Sconcerti: "Questa Juve ha tutto per vincere" | JMania

Sconcerti: “Questa Juve ha tutto per vincere”

Sconcerti: “Questa Juve ha tutto per vincere”

Nel suo consueto editoriale del lunedì per il quotidiano ‘Il Corriere della Sera’, Mario Sconcerti fa il punto sulla Juventus di Antonio Conte all’indomani della vittoria casalinga contro il Cesena. Una vittoria più difficile del previsto, visto la muraglia messa dagli uomini di Arrigoni, ma che ha confermato quanto di buono hanno sin qui messo …

Nel suo consueto editoriale del lunedì per il quotidiano ‘Il Corriere della Sera’, Mario Sconcerti fa il punto sulla Juventus di Antonio Conte all’indomani della vittoria casalinga contro il Cesena. Una vittoria più difficile del previsto, visto la muraglia messa dagli uomini di Arrigoni, ma che ha confermato quanto di buono hanno sin qui messo in campo i bianconeri. Il Milan magari ha qualche punto di vantaggio sul piano della qualità, sostiene Sconcerti, ma la Juventus ha tutti i requisiti per vincere.

“L’impressione è che ci sia una metamorfosi nella percezione della Juve. La partita con il Cesena non era un grande riferimento ma lo è diventato per l’assenza di Pirlo, per il salto degli attaccanti tra il primo e il secondo tempo, e poi con l’infortunio di Del Piero. È stata una Juve che ha dovuto rifondarsi molte volte in una partita non eroica, ma certamente difficile in cui serviva soltanto vincere. Perché l’agonismo della Juve può continuare a generare se stesso solo se la squadra continua a vincere. Se ti scopri di colpo terzo, molto del sogno frana. La Juve è andata invece oltre la partita con il tempo della grande squadra, senza giocare in modo eccezionale ma insistendo sempre e alla fine trovando il gol con il suo uomo migliore. La scoperta adesso è che non è più solo agonismo; la Juve adesso è anche qualità individuale, proprio come il Milan. È la squadra di Pirlo (di cui ha saputo fare a meno ieri), di Marchisio, anche più importante; di Vidal, dalla corsa diversa, senza un paragone certo nel nostro calcio però straordinariamente utile; di Matri, da tempo il miglior centravanti italiano, eppoi Vucinic, Barzagli, per non parlare di Pepe. Vista oggi, la Juve ha tutto. Può darsi che il Milan abbia di più, ma alla Juve non manca niente. È la prima volta dal 2006 che questo parere diventa evidenza”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi