Scudetto 2006: slitta l’udienza al Tnas, lascia il presidente | JMania

Scudetto 2006: slitta l’udienza al Tnas, lascia il presidente

Scudetto 2006: slitta l’udienza al Tnas, lascia il presidente

Il presidente del collegio del Tnas (Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport) che dovrebbe decidere sul ricorso presentato dalla Juventus nei confronti della Figc per la mancata revoca dello scudetto di cartone all’Inter, ha lasciato l’incarico per motivi personali. Si allungano così i tempi del lodo e al posto di Giuseppe Scandurra è stato …

Il presidente del collegio del Tnas (Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport) che dovrebbe decidere sul ricorso presentato dalla Juventus nei confronti della Figc per la mancata revoca dello scudetto di cartone all’Inter, ha lasciato l’incarico per motivi personali. Si allungano così i tempi del lodo e al posto di Giuseppe Scandurra è stato nominato Angelo Grieco, che non ha ancora formalizzato l’accettazione dell’incarico. Salta dunque l’udienza del prossimo 3 ottobre e salterà di sicuro la data prevista per la sentenza precedentemente prevista per il 13 dicembre.
Ecco il comunicato ufficiale del Coni:
“Il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport, in riferimento alla controversia Juventus F.C. SpA / Federazione Italiana Giuoco Calcio e F.C. Internazionale Milano SpA, avente a oggetto l’atto del Consiglio Federale del 18 luglio 2011 di rigetto dell’istanza di revoca dell’assegnazione dello scudetto stagione sportiva 2005/2006, comunica che il Presidente del TNAS, Alberto de Roberto, vista la rinuncia all’incarico di Presidente del Collegio arbitrale pervenuta da parte del Dott. Giuseppe Scandurra, causa improvvisi e sopravvenuti motivi personali, ha nominato in sua sostituzione il Dott. Angelo Grieco. Il Dott. Grieco dovrà far pervenire alla Segreteria del TNAS la propria accettazione ovvero la notizia dell’esistenza di motivi di incompatibilità all’espletamento dell’incarico. Il Presidente del TNAS ha, altresì, nelle more dell’accettazione dell’incarico da parte del Dott. Grieco e della trasmissione degli atti allo stesso da parte della Segreteria del TNAS, revocato l’udienza fissata per il prossimo 3 ottobre. Il termine di pronuncia del lodo, inizialmente stabilito nel 13 dicembre, è conseguentemente posticipato in quanto decorrente dalla data dell’ultima accettazione dei componenti del Collegio arbitrale”.

15 commenti

  1. mitico del piero

    Che M A F I A ?!!!!!!!!!!
    Ma che Schifo, dove andiamo in questo mondo di ladri ?!!!!
    Lo sport è bello? avvicina i giovani?
    La politica solo questo.
    La Juve è retrocessa solo per motivi politici! e grazie a Merdatti e dracula Prodi

  2. ma il sggetto che ha postato i commenti prima era sano di mente?Continuare a negare l’evidenza figla di prove inconfutabili e incontrovertibili secondo me è indice di poca sanità mentale…..non c’è che dire che si faccia ricorso al TSO per cretini del genere…….

  3. @Redazione JM ..bene:) @tundra l’ho visto ieri sera, davvero fatto bene, il Team di Ju29ro è impagabile, non a caso il *grandissimo* Maurilio Prioreschi (legale di Moggi) nell’arringa (e che arringa) li ha citati meritatamente!!! :))

  4. Guardatelo!

    http://www.juvenews.net/news/farsopoli/3928-spettacolare-video-di-ju29ro-limbroglio-spiegato-in-9-minuti.html

    abete, naducci, auricchio, moratti, galdi, facchetti, nucini, monti, tronchetti, simoni, baldini, guidorossi = infamia, disonestà, mendacità, slealtà, VERGOGNA ETERNA

  5. TNAS: prima o poi qualcuno dovrà esprimersi! / Grazie ragazzi di giulemanidallajuve,quest’articolo mi ha tirato sul il morale..;) p.s *maledetti maledetti maledetti* …calma..stiamo tutti uniti, tutti uniti sino ad obbiettivo raggiunto!!!

    http://www.giulemanidallajuve.com/newsite/articoli_dettaglio.asp?id=1878

    p.s mi scuso con al redazione, ma ho pensato che fosse utile diffondere questo chiarimento…:)

  6. Scommettiamo che ci saranno altre defzioni improvvise? Non appena si rendono conto di qual’è la situazione, e di quali porcherie occultate dovrebbero occuparsi, se la danno a gambe levate.Non c’è che dire siamo per davvero la Repubblica delle banane………che schifo….possibile che soggetti ai quali è stato dato mandato di rappresentare parte di Istituzioni di questo sistema, non sappiano mnimamente cosa sia il senso del DOVERE?Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Scandurra ha rinunciato per motivi personali. ..motivi personali??? uhm..sento *PUZZA* di *IMBROGLIO*!!!!

  8. S’è cagat*o addosso e ora scappa.
    Infatti la motivazione è: improvvisi e sopravvenuti motivi personali.

    La solita buffonata all’italiana. Siamo un paese ridicolo.

  9. ..la Storia Infinita continua..

  10. Non se ne puo’ piu’!!!!!! E’ uno schifo totale .Ma e’ possibile che questo verme di “merdatti” abbia tutto questo potere?????????Le tentano tutte. Sono dei veri delinquenti, che dovrebbero finire in carcere senza manco processarli.

  11. Presidente ANDREA non ti fare fregare stanno tentando di tutto, questa ‘ l’ultima manovra di quel vecchiaccio prescritto di salvarsi il sederino.. Ricorda cosa hanno tentato con la Casoria vittima di 3 ricusazioni non andate a buon fine perche tutti sono stati sputtanati da LEI davanti al Csm. E non tutti hanno gli attributi della Casoria purtroppo! Apriamo gli occhi tutti!!

  12. Iniziano le manovre oscure orchestrate dall’Onestone de ste palle……Agnelli apri gli occhi, qui ci vogliono fregare per l’ennesima volta…………..che schifo……..che vergogna…..che rabbia…….pezzi di mer**!!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Quanto mi puzza questa cosa!!!!
    Motivi personali o pressioni dall’esterno (moRATTO) che lo hanno portato a rinunciare?
    Il nuovo Presidente in che rapporti è con l’innominabile?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi