Sebastiani sulla telenovela Verratti "Non andrà alla Juve" | JMania

Sebastiani sulla telenovela Verratti “Non andrà alla Juve”

Sebastiani sulla telenovela Verratti “Non andrà alla Juve”

Dopo che l’affare sembrava fatto già un paio di giorni fa e nonostante il braccio di ferro delle ultime ore, la Juventus deve registrare una battuta d’arresto: Marco Verratti resterà al Pescara di sicuro per un altro anno, poi dovrebbe prendere la via di Napoli. Lo ha affermato poco fa il presidente degli abruzzesi, Daniele …

Dopo che l’affare sembrava fatto già un paio di giorni fa e nonostante il braccio di ferro delle ultime ore, la Juventus deve registrare una battuta d’arresto: Marco Verratti resterà al Pescara di sicuro per un altro anno, poi dovrebbe prendere la via di Napoli. Lo ha affermato poco fa il presidente degli abruzzesi, Daniele Sebastiani:

Con il Napoli c’è un contatto di collaborazione. Per ciò che concerne le contropartite, dal momento in cui vengono meno quelle della Juventus, non abbiamo più alcun motivo per vendere Verratti alla società bianconera.

Nonostante la fede bianconera del calciatore, espressa più volte pubblicamente, si era capito da giorni che il Pescara per ragioni di opportunità preferiva cederlo al club di De Laurentiis:

Napoli e Juventus non hanno mai fatto mistero di averci chiesto Verratti – ha aggiunto Sebastiani – la Juventus l’aveva fatto un po’ prima per cui aveva qualche vantaggio in termini di tempo ma è solo con queste due squadre che abbiamo discusso nonostante anche altri club stranieri avevano manifestato il loro interesse per il calciatore. De Laurentiis con me è stato sempre molto diretto e questo suo modo di fare mi piace, apprezzo il patron del Napoli. Credo di aver aperto un buon rapporto con lui e spero di continuare a mantenerlo cercando di creare una collaborazione intensa visto che rappresentiamo due squadre del Sud.

Ma perché è praticamente saltato il passaggio di Verratti alla Juventus? Lo spiega Sebastiani che addirittura sostiene di essere convinto che il ragazzo non tifi affatto Juventus, però, poi, prima di chiudere l’intervista afferma di gradire le contropartite offerte dalla Juventus (Troisi e Bouy).

Il manager di Verratti sta seguendo l’operazione insieme a noi. Tengo però a dire che non è vero che Verratti vuole la Juventus. Il fatto che da bambino, Marco tifava Juventus, non può aiutare la società a concludere una trattativa. Il destino di un calciatore è quello di giocare nelle grandi squadre ed il Napoli lo è. Conosco Verratti da diversi anni e dico che è un professionista prima di tutto e sa benissimo che nella sua situazione potrebbe arrivare qualsiasi squadra. La società non ha problematiche finanziarie per cui non dovrà vendere per forza Verratti. Se Marco verrà ceduto, avverrà solo in cambio di contropartite tecniche. Il problema dei diritti d’immagine? Non conosco bene i contenuti del contratto di Verratti con la Puma. Se è previsto un incontro con De Laurentiis? Tra lunedì e martedì potremmo incontrarci, non lo escludo. Bariti, Santana, Troisi e Bouy farebbero al nostro caso, tutti e quattro sarebbero calciatori graditi”.

Si è capito il gioco?

7 commenti

  1. @Angelo macchè centra Marotta ,ora ? Guarda che la porcata l’ha fatta il presidente del Pescara. E’ un dilettante perchè ha rifiutato la nostra ottima offerta :2,5 mln cash subito + 2 giocatori in prestito inoltre 5,5 mln di € cash da versare il prossimo anno. totale 7,5 mln di € per un calciatore che in A non ha mai giocato. Pirlo alla sua età giocava in A titolare nel Brescia ed aveva di fianco un certo sig. Baggio Roberto. Questo qui deve dimostrare ancora tutto.

  2. premesso che se a condurre questa trattativa ci fosse stato Moggi,avrebbe preso il presidente del pescara a risate in faccia solo a sentire il prezzo,mi preme dire che marotta si è ben comportato.Se devono dare un giocatore a noi pretendono pure il sangue,se devono darlo all’inter o al milan,preparano il tappeto rosso solo allo squillare del telefono.Detto questo,a mio avviso il pescara può tranquillamente dare questo giocatore,che qualcosina deve ancora dimostrarla,al napoli,quindi può tranquillamente girare i tacchi e andarsene affanculo.Saluti.

  3. verratti sembra una ragazzina in calore, che resti con la mammina a pescara, a de lamentiis abbiamo rifilato una trentina di punti in campionato cacciandolo dalla champions, ora dovra’ adeguare il contratto a cavani in base alla valutazione, vedrete che ce lo portera’ a torino in scooter, quanto alla supercoppa, si, andiamo in cina, ma a de lamentiis daranno una scodella di riso e a noi un succulento budget. altro che dirigenza provinciale. milano finanza: la juve e’ in rosso ma lo juventus stadium vale gia’ il doppio con tutto il business che ruota attorno. amico mio. dietro le juve c’e’ un certo MARCHIONNE,ALTRO CHE DE LAMENTIIS, ZIO FESTER E IL MERDAZZURRO BRRRRRANCA STO C………..

  4. Mi domando e mi chiedo: se Marotta non è in grado di portare Verratti alla Juventus figuriamoci i top players…? Ancora beffatti dal Napoli a cui non riusciamo a sottrarre Cavani, che ci fa giocare la supercoppa dove e quando vuole De Lamentis, che rinvia unilateralmente la gara di andata del campionato scorso e contro cui abbiamo fatto una brutta figura in Coppa Italia. La squadra ha intrapeso il giusto cammino verso la gloria e la vittoria ma la dirigenza si comporta ancora da provinciale…

  5. che poi il Napoli sia una grande squadra c’è da discutere…che minchia ha vinto di recente la coppa Italia?

  6. IL presidente del pescara calcio, scritto volutamente in minuscolo,tira troppo la corda, ed un giorno vi garantisco, che pregherà la Juve o altre squadre veramente Big di comprare suoi calciatori o fare affari insieme.Ne riparleremo tra qualche anno. E’un improvvisatore,un mercante!

  7. Sentimentalismo sciocco e inopportuno quello del presidente Sebastiani da squadretta di provincia quale è il Pescara. Trovo altresì scorretto quello di interpretare il volere del calciatore, che denota ulteriormente la scarsa affidabilità manageriale dei dirigenti pescaresi. Vedremo se la crociata Sud contro Juventus porterà al club abruzzese i frutti sperati dal suo presidente. Roba di altri tempi a cui il sig. Sebastiani non si è ancora adeguato.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi