Stefano Tacconi: "Mazzarri è un presuntuoso" | JMania

Stefano Tacconi: “Mazzarri è un presuntuoso”

Stefano Tacconi: “Mazzarri è un presuntuoso”

Stefano Tacconi, ex numero uno della Juventus degli anni ’80, è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per dire la sua sul testa a testa scudetto tra bianconeri e azzurri. Riconosce il valore del Napoli l’ex estremo difensore, ma poi si lascia andare a dichiarazioni sul tecnico dei partenopei che sicuramente lasceranno …

Stefano Tacconi, ex numero uno della Juventus degli anni ’80, è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per dire la sua sul testa a testa scudetto tra bianconeri e azzurri. Riconosce il valore del Napoli l’ex estremo difensore, ma poi si lascia andare a dichiarazioni sul tecnico dei partenopei che sicuramente lasceranno degli strascichi polemici. Di seguito un sunto di quanto detto da Tacconi:

Juventus e Napoli prime in classifica dopo 7 giornate? Me l’aspettavo, anche perché non c’è altro – esordisce – . C’è poca roba, squadre come Milan, Inter e Roma sono partite male. Se sono venute fuori Napoli e Lazio, vuol dire che il campionato italiano è messo male. Chi sarà favorita il 20 ottobre? Che la Juve sia molto più squadra rispetto al Napoli. Gli azzurri hanno molti più singoli, vedi Pandev e Cavani, ma ancora non è squadra. E’ vero, hanno la miglior difesa del campionato, ma credo che i bianconeri siano più squadra, siano più amalgamati. Hanno un allenatore che non è presuntuoso, mentre Mazzarri, pur essendo un buon tecnico, ha la presunzione degli allenatori come Maifredi o Sacchi o altri ancora, di quelli che non sbagliano mai nulla perché sbagliano sempre gli arbitri o la squadra. Non voglio accendere nessuna polemica, dico solo che Mazzarri per me è presuntuoso e quando è così la squadra può avere dei problemi. E gli allenatori presuntuosi non mi sono simpatici, li ho fatti fuori in pratica tutti quando vestivo la maglia bianconera. Mazzarri è un bravo allenatore, ma ogni tanto deve imparare a star zitto. Il Napoli ha colmato il divario dalla Juve perché si sono distanziate le altre, come le milanesi. Il campionato italiano si è involuto, è indietreggiato, ci sono pochissimi giocatori forti e rispetto agli altri campionati europei siamo nettamente mediocri. Preoccuparmi del Napoli? Assolutamente no. Oggi come oggi si parla di partita del Secolo e non è certamente così, conclude.

13 commenti

  1. iosonojuventino92

    max (carlo?),
    Bello, mi sa che dovresti un pochettino informarti prima di fare figure di m…. come quella che hai fatto adesso. Questa storia della prescrizione di Agricola ve l’avrò sentita ripetere a pappagallo milioni di volte, è vecchia (nel senso che a questa favoletta non ci credi nemmeno più tu), è riciclata e stra-riciclata, oltre che falsa.
    Leggiti le carte della sentenza (quelle che si leggono, eh; mica quelle che si fumano, di cui ne saprai sicuramente qualcosina, visto il tuo post idiota).
    Quanto ai prescritti, mi risulta che voi abbiate prescrizioni sul groppone per i passaporti tarocchi (nel 2006, quando Oriali e Recoba hanno patteggiato in tribunale, ve la siete cavata con la prescrizione), per spionaggio industriale (2007, quando avete scaricato tutta la m…. su Facchetti che era improcedibile; e quest’anno, visto che Abete si è affrettato a tranquillizzarvi che lo spionaggio ai danni di Vieri era prescritto), per gli illeciti sportivi di Farsopoli (l’art. 6 del vostro San Facchetti, miracolosamente prescritto).
    Comunque, hai davvero una bella faccia di c…, a venire qui, sui blog avversari, a pontificare con le tue favole da bar.
    Se sei ancora quel “carlo” (ma anche se non lo fossi; però, comunque, il tuo non sarebbe il primo caso di fenomeno da tastiera multinick che mi si para dinnanzi..), repetita juvant, vai a cercare compagnia nei tuoi blog di prescritti, almeno lì c’è tutta gente al tuo livello e puoi fare il fenomeno quanto voi. Tanto siete tutti lobotomizzati e sparate le stesse idiozie…
    Che mi risulta, noi juventini veri non scarichiamo Moggi. Se non sai nulla delle questioni i***rne alla Fam. Agnelli, è meglio se taci.

    Ah: Moggi lo volevate sia voi che il Milan..

  2. iosonojuventino92

    A carlo, e tu da dove ne spunti fuori?
    La m..da è quella tua, che tiri addosso agli altri. Ma di chi sei tifoso, dei prescritti o dei bunga-bunga? O sei un ciuccetto napoletano? In ogni caso, chi ca… sei, tu, per venire in siti avversari a scrivere idiozie?
    Ma vai a trollare nei tuoi siti, bm. E pensa alla m..da della tua, di “squadra”.

  3. @Danny

    La mia voleva essere una provocazione, non sono d’accordo su tutti i contenuti come non lo sei tu…

    Ma in questo mondo calcistico in cui tutti si alzano la mattina e prima di far pipì tiran valanghe di m….a sulla Juve….

    Sentirla difendere anche con toni forti da uno dei personaggi che ne ha fatto la storia è come …. sentire e respirare un po? di aria pulita.

  4. Tacconi uno di noi!

  5. Ciao, X DANNY, buona giornata. 😀

  6. Danny, Tacconi ha ragione il campionato italiano non è lo stesso degli altri campionati…se la juve fosse in spagna arriverebbe terza al massimo, in inghilterra si giocherebbe il titolo con piu’ squadre, in germania c’è il bayern che passa “paru”…sei uno juventino che guarda dritto sii piu’ realista…

  7. Siamo d’accordo, il Ranking UEFA è lì a dimostrare che questa è la situazione.
    Comunque il campionato resta sempre difficile e molto competitivo. E non dimentichiamo quello che (tutti i santi giorni) scrivono i pennivendoli più incalliti (tutti) rovesciando sulla squadra e allenatore (quest’ultimo poi..) tonnellate di LETAME!! Questo (a mio avviso) rende il cammino, già di per sé difficile, complicatissimo!!!
    Questo è un dato di fatto che nessuna classifica potrà mai attenuare.
    Insomma, per la Juventus ogni campionato è durissimo, punto!!

    Redazione JM: 3 luglio 2007 – John Elkann: “In Italia si paga poco per il piacere del calcio, dobbiamo prezzarlo meglio. Non solo con i biglietti ma in tanti altri modi. Le spese di Moggi e Giraudo erano insostenibili”. L’Equipe, il 9-02-2005, aveva scritto: “La Juve è tra le più solide economicamente senza che gli Agnelli, in questi ultimi 10 anni, abbiano dovuto mettere denaro”.

    Questo (sempre secondo me) punto è parecchio difficile da digerire e (sempre secondo me) ha inciso molto sul Ranking UEFA, che comunque resta sempre un insieme di numeri e tabelle. Il calcio giocato (e non quello deciso a tavolino) è tutto un altro paio di maniche.

    Saluti e buon lavoro.

  8. iosonojuventino92

    Danny,
    In parte hai ragione tu. Ma Stefano non ha tutti i torti. Insomma, mettendo per il momento da una parte la loro competitività di quest’anno: Napoli e Lazio chi c…. sono???

  9. Vabbè che il nostro campionato sia di basso livello è un dato di fatto, ma di certo non per colpa della Juve. Ranking Uefa docet

  10. Manuel, è meglio di no, credimi. Non serve. Poi, se proprio vogliamo dirla tutta, che cosa significa:

    Juventus e Napoli prime in classifica dopo 7 giornate? Me l’aspettavo, anche perché non c’è altro. C’è poca roba, squadre come Milan, Inter e Roma sono partite male. Se sono venute fuori Napoli e Lazio, vuol dire che il campionato italiano è messo male”

    Possibile che quando la Juventus vince un campionato (da IMBATTUTA) e riparte bene quello successivo non ci siano mai avversari o che lo stesso sia sempre “messo male” (cit) o di basso livello???? E basta!! Queste stupidaggini (che non dice solo lui, purtroppo) sono noiose come una zanzara in camera da letto!!

  11. iosonojuventino92

    Tacconi Ju29ro!!!! 😀

  12. Tacconi è sempre un mito: spaccone ma schietto e simpatico.
    Ha persino parato un rigore a Diego Armando Maradona.
    Avessimo avuto lui in porta nel ’90, probabilmente Caniggia non avrebbe segnato.

  13. Nel CDA un posto per quest uomo proprio non c’è.

    Facciamolo addetto alla comunicazione per conto della società.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi