Lite in radio Moggi - Taormina | Volano parole grosse | Audio

Lite in radio Taormina Moggi: era uno scherzo de ‘La Zanzara’

Lite in radio Taormina Moggi: era uno scherzo de ‘La Zanzara’

Ospite de La Zanzara su Radio 24, Taormina avvocato tifoso della Roma accusa la Juve e Moggi di ladronigio, l’ex dg telefona: “ti porto in tribunale”

moggi-conte-capelloOre 17.45 “Era un imitatore e Taormina ci è cascato, eccome. Ma sarebbe meglio fosse stato vero, perché la Juve non la difende nessuno, e da corso Galileo Ferraris tutti zitti”.  Luciano Moggi rivela che la telefonata andata in onda ieri a ‘La Zanzara’ su Radio 24, era tutta una messa in scena con un attore che ha perfettamente imitato l’ex dg bianconero. Complimenti davvero poiché lo scherzo è perfettamente riuscito.

Luciano Moggi non ce l’ha fatta più: dopo aver sentito l’avvocato Carlo Taormina, noto tifoso della Roma, attaccare la Juventus parlando di “ladronigio” e sostenendo che da “Moggi ad Agnelli alla Juve nulla è cambiato”, l’ex dg bianconero ha telefonato alla trasmissione ‘La Zanzara’ su Radio24.

Basta poco per scatenare una rissa verbale tra i due, con Moggi che si dice stufo di essere chiamato sempre “ladro”, perché tute le sentenze fin qui emesse – sia sportive, sia penali – hanno ribadito che nessun risultato è stato mai alterato. Taormina non ci sta affermando che si può parlare di ladronigio, perché “la storia della Juventus è fatta anche di questo. E avete pure i tifosi più violenti d’Italia”. La querelle dura solo qualche minuto, poi Moggi avvisa chiaramente Taormina che lo querelerà.

Scarica e ascolta l’audio integrale della lite

9 commenti

  1. Capitan Sparrow

    “….Ladrocinio Juventus sono termini pesanti che non dovrebbero essere usati….” Mi chiedo ancora una volta: la Società dov’è? Possibile che in queste trasmissioni e intervenire sempre e solo Moggi? Perché la Juve non assume un esperto di comunicazione che abbia solo il compito di ascoltare queste trasmissioni e intervenire, quando necessario?

    “….la Juventus è stata nella storia del calcio un esempio negativo….” Perché la società non affida al proprio ufficio legale la difesa della sua immagine? Perché non ricorre a vie legali contro questi personaggi? Siamo una società quotata in borsa, non dimentichiamolo. E poi, nel momento del massimo degli “esempi negativi”, dov’era l’avv. Taormina? Nel 1982 (al tempo dei famosi centimetri del presidente Viola e della moviola taroccata del caso Turone, fulgido esempio positivo….) e nel 2006 (ai tempi di calciopoli)? Era a festeggiare il titolo mondiale come tutti? Lo sa l’avv. Taormina che nel 2006 l’Italia aveva il campionato più importante del mondo? E lo sa che negli anni successivi, contrariamente a quanto accade nei paesi che vincono un mondiale, questo campionato si è impoverito fino ad arrivare ad essere quello che è oggi? Si è chiesto il perché? E si è chiesto come mai la Roma non è stata dichiarata fallita?

    “La violenza dei tifosi juventini….” Questa frase, detta da una persona appartenente a una tifoseria che ha messo a ferro e fuoco una città per una notte intera, ha fatto sospendere un derby, ha ferito un ufficiale di polizia, ha cercato di sfondare i cancelli dello stadio, ecc. (mi fermo qui, perché gli episodi sarebbero tanti, compreso l’omicidio di un tifoso avversario in curva) suona veramente male. Ho girato l’Italia in lungo e in largo pre vedere la Juve, e la violenza l’ho vista solo contro genitori inermi che cercano di difendere i figli da chi vuol rubare loro una sciarpa, finendo in coma in ospedale; ho visto il pullman della Juve assalito a mattonate: questa, avvocato, non è violenza? Ho visto il pullman dei tifosi juventini fermo a un casello autostradale, aggredito dai tifosi di una squadra rivale che hanno fermato il proprio pullman per scendere e cercare la lite. Ha letto anche lei, avvocato, del tifoso juventino assassinato in un bar da uno interista? E di pullman di tifosi aggrediti da tifoserie di altre squadre in un autogrill? E di persone finite in ospedale perché colpiti da rubinetti che volavano chissà come?

    Caro sig. Taormina, questo clima, che persone come lei stanno ricreando, mette il calcio italiano a rischio di violenza. Questo clima ricorda molto quello delle settimane che precedettero Perugia Juventus. Stia tranquillo, avvocato: quest’anno ci sarà il sole…..

  2. Il signor taormina perché non si va a scontare i suoi 10 mesi a regina coeli almeno si toglie un poco dai coglio.. assieme a quell’altro stupido di biscardi che più invecchia e più rincoglionisce .E poi pensasse alla sua squadra che ha rubato la ?qualificazione ai quarti di coppa italia

  3. Inoltre non ha piu niente da fare visto che il”Processo ” è defunto !!! e non può piu dare sfogo alle sue baggianate.

  4. Ma non ci perdete tempo ! È un poveraccio degno di partecipare solo al “Processo di Biscardi” pieno di livore ed incompetenza calcistica .

  5. il dott. prof. avv. Carlo Taormina, sempre ieri in diretta a “La Zanzara” prima di venire fuori con le baggianate sulla Juve, stuzzicato sull’argomento delle unioni gay, argomento per il quale vanta già un eccellente palmares di dichiarazioni, ha dichiarato che preferirebbe che un bambino fosse adottato da una famiglia ‘ndranghetista piuttosto che da una coppia gay, asserendo che in tema di famiglia i mafiosi hanno grandissimi principi. Forse verso i propri figli, quelli degli altri li sciolgono nell’acido.

  6. Le parole di Taormina valgono quanto le prove da lui “taroccate” nel processo di Cogne, dove è stato condannato a 10 mesi. Adesso l’unico processo dove può partecipare per avere un po di visibilità è quello di Biscardi, cioè un “pollaio con tante galline starnazzanti”.

  7. Non ho più parole…
    AA cosa cavolo aspetti?????
    Siamo stanchi di subire, non si può lasciare il solo Conte a difendere la nostra faccia.
    Meno male che ci é rimasto il Direttore!!
    FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
    Karl

  8. DIRETTORE, 6 UN GRANDE!!!!
    ONORE ALLA TRIADE!

  9. E’ UNA VERGOGNA KE LA SOCIETA’ JUVENTUS NON PRENDA PROVVEDIMENTI SERI E DEFINITIVI VERSO KI DA ANNI ORMAI NON PERDE MAI L’OCCASIONE DI LANCIARE MER-DA, OFFESE GRATUITA E ACCUSE INFONDATE SULLA NOSTRA GLORIOSA E INTONSA STORIA CALCISTICA. PRESIDENTE, QUANDO QUESTA PERSONA (?) COME TANTE ALTRE SI COMPORTA COSì OFFENDE LA JUVE, I SUOI TIFOSI E LA MEMORIA DI PERSONE A NOI ED A LEI CARE, E SUO PADRE E SUO ZIO NON AVREBBERO MAI PERMESSO CHE SI ARRIVASSE A TANTO. PRESIDENTE, A NOME DI KI AMA LA JUVE ED IL CALCIO, LA PREGO, CI DIFENDA!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi