Scommettopoli: Palazzi chiede 3 anni e mezzo per Bonucci, uno per Pepe | JMania

Scommettopoli: Palazzi chiede 3 anni e mezzo per Bonucci, uno per Pepe

Scommettopoli: Palazzi chiede 3 anni e mezzo per Bonucci, uno per Pepe

Quella che il presidente Agnelli ha definito una giustizia di tipo “dittatoriale” continua ad utilizzare due pesi e due misure, ma soprattutto a utilizzare un pugno durissimo quando i tesserati in oggetto vestono la casacca della Juventus. Dopo una lunga requisitoria, nel corso dell’udienza odierna in corso all’ex Ostello della Gioventù, il procuratore federale Stefano …

Quella che il presidente Agnelli ha definito una giustizia di tipo “dittatoriale” continua ad utilizzare due pesi e due misure, ma soprattutto a utilizzare un pugno durissimo quando i tesserati in oggetto vestono la casacca della Juventus. Dopo una lunga requisitoria, nel corso dell’udienza odierna in corso all’ex Ostello della Gioventù, il procuratore federale Stefano Palazzi ha richiesto nientemeno che 3 anni e mezzo per il difensore bianconero Leonardo Bonucci (accusato di illecito sportivo) e 1 anno per Simone Pepe (omessa denuncia). Di seguito tutte le richieste del pm sportivo:

Bellavista: 9 mesi in continuazione
Belmonte: 4 anni
Bentivoglio: 3 anni e 6 mesi
Bonucci: 3 anni e 6 mesi
Di Vaio: 1 anno
Guberti: 3 anni
Masiello Salvatore: 3 anni e 6 mesi
Padelli: 3 anni
Pepe: 1 anno
Portanova: 3 anni
Semeraro: inibizione di 5 anni più richiesta di preclusione
Vives: 3 anni e 6 mesi

24 commenti

  1. Non mi fraintendere, ho detto che come e comunque sono dalla sua parte perché sono straconvinto della sua innocenza. Potrà anche essere condannato da questi miserabili, ma, siccome non esiste alcuna prova di colpevolezza, se non le dichiarazioni pilotate di Carobbio, io credo nella parola di Conte, qualunque sia l’esito di questa squallida faccenda. Se fatti certi e assodati dovessero emergere a dimostrare che Conte ha mentito, sarei il primo ad esserne deluso e a biasimarlo. Ma sono certo che non succederà.

  2. @cart64 per essere chiari:Conte per me è un idolo,”sotto tutti i punti di vista”,però,visto che ho detto di non perdere la lucidità della ragione,mi sarebbe scaduto e di molto con il patteggimento,un uomo come lui che cede all’opportunismo è poco digeribile,poi non mi piacciono le frasi tipo “sempre e comunque qualsiasi cosa succeda siamo dalla sua parte”,questo no,in virtù anche di quello che ho detto prima,sa tutto un pò di “pensiero unico”,il che mi fa venire da vomitare.Non bisognerebbe mai spegnere il cervello.”Grazie al cielo” il patteggiamento è stato rigettato da questa gentaglia,perchè è da gentaglia che deve essere trattata,riportando in auge la posizione iniziale di Conte propria della sua natura,questo potrebbe non essere un male,perchè finalmente la fortuna sta offrendo alla Juventus il destro per abbattere la FIGC e la cosidetta “giustiuzia sportiva” che poggia le sue basi su due cardini degni del medioevo più cupo quali l'”inversione dell’onere della prova” e la “responsabilità oggettiva” che credo esistessero solo nell’Unione Sovietica.

  3. Convengo con te la questione del principio, ma è proprio per questo che le scelte di Conte (qualsiasi siano) non mi sento di criticarle. Per me Conte, qualsiasi cosa succederà, è e rimane una grande persona, incommensurabilmente più grande di tutte quelle meschine marionette che lo attaccano. E’ vero che certi valori non sono “patteggiabili” ma come faccio io a giudicare le scelte tremendamente difficili di Conte, sottoposto a pressioni che io (come credo tutti noi) non posso nemmeno immaginare. Ciò che penso di Conte non verrà inficiato in alcun modo dalla vicenda grottesca e surreale di questo processo, la sua onestà, la sua dedizione al lavoro e ai colori bianconeri e, più in generale, la sua integrità morale non saranno mai messi in discussione (almeno da me). Sono sicuro che se Conte non avesse acconsentito al primo patteggiamento e fosse andato dritto dritto al processo i nostri detrattori non l’avrebbero certo acclamato. Per tutti gli antijuventini, e ce ne sono tanti, sarebbe rimasto comunque un ladro e un infame, sarebbe un disonesto anche se venisse assolto da ogni accusa. Lo sappiamo tutti, Conte è colpevole per il solo fatto di essere uno juventino vero.

  4. e senza accento.

  5. @cart64 la mia è ed è stata fin dall’inizio una questione di principio,come per altri tra l’altro.Un segnale bisogna darlo e quello di non concedere i giocatori per la Nazionale sarebbe uno o anche andare all’estero,poi te lo dico papale papale è ovvio che tra i tifosi(compreso io)in questi giorni ci sia molta rabbia e frustrazione e si propongono anche soluzioni che forse non potrebbero essere mai fattibili.Qualcosa è necessario fare assoluttamente però.Quello che mi ha dato fastidio fin dall’inizio è il principio appunto:perchè se una persona si ritiene innocente deve patteggiare?L’onestà non conta niente?E’ evidente che visto quello che è successo si doveva dare ascolto a Conte in primo luogo,e poi ai tifosi,che seguendo un sano e semplice principio,cioè difendere il proprio onore e la propria onestà,consigliavano fin dall’inizio di non fare patti con questi “galantuomini”.Perchè obiettivamente,se io fossi al posto di Conte mi sarei già dimesso,anche se penso che il Mister abbia agito più per amore della Juve in senso lato,quasi esistenziale,che per obbedire ai desiderata di un improvvido e speriamo adesso non imbelle padrone.Quello che mi ha fatto specie è che ci siano stati tifosi,che dovrebbero avere sì un amore viscerale verso la squadra e il proprio allenatore senza però perdere la lucidità della ragione,potessero vedere un uomo onesto fatto passare per un infame.Secondo me è un princpio inderogabile e intrattabile:se un uomo si ritiene ed è un uomo onesto deve difendere il proprio onore ad ogni costo quando questo viene messo in dubbio.Per me valori come l’onestà non sono trattabili,per niente al mondo,e questo credo debba valere per tutti,almeno da un punto di vista idealistico.Se ciò non fosse(e lo è!),beh viviamo in un mondo è in un paese di mexxa…ce lo meritiamo!

  6. Ritengo che, prima di tutto, la scelta migliore sia quella di rimanere concentrati e rafforzare la squadra che è già forte. L’anno scorso siamo tornati a vincere contro tutto e contro tutti, e tutte le ingiustizie che già si perpetravano su di noi non ci facevano che il solletico. Se continuiamo a vincere anche quest’anno non faremo altro che far crepare di rabbia tutti i nostri nemici. Bolliranno nel loro brodo d’isteria e frustrazione.
    Per sempre, forza e onore Juve.

  7. …E poi scusa, sei proprio sicuro che i giocatori italiani sarebbero felici di andare alla Juve sapendo di dover rinunciare alla Nazionale? Leggo: mandiamo la Juve a giocare all’estero, bene potrei anche condividere l’idea, però mi chiedo se sia oggettivamente fattibile una scelta così radicale. Comporterebbe una miriade di presupposti e conseguenze che nemmeno riusciamo ad immaginare.
    Poi i fautori del muro contro muro cosa credevano di ottenere se Conte avesse scelto da subito di andare in giudizio? Una disciplinare ed un Palazzi più comprensivi e meno ostili? Conte, dopo il tranello dell’accordo con Palazzi, ha giustamente rifiutato un secondo patteggiamento e s’è visto quintuplicare la pena da colui che un giorno prima gli aveva accordato tre mesi. Bonucci e Pepe chiamati in causa senza riscontri né prove e solo dalle parole di truffatori conclamati, rischiano la propria carriera a causa di richieste di pena più alte di quelle date a chi è stato preso coi soldi in mano.
    A questo punto, visto che siamo palesemente sotto attacco da parte della FIGC, credo sia assai dannoso per tutti noi dividerci e negare il sostegno alla società (che sicuramente non è infallibile), proporre una lotta senza quartiere va anche bene, ma dobbiamo muoverci con cautela perché ci troviamo ahimé su un campo minato.
    La Juventus ha la forza e i mezzi per poter vincere questa guerra dichiarata, ma deve farlo sapendo di trovarsi di fronte ad un potere kafkiano che ha nell’ombra molti alleati.

  8. ArPharazon, io sono INCAZZATO come e forse più di te! Io ero tra quelli che sostenevano l’utilità del patteggiamento (art.23) per salvaguardare la carriera di Conte e il progetto della Juve, e per questo mi sono attirato le critiche di molti. Ho sempre sostenuto che la società nel 2006 ha sbagliato ad accettare passivamente tutto quanto, occorre però dire che nel 2006 nessuno di noi immaginava ciò che è saltato fuori a Napoli. E quando sono usciti gli altarini dell’Inter e di tutti gli altri (grazie peraltro agli avvocati di Moggi e non certo al “solerte” lavoro delle procure come sarebbe dovuto essere), m’è venuta l’ulcera a vedere che è stato tutto inutile perché ormai chi si voleva colpire era stato già colpito. Detto questo ritenevo che la scelta di patteggiare fosse la sola strada per poter limitare i danni poiché la Juventus, stavolta, nello scandalo non c’entrava e non c’entra nulla, a differenza di tante altre squadre molto meno menzionate dai giornali. I fatti mi hanno dato torto e l’atteggiamento della disciplinare mi ha lasciato di stucco, quasi più delle accuse sconclusionate e demenziali di Palazzi.
    Mi sono sbagliato, l’ho già scritto l’altro giorno, però ultimamente stò leggendo cose che mi lasciano veramente interdetto: leggo “non diamo più giocatori alla Nazionale”, bene, io sono italiano e quando la Nazionale gioca e vince coi giocatori della Juve ne vado orgoglioso e fiero, e non m’importa un fico secco se quelle MERDE dell’Inter, del Napoli, ecc. si aggregano al carro del vincitore per poi sputtanarlo alla prima occasione, me ne frego dell’ipocrisia di quel VENDUTO e SERVO di Abete che elogia i nostri giocatori in azzurro per poi crocifiggerli quando vestono il bianconero. Il mio orgoglio di juventino va di pari passo con quello di italiano. E all’estero lo sanno che i nostri nazionali sono quasi tutti juventini. E poi scusa…

  9. Voglio vedere ora come saranno i rapporti con il milan….intanto e’ gia’ saltato il possibile affare matri….ne vedremo delle belle…..forza juve

  10. Capitan Haddock

    Enrico, sei un mito.
    Dykos: si comprano i diritti sportivi. E ci si fonde.

  11. palazzi e solo un burattino mosso dai fili di dentone e zio fester, se la juve al posto dello scudetto vinto lealmente come tutti gli altri di scudetti sarebbe arrivata settima ho ottava in campionato non sarebbero nemmeno venute fuori tutte queste prese in giro per la società tifosi e giocatori, la cosa e stata architettata molto bene, punto 1 fare fuori la juve punto 2 far fuori i giocatori.
    L’unica cosa che dico io facciamo giocare la primavera o meglio non partecipare a nessuna competizione, e poi buttare giù la figc palazzi e tutti quelli come lui che sono la vergogna dell’italia a loro interessano le pagine dei giornali e delle tv. Cmq sempre forza Juve e cerchiamo di scendere in piazza a manifestare contro il palazzo di palazzi dentone e zio fester.

  12. questo e’ il risultato di vent’anni di gestione della politica , a tutti i livelli, quindi anche sportivo. c’era un uomo che diceva” TRANQUILLI, GHE PENSI MI” e una parte considerevole di italiani lo ha accettato. siamo un popolo immaturo in tutti i campi, credulone a tal punto da sfiorare il ridicolo. per vent’anni siamo stati governati da una squadra di calcio, usata come arma impropria dal suo padrone che per proteggerla ha invaso tutti i settori istituzionali, in primis la magistratura sportiva. avrei voluto vedere palazzi che fa scempio dei tesserati che invece che essere alla juve fossero stati nella SUA SQUADRA DEL CUORE. La foto accanto AL titolo parla IN MODO INEQUIVOCABILE.Ma, diranno e’ solo una foto, palazzi puo’ andare con chi vuole. beh avrei voluto vedere se vicino a quel SACCO DI LETAME ci fosse stato ANDREA AGNELLI……….non aggiungo altro.

  13. La Figc, Palazzi Ebete e Artico poi sono le stesse persone che quando succedono tafferugli tra tifosi fanno la morale, si scandalizzano e ci ripetono che è necessario stare calmi e non esasperare gli animi.
    Il mio prof di filosofia diceva “non c’è cosa peggiore di dire di stare calmo a uno che non è calmo”.
    E la colpa è loro. Anche perchè il messaggio è chiaro: fai un reato e pentiti! Ti andrà sempre meglio del cretino che non ti ha denunciato (se lo sapeva)e l’ha presa in the back.

  14. lo volete capire o no?Palazzi è solo una nullità che la cupola ha vestito da giudice e lui,nullità assoluta, esercita questo suo potere per tiranneggiare sulla squadra che gli dato, da tifoso di altras squadra invidioso e perdente sul campo, i più grossi dispiaceri sportivi.E’ ormai lampante a tutti gli uomini dotati di un minimo di intelligenza (degli anelli mancanti da bar dello sport non parlo)che perdente sul campo lui e le squadre per cui tifa, esercita il suo schifosissimo potere per punirci.Palazzi sei la vergogna del genere umano;sei patetico e ridicolo nel mostrare la tua invidia ed il tuo livore verso la juve.Sei un ragazzino viziato ed impotente che eserciti il tuo ruolo in modo squallido e vomitevole

  15. Quoto alla stragrande @Luke-Sun_Tzu:non odio l’Italia ma quello che sta succedendo alla Juventus è graottesco,scandaloso,insopportabile,vergognoso………Niente più italiani in NAZIONALE,detto a malincuore perchè ne sono tifosissimo,e richista di danni a TUTTI FIGC,Palazzi e a chiunque infanghi il buon nome della Juventus e di quel sant’uomo di Conte.

    ps:AA hai visto come si finisce a trattare la tigre come un gattino…AZZANNATI!!!Mi raccomando “30 sul campo”,ci vorrebbe un bel pernacchione in stereofonia stile Alberto Sordi per la dirigenza della Juventus,per tutti i tifosi sostenitori del patteggiamento(e non gli si voleva far fare il capro espiatorio a Conte….ma per favore!!!Ora è carne da macello!!!) e per tutti quei giornalai pseudojuventini che il girno prima erano per andare alla guerra contro tutto e tutti e il giorno dopo si sono “appecoronati” alla volontà del padrone.Il 2006 non vi è bastato!!!

  16. @Ernesto……Quotone…..tutto allucinante…….la foto nell’articolo spiega tutto questo processo stile inquisizione……d’altronde qualcuno aveva detto “siete la mafia del calcio”…..e loro glilo stanno dimostrando con i fatti……forza juve

  17. @luke e molti altri: e basta com sta storia di andare all’estero, la Juve e’ italiana e qui deve giocare..e poi mi qualcuno mi spiega come e con che titolo potrebbe iscriversi a qualsiasi campionato? E secondo voi basta presentarsi in premier o nella Liga e dire…sono la Juve e voglio giocare con voi????? ma siamo seri….

  18. Antonio Pompeo Medaglia

    …..ma Palazzi è un Giudice oppure un giudice…..ha domostrato, se ce ne fosse il bisogno, di essere un sottomesso,un voltagabbana,una persona inqualificabile….non so dire altro appellativo o no ma dovrei essere molto più duro……ma come fa Abete a difendrlo dicendo che le parole dette da Agnelli sono……..,ma si rende conto di quanto sta combinando questo personaggio? ….o forse no ..è lui stesso che suggerisce sul da farsi…..bene ha fatto Agnelli a chiedere i danni morali e materiali….forse ha sbagliato solo una cosa a chiederli alla federazione e non singolarmente a questi SQUALLIDI pwesonaggi che pensano di gestire a proprio modo un giocattolo più grande di loro….

  19. “mai più come nel 2006”, “questa volta non ci fregheranno”, “ci hanno fatto fessi una volta, ora siamo con le antenne ritte”…
    …e spiegatemi una cosa: antenne ritte per cosa? Per vederci meglio quando ce lo rimettono nel didietro?
    Mi spiegate che margine di salvezza vedete in questo sistema? Mi spiegate come fate a stare sereni pensando ad una Juve in italia, coi media contro e col palazzo contro?
    Davvero, spiegatemi dove trovate la forza (o la predisposizione al martirio) per continuare a volere restare qui.
    Io odio l’italia in tutte le sue forme e sicuramente non sono obiettivo ma con tutta l’onestà intellettuale possibile GIURO che non capisco quanti di noi ancora accettano di doversi rodere il fegato per il semplice fatto di essere Juventini.
    E’ mai possibile che non si possa vivere in pace la nostra passione quando è lampante quanto meglio si starebbe con la Juve iscritta ad un campionato estero? Con tutti (tanti e immensi) i risvolti negativi per quelle merde che ci odiano e fanno di tutto per affossarci?

    PERCHE’ NESSUNO CHIEDE QUESTE COSE AD AGNELLI?
    Perché non c’è un cazzo di giornalista che cerca di far capire gli scenari meravigliosi, e possibilissimi, che si profilerebbero nel caso in cui la nostra amata Juve venisse iscritta alla Premier?

    Se c’è qualcuno che può fare qualcosa, una lettera, un articolo che SICURAMENTE giunge a destinazione…lo scongiuro, lo faccia!

  20. Juventino DOC

    Palazzi sempre più scandaloso! Tanto non c’è niente da fare, ce la devono far pagare sulle chiacchiere e la gente (di alte squadre ovviamente) e i giornalai parlano solo di noi dimenticandosi di chi falsava veramente le partite! Non sperate che ce la mandano liscia, con o senza patteggiamento…..

  21. Non ci sono parole !!!!

    Non si devono accettare patteggiamenti ma, andare fino infondo al “Processo N°2 Farsa-Scommettopoli”, nella speranza che ci sia un Giudice che analizzando le Carte Accusatorie faccia valere la vera “Giustizia”.

    Non riesco a capacitarmi come si possono emettere sentenze su illazioni e non su prove certe.

    Vergogna.!!! Vergogna.!!! Vergogna.!!!

  22. Palazzi:”
    Bonucci si è venduto la partita..lo ha detto MASIELLO..
    Non è vero che si è contraddetto quando ha parlato di Bonucci…
    Masiello, durante l’interrogatorio, ha confessato che si sono messi d’accordo durante l’allenamento…
    Senta ma..ma..Bonucci quei giorni era in ritiro con la Nazionale!!..
    Infatti,durante il secondo interrogatorio, Masiello, dopo che gli è stato fatto notare, ha detto che era quando Bonucci era tornato..
    Senta ma..ma..Bonucci quando è tornato dalla nazionale non si è allenato con Masiello..
    Infatti,durante il terzo interrogatorio, Masiello, dopo che gli è stato fatto notare, ha detto che era mentre andavano all’allenamento nelle zone in fondo al pulman..
    Senta ma..ma..il posto di Masiello è al centro del pullman..non in fondo..
    Infatti,durante il quarto interrogatorio, Masiello, dopo che gli è stato fatto notare, ha detto quei posti erano solo per le trasferte, per l’allenamento ognuno sede dove vuole..”
    Quindi il Masiello si è messo a parlare di combinare partite con Bonucci in un pullman pieno di persone!!!
    Caro Palazzi hai ragione il Masiello è il tipo che non si contraddice MAI!!
    A morte Bonucci!!!!

  23. Palazzi:”
    Pepe sapeva..lo ha detto Masiello..
    Masiello era a conoscenza della passione di Pepe per le Ferrari (passione direi più unica che rara..)
    lo ha chiamato per telefono….ma si conoscevano? No… (ma che c’entra Masiello sapeva della passione per le Ferrari..)
    Quindi Masiello chiama uno che non conosce (Pepe)…
    Gli chiede se gli interessava combinare una partita (come facciamo un pò tutti con le persone che non conosciamo…)
    Pepe non accetta…. ma vista la telefonata ricevuta da uno sconosciuto.. SAPEVA…
    Vi chiederete come mai sul telefono di Masiello (sotto controllo) non risulta questa telefonata a Pepe…
    Perchè aveva deciso di comprare un’altra Sim per questa telefonata….
    Wow..Masiello “combina” sei partite dal suo cellulare…
    ma per chiamare uno sconosciuto prende un’altra sim!!!!!..”
    Palazzi hai vinto ci sono prove necessarie per condannare a morte Pepe.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi