Tifare Italia o non tifare questo è il problema | JMania

Tifare Italia o non tifare questo è il problema

Tifare Italia o non tifare questo è il problema

(Di Alessandro Magno) Vedo molta gente affannarsi a fare la graduatoria di come e perché si tifa o non si tifa per l’Italia. Ho sempre mal sopportato le gare di juventinità, figuriamoci quanto mi interessano quelle sulla Nazionale. Comunque chiarisco il mio pensiero. Dal 2006 io non “tifo” Italia, diversamente però da molti juventini che …

(Di Alessandro Magno) Vedo molta gente affannarsi a fare la graduatoria di come e perché si tifa o non si tifa per l’Italia. Ho sempre mal sopportato le gare di juventinità, figuriamoci quanto mi interessano quelle sulla Nazionale. Comunque chiarisco il mio pensiero. Dal 2006 io non “tifo” Italia, diversamente però da molti juventini che vedo soprattutto su Facebook non la gufo, né tantomeno faccio la morale agli altri che la tifano. Io stesso ho scritto in più di un occasione che la Juve dovrebbe negare i suoi giocatori all’Italia, ma è anche vero che bisogna vedere se questo sia un qualcosa di realmente percorribile in quanto, credo che rientri nelle libertà individuali del giocatore decidere se giocare o meno per la propria nazionale. Per quanto riguarda invece i tifosi a me pare che sia giusto che ogni juventino si senta libero di andare dove vuole il suo cuore, perché è vero che la nazionale è espressione di questa federazione, ma è altrettanto vero che è espressione di questa nazione. Io fino a prova contraria mi sento Italiano, indi per cui non tifo per altre nazionali. Per quel che mi riguarda purtroppo dal 2006 mi sono disaffezionato a questa Italia e nonostante oggi offra un bel gioco , questa non mi dà quell’adrenalina che mi da la Juventus.

Non me la dà perché non me la dà… punto e basta. E’ assolutamente vero che dal 2006 qualcosa si è rotto e questo non può esser dimenticato. Io riesco a vedere la nazionale in modo molto sereno e distaccato, e quindi questo non è propriamente quello che si suol dire, fare il tifo. Se vince vince, se perde amen. La cosa non mi fa arrabbiare. Tuttavia non la gufavo prima e non la gufo neppure ora. Il gufare fra l’altro è una cosa molto antijuventina che l’han inventata altri contro di noi per una specie di complesso di inferiorità, indi per cui non è una logica che mi rappresenta molto. Al massimo posso gufare un Inter e un Milan in finale di Champions, ma per rosicamento. Non certo perdo il mio tempo a tifare contro l’Italia in favore poi magari di qualche altra nazione di ”simpaticoni” tipo Germania o Inghilterra. Con la Juve il discorso è diverso perché non solo la guardo come un invasato, ma quando perde ci sto male. Ho anche dei figli a cui per principio non insegno ad odiare nessuno. Perché anche odiare per me è un sentimento abbastanza ”inferiore”. L’avversario lo batto, lo vinco, lo faccio perché son più forte e convinto della mia forza, non ho bisogno di odiarlo per fare questo. Quindi i miei ragazzi per loro scelta seguono con molto interesse la nazionale e fanno il tifo per essa. Se dovesse vincere l’Europeo li porterò in centro a fare casino come mi han chiesto e come ho fatto per lo scudetto. Chi mi vedesse e non approvasse non mi rompesse l’anima, se non ha motivi per non venire in centro va benissimo rispetto le sue decisioni come voglio vengano rispettate le mie. Dico solo questo per chiarire il mio pensiero perché vedo che è molto di moda far la morale agli altri a buon mercato. Il concetto è molto semplice io rispetto te, tu rispetti me, punto. Questa è la regola base dell’amicizia. Se per esser amico di qualcuno la debbo pensare uguale a lui al 100% non si può fare, ho la mia testa grazie, mi piace usarla. Resto molto orgoglioso però di una cosa… Quella di vedere che i nostri ragazzi giocano bene anche in nazionale e si fanno valere. A me questo piace, perché un giocatore quando è forte penso lo debba sempre dimostrare.

29 commenti

  1. Dai ragazzi non facciamo gli interisti, c’e’ la nazionale, siamo tutti italiani, facciamo parte di questo straordinario paese, nonostante il momento difficile in generale, e deve essere un orgoglio e un vanto tifare per la nostra nazionale, nel mondo seconda solo al brasile in quanto a mondiali vinti……quindi FORZA ITALIA

  2. Da juventino doc che vive all’estero da vent’anni sono d’accordo con alessandro magno nel non dare indicazioni. Io da lombardo mi sono sempre sentito attaccato piu al mio lago che al resto del paese e la juve non la nazionale fà parte della mia identità. Ora vivendo all’estero devo far finta di tifare pure italia perchè vaglielo a spiegare ai colleghi che non me ne frega niente di una nazionale in cui giocano 7 juventini perchè questa federazione massonica vuole riaffossarci 6 anni dopo averci mandato in B!

  3. @ Alessandro M… io è dal 2006 che NON tifo piu’ italia !
    inoltre mi piacerebbe che la Juventus F.C. non fornisse piu’ calciatori a questa federazione di me..a.
    solo e sempre forza JUVE * * *

  4. Alessandro Magno

    Panem et circenses. E’ cosi da secoli. Il problema oggi e’ che stiamo andando sempre piu’ verso la macancanza del “panem”.

  5. Alessandro, più che altro a me ha spinto non tanto Calciopoli, quanto il fatto che ho trovato un po’ irreale il comportamento degli italiani: si maciullano la voce per gridare un “passa” o un “tira”, e poi per scendere in piazza per i propri diritti di lavoratori non muovono un dito. Chiamatemi utopista.

  6. io sono un super juventino e sono orgoglioso di tifare anche italia perchè sono italiano

    chi scrive “chi tifa italia non è juventino” ci dovrebbe mettere avanti un “secondo me” come minimo

    Forza Juve e Forza Italia

  7. e menomale che era un articolo inutile eh eh vedo invece che l’argomento e’ sentito.
    Allora
    Diabolik. Non so se sia una posizione democristiana (dopo travaglio annamo bene :-). E’ la posizone mia reale.un po come se gioca una finale la pennetta o che so io la pellegrini. Se vince applaudo se perde non e’ che perdo il sonno.
    Andrea io dal 2006 mi sono disamorato ma prima lo ero nel 82 e nel 2006 son andato in piazza convinto.
    Dopo la vittoria del mondiale pensavo fosse impossibile ci mandassero in b. Invece mi sbagliavo.
    Oggi e’ l’ultimo giorno di del piero onore a del piero.
    Nel 2006 per gioco scelsi questo nikname in suo onore e mi ha portato fortuna tant’e’ che continuero’ ad usarlo. perche’ del piero anche se non resta alla juve resta patrimonio mondiale di tutti. A maggior ragione dei juventini. Del piero ce l’abbiamo avuto noi e solo noi e guai a chi ce lo tocca.

    Gianny come ho detto nel pezzo non mi piacciono le graduatorie di juventinita’ in questi anni ne ho viste troppe e troppo sciocche.
    Moggiani antimoggiani rancorosi juventiniveri ventisettisti ventinovisti delpieristi antidelpieristi agnellisti ecc….. Preferisco pensare che siam tutti juventini poi come nelle migliori famiglie c’e’ chi e’ piu intelligente e chi meno. Il tuo amico preferisco considerarlo uno juventino disinformato, che non ha ben capito cosa e’ successo nel 2006

  8. NOOOOO io nn riesco a concepire come si possa essere Juventini e tifare Italia nn lo accetto, e vero e un parere di tutti e va rispettata, ma un altro juventino che tifa l’italia mi fa solo incazzare xche vuol dire che nn ha capito niente della JUVE e di questi 6 anni di merda dove abbiamo solo lottato sperando in una vendetta contro questa nazione che ci ha distrutto ingiustamente, e invece cosa fanno??? Si mettono a tifare per essa, mandando nella merda tutto, ho sentito frasi del tipo ma come ragioni??? la juve ha meritato di andare in serie B xche moggi ha rubato (Detto da un mio amico juventino). Spiegatemi voi se un essere del genere puo essere definito juventino???

  9. Io dal 2006 mi sono disaffezionato del calcio in generale. Prima ero molto emotivo, poi realizzi che alla fine si tratta in soldoni di ventidue multimilionari che spingono un icosaedro troncato lungo una superficie piana coperta d’erba.

    P.S. Oggi scade il contratto di Del Piero. Il capitano ha scritto un messaggio sul suo sito.

  10. complimenti invece ad alessandro magno per l’inventiva. Non deve esser facile trovare sempre argomenti di cui parlare. Pero’ un appunto lo faccio sulla posizione che trovo un po “democrstiana” 🙂 cioe’ se vinciamo va bene se perdiamo va bene uguale. Ovviamente senza offesa.
    A…..io non tifo italia. Mi basta vedere albertini petrucci abete e mi viene l’orticaria. 🙂

  11. maiellabianconera

    ciao alexmagno, condivido il tuo articolo.Anch’io provo i tuoi stessi identici sentimenti verso la ns nazionale.Mi è del tutto indifferente e basta, non sono mai andato in piazza e non ci andrò adesso, eventualmente a festeggiare. Poi mi domando tutti quelli che adesso inneggiano all’Italia, quanto sono sinceri?Se vorrebbero vedere morti tutti quelli che hanno a che fare con la Juve? ciao!

  12. drugonato grazie della stima . Comunque nessun atto di coraggio particolare. Mi e’ venuta voglia di scrivere questa cosa e l’ho fatta.

    Crazy ape. Grazie per avrci dedicato i tuoi 2 minuti. comunque non c’era scritto da nessuna parte “articolo utile”.
    Fra l’altro come ho spiegato nei commenti siamo al 29 giugno, il campionato e’ fermo e di conseguenza non c’e’ molto di cui parlare. Ho voluto condividere questa mia riflessione con gli altri amici di juvemania. Tutto qui. 😀

  13. che articolo utile cavoli…
    ho anche buttato 2 minuti a leggerlo..
    prossimo? ”a me piace il colore verde.. che nessuno me ne voglia..”

  14. lo so alemagno ti leggo spesso e so come non sopporti l’intransigenza e ti poni sempre in maniera tranquilla. Anche in questa questione la tua posizione a mio parere e piu’ che condivisibile e il tuo discorso e’ molto sereno e veritiero. d’altronde come dici se hai smesso di amare una cosa o Hanno fatto in modo che tu smettessi, poi non e’ facile Far tornare l’amore.
    Anzi sei stato anche audace a scriverlo ora prima di una finale quando invece magari tutti son pronti a saltare sul caro.
    Questo ti fa onore.

  15. piu che altro diciamo ho faticato a prendere sonno.

  16. drugonato siete molti specie su facebook infatti questo articolo nasce un po in risposta a diversi che ho letto che scrivevano cose “chi tifa per l’italia non e’ juventino” :D. Odio a precindere dall’essere d’accordo o meno queste posizioni intransigenti.

    Dycos perdonami se non son stato troppo originale 😉
    e’ estate peo’ o scriviamo di calcio mercato o scriviamo di qualcosaltro che stuzzica la discussione. Ho scelto questa seconda perche’ il calciomercato e’ roba fumosa. E comunque dai un po di discussione l’ho stuzzicata vedo.

    Sicano battere la germania fa comunque sempre piacere Come ho scRitto nell articolo son dei bei “simpaticoni” loro gli inglesi ma anche gli olandesi e i francesi.

    Ah parazon i rigori li ho visti anche io ma gia’ il fatto che li ho visti ti dice quanto in realta’ poco mi coinvolgano. Non vidi quelli di roma e nemmeno quelli di manchester e nemmeno quelli di berlino.

    Puo darsi mi dispiaccia se perde la nazionale non so, ma son siuro di dormire.
    L’ultima volta che non ho dormito per la juve e’ stato juve lecce 1-1 papera di buffon. 😀

  17. @Alessandro Magno fai male e ti fai del male a non tifare Italia:è divertente come se non di più che tifare Juventus,le emozioni che ne scaturiscono,buone o cattive che siano,sono la ragione per cui amo questo sport!
    I’m addicted…poi chissenefrega delle questioni extracalcistiche,in fondo sono quegli 11 uomini in campo che giocano,mica Abete and co.Per fare un esempio:quando Pirlo ha fatto il cucchiaio ho esclamato “…ecco perchè amo il calcio!!!”.Chi non se lo gode a mio avviso fa un danno a sè stesso.

  18. sono Italiano e tifo Italia e mi fa piacere che ci siano tanti Juventini in campo, siamo la spina dorsale di questa squadra!!! Certo non provo le stesse emozioni che mi da la Juve, anzi non ci vado neppure vicino ma ci godo a metterle nel didietro ad arroganti tipo Schweinsteiger che non aveva timore di noi!!!

  19. Ciao Alessandro, volevo dire che proprio perchè molti lo dicono o lo scrivono che non capisco dove fosse la “novità” per un articolo…io trovo
    stucchevoli certe affermazioni(in generale)perchè proprio perchè si parla di tifo sportivo (di qualsiasi sport)a mio parere non si possono fare ragionamenti, il tifo è cuore e anima, gioia e dolore..E se la nazionale vincerà, sarai il primo a festeggiare con i tuoi figli, se invece perderà, sono sicuro che domenica notte non dormirai bene… anche se non ti appassiona…..Il riferimento a Travaglio era una provocazione,anche perchè dopo alcune sue uscite,mi è scaduto parecchio(stesso discorso che con te, se uno tifa una squadra non può “ragionevolmente” sputargli contro, se non gli garba diventi interista, fa prima!!!!)

  20. Se togliamo la grinta e la voglia che ci mettono i nostri ragazzi non resta davvero nulla. Io non riesco a tifare per sta nazionale. Dobbiamo dare lustro a tutta l’italia a milanisti interisti romanisti e viola eccetera mi vien da vomitare. Poi vince vince tutta l’italia. No mi spiace. Non sono d’aCcordo. Poi ognuno fa come vuole come dice alemagno rispetto tutti ma io la nazionale dopo il 2006 non la tifo.

  21. Io ho visto per intero solo le ultime due Bruno mi ci costringono piu o meno 😀

  22. mi riferisco ovviamente a @magno

  23. Alessandro Magno

    Ciao dykos io scrivo tutti gli articoli sempre per me poi si possono condividere o no ma esprimo sempre e solo il mio punto di vista, non ho pretese di dare indicazioni agli altri. Sul perchè scriverlo perchè se leggi un poco in giro vedi molti Juventini che non tifano la nazionale e anche altri che la tifano e spesso si fanno anche un poco la guerra. Per quanto riguarda il paragone con Travaglio ( che aborro ah ah) permettimi di dire che è sbagliato. Travaglio ha dichiarato di tifare per la Germania, io ho detto tutta un altra cosa. E cioè che la nazionale non mi appassiona ma mi guardo bene dal tifare per un altra nazionale. 😉

  24. beh neanch’io guardo le partite degli altri, quando dico che tifo per gli avversari intendo dire che non mi dispiace se milan e inter perdono. poi e’ chiaro che mettersi davanti la tv a gufare e’ noioso, su questo non ci piove.comunque sono convinto che la stragrande maggioranza degli juventini si sia disamorata della nazionale dopo il 2006 e ti confesso che ho visto solo un paio di partite della nazionale a questi europei, ma il mio affetto per i giocatori DELLA JUVE in nazionale viene da un senso di solidarieta’ che noi juventini abbiamo il dovere di esprimere. comunque apprezzo la tua moderazione.

  25. Scusa, ma perchè scrivere quest’articolo?? per…”pensarla” alla Travaglio??? Trovo assurdo certi discorsi! io sono juventino ma anche italiano e nel bene o nel male tifo entrambe…e non posso decidere di o di non seguire a priori solo per gli eventi susseguiti dal 2006 ….se tu ci riesci buon per te ma…sono affari tuoi!!!

    E a chi scrive di ritirare i giocatori…perchè non guardate bene le facce di marchisio, bonucci ecc.. durante le interviste??? Non verrebbero via neanche a sparargli, altro che ritiro….

  26. Ciao Bruno rispetto quanto dici ma a me gufare davvero mi annoia. Gufare intso come guardare la partita facendo il tifo per gli altri. Certo che se perdono son contento ma ad esempio io normalmente non guardo le partite degli altri nelle coppe. Ecco cosa intendevo.

  27. Alessandro Magno

    Ciao Gaver anche io spesso ti leggo e ti stimo. Comunque sulla storia sono d’accordo con te, purtroppo dopo il 2006 qualcosa per me si è spezzato e quindi l’Italia davvero non mi da piu’ certe sensazioni,è come un amore che è finito. MA ho assolutamente rispetto per chi la tifa come ho scritto. 😉

  28. sono d’accordo con te magno, ma con una piccola differenza, quando milan e inter giocano in coppa tifo per l’avversario chiunque esso sia. e ti spiego perche’: nel lontano 1963, ero bambino,assistetti alla finale di champions vinta dall’inter e tifai per i nerazzurri, ero ancora ragazzino e mi piaceva il calcio. poco dopo alla fine di un juve inter intervistarono l’avvocato prisco,dirigente e tifoso simbolo dell’inter di quell’epoca che disse” se dai la mano a uno juventino controlla che ti abbia lasciato tutte le dita”. io, juventino da sempre per tradizione di famiglia, ci rimasi male perche’ ancorche’ bambino avevo capito cosa voleva dire quell’individuo che, giuro, in quel momento ho odiato. ora tu hai ragione, reciproco rispetto e liberta’ di pensiero, ma quando a mancarti di rispetto e’ una persona che dovrebbe dare l’esempio sia come cultura che come dirigente, beh ti viene voglia di reagire. orgoglioso dei nostri ragazzi in nazionale, non della nazionale.

  29. Stimo i tuoi scritti, ma mi permetto di non essere d’accordo.
    da juventino (ormai) datato, ho piena soddisfazione nello sfogliare gli almanacchi, e rendermi conto che, le vittorie azzurre, sono intrise di bianconero.
    Italia 34, spagna 82, germania 2006….rispettivamente 9, 7 e 5 bianconeri (assoluti priotagonisti) quando l’italia alza le coppe, con la sola eccezione di frnacia 38.
    piu altre entusiasmanti rasssegne mundial come argentina 78 e italia 90 dove, pur senza vincere, abbiamo fatto vedere il miglior calcio.
    l’italia è nel cuore, è la maglia all’estero di una sola squadra, la juventus.
    perchè quando la juve sta bene, è provato statisticamente, l’italia non fallisce.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi