.V.

Quagliarella S.V.

Conte 6: E’ vero, l’obiettivo primario è stato raggiunto, ma la Juve oggi non ha disputato una partita esaltante. E’ forse arrivata l’ora di varare qualche altra alternativa tattica, magari da utilizzare nel corso della partita, perchè la squadra, e soprattutto il gioco, sembrano essere diventati troppo prevedibili per gli avversari.

9 commenti

  1. Pagelle più che condivisibili.
    Non riesco a capire come ci si stupisca: la Juventus sul piano del gioco lascia a desiderare da un anno e mezzo, siccome si vince…

  2. @Luke, hai talmente ragione che dovremo aspettarci un cambio di schemi solo a seguito di una catastrofe o….di un cambio allenatore.
    Penso che Conte, l’integralista Conte, se non raggiungerà alcun risultato quest’anno, difficilmente lo rivedremo sulla nostra panchina, attratto com’è da un calcio più ricco e con altri interpreti.

  3. Lucio, Liajic e Cuadrado avrebbero risolto parecchi dei nostri problemi. Purtroppo Conte vuole giocatori completi, cosa che Cuadrado non è se si considera la fase difensiva e Liajic nemmeno per via della testa e della scarsa propensione al sacrificio.
    Io li adoro ma nel 3-5-2 nostro non ce li vedo. Certo, con un tridente sarebbe tutta un’altra cosa…

  4. Signori, ma nessuno che trovi da ridire sul gioco della Juve. L’ennesima partita sofferta e inconcludente (escluso il goal viziato). Una noia pazzesca. Pirlo o non Pirlo il risultato non cambia. Purtroppo allo schema prevedibile, lento e poco moderno, mancano anche gli interpreti adeguati, se si esclude un immenso Tevez e un Pogba acerbo ma talentuoso. Tutto questo è frutto oltre che delle scelte tecniche del mister, anche di una campagna acquisti poco lungimirante e troppo improntata a cercare parametri zero. Un esterno come Gervinho i nostri “osservatori” non l’hanno notato ? Un Lijaic dal piede caldo e in vena di cambiar aria forse ci avrebbe fatto comodo più che stare a fossilizzarsi su Zuniga si, Zuniga no. Se non hai giocatori che ti partono dai 40-50 metri col pallone tra i piedi e saltando l’avversario arrivano a conclusioni degne di tale nome, allora puoi solo sperare in qualche erroruccio dell’avversario ( o dell’arbitro) durante l’arrembaggio in area. Attenzione, perchè in champions non si troveranno squadre che si richiudono in difesa,consentendoti uno sterile tiki-taka e ne avremo un saggio già da domani sera……

  5. Sono 2 partite consecutive che Pogba ce le aggiusta. Imprevedibile, tecnicamente sopraffino e ad ogni partita più cattivo e smaliziato. Un 20enne con la testa di un veterano. Godiamocelo finché resta con noi perché poi non ne vedremo altri per anni.
    BLINDIAMOLO!

    Riguardo Tevez, dopo tutto (e con tutto intendo la marea di botte prese, la caviglia mezza rotta e i km percorsi) vederlo all’88esimo in scivolata sulla linea di fondo dopo ever rincorso l’avversario con uno scatto di 30-40 metri, beh, mi è venuta la pelle d’oca. Immenso, trascinatore, leader, qualitativamente ineccepibile…

  6. La Juventus è, forse, prevedibile perché HA un sistema di gioco, schemi ed armonia di squadra…ad oggi manca solo l’esecuzione in velocità degli schemi, cosa che Conte ripete spesso.
    Vedendo le partite mi domando quante palle goals abbiano avuto in totale i nostri avversari (assits di Buffon inclusi…) perché se la Juventus non è brillante, allora, gli altri son moribondi.
    Brutta tegola l’infortunio di Tevez perché è di gran lunga il migliore attualmente.

  7. Per Giovinco rubo una citazione da Kill Bill Vol. 2 :”sei utile quanto un buco di culo sul gomito”.

  8. Io non darei alcuna insufficienza ai giocatori, perchè l’impegno contro i macellai ce l’hanno messo tutti, invece darei 5 a Conte: ha lasciato Tevez ferito in campo 91 minuti, da dopo il gol ha ordinato di far melina in campo, ha fatto entrare Vucinic per fargli fare il terzino aggiunto, e in generale la squadra era priva di idee…

  9. Contro squadre inconsistenti come questo Torino non sarebbe il caso di schierare una difesa a quattro e mettere un centrocampista in più?
    Sono d’accordo sulle pagelle; a me è piaciuto molto Asamoah

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi