Svelato il mistero del "Metti Collina": Porto e la bozza sfuggita | JMania

Svelato il mistero del “Metti Collina”: Porto e la bozza sfuggita

Svelato il mistero del “Metti Collina”: Porto e la bozza sfuggita

E’ stato finalmente svelato il mistero dell’ormai tragicomico “Metti Collina”, quel particolare rilevante solo per le coscienze di qualche tifoso nerazzurro che spera ancora di ottenere la santità con le indulgenze. La frase incriminata fa riferimento alla griglia abbozzata da Berga­mo al telefono con Facchetti alle 9.51 del giorno in cui – so­lo alle 11 …

E’ stato finalmente svelato il mistero dell’ormai tragicomico “Metti Collina”, quel particolare rilevante solo per le coscienze di qualche tifoso nerazzurro che spera ancora di ottenere la santità con le indulgenze. La frase incriminata fa riferimento alla griglia abbozzata da Berga­mo al telefono con Facchetti alle 9.51 del giorno in cui – so­lo alle 11 – si sarebbe proce­duto al sorteggio degli arbi­tri. La verità la svela oggi ‘Tuttosport’ e dire che abbia fatto imbufalire lo staff difensivo degli imputati è dire poco.
Il perito Porto, in sostanza, si è rimangiato la perizia a distanza di qualche giorno dal deposito in tribunale: nel­l’udienza del 1 ottobre la giu­dice Casoria aveva afferma­to, alla presenza di Porto al banco dei testimoni, che le trascrizioni erano sta­te ufficialmente depositate. In realtà così non è stato e il 7 ottobre Porto scrive. “Io sot­toscritto faccio presente quanto segue: il 15 settembre 2010 ho depositato la secon­da perizia fonica trascrittiva; il 4 ottobre (ma era l’1 otto­bre) ho confermato in udien­za la perizia da me redatta; nei due giorni successivi a ta­le conferma, su vari giornali sportivi venivano riportati alcuni passi della telefonata 4853 del 26 novembre 2004; rivedendo la relativa trascri­zione mi accorgevo di aver depositato una bozza della stessa, con al­cune imprecisioni. Per i sum­menzionati motivi, io sotto­scritto deposito in data odier­na la trascrizione della con­versazione 4853, ribadendo che, per mero errore materia­le, nelle perizia da me depo­sitata il 15 settembre è stata riportata una bozza della stessa che deve intendersi sostituita da quella allegata“.
E’ davvero incredibile come un perito che sin qui aveva depositato perizie foniche impeccabili abbia commesso un errore così grossolano presentando una bozza, proprio per la telefonata più importante. Per evitare che l’episodio si ripeta, comunque, la difesa di Moggi è orientata a chiedere che un loro consulente affianchi il perito Porto da qui alla fine del processo.

5 commenti

  1. E’ ininfluente capire chi nomini collina. Ma mi chiedo come mai la buonanima fosse ossessionata dallo spettro di collina, fosse stato per il presidente, al collina avrebbe fatto arbitrare anche le partite scapoli-ammogliati del suo condominio……ma perchè?

  2. Devo dragare il cervello di Porto!

  3. C’è la telefona che incrimina l’Inter e basta questa per incastrare l’Inter-farsopoli.
    Vergogna!!!! avete condannata una squadra in “B” per la fretta di fare titoli nei giornali.

    Ora perchè non scrivete a titoli cubitali che anche l’Inter merita la “B”.

    SCRIVETELO , SCRIVETELO e non lasciamo decadere tutto.

    Forza Juve

  4. METTI TIZIO… O METTI CAIO…NON INTERESSA A NESSUNO(A PARTE QUALCHE INTERISTA OTTUSO), LA BUONANIMA DI FACCHETTI NON DOVEVA …..TE -LE -FO -NA -RE. PERCHE’ IL REGOLAMENTO PARLA CHIARO .LA JUVE E’ ANDATA IN “B” A CAUSA DELLE MENZOGNIE SCRITTE DALLA CAZZATA DELLO SPORT, SENZA CHE MOGGI AVESSE MAI TELEFONATO A NESSUN ARBITRO ….CAPITTTO MI HAI!!!!!!!falsi …

  5. METTI TIZIO… O METTI CAIO…NON INTERESSA A NESSUNO(A PARTE QUALCHE INTERISTA OTTUSO), LA BUONANIMA DI FACCHETTI NON DOVEVA …..TE -LE -FO -NA -RE. PERCHE’ IL REGOLAMENTO PARLA CHIARO .LA JUVE E’ ANDATA IN “B” A CAUSA DELLE MENZOGNIE SCRITTE DALLA CAZZATA DELLO SPORT, SENZA CHE MOGGI AVESSE MAI TELEFONATO A NESSUN ARBITRO ….CAPITTTO MI HAI!!!!!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi