Scommessopoli oggi tocca al Napoli e ai suoi tesserati: in arrivo due punti di penalizzazione | JMania

Scommessopoli oggi tocca al Napoli e ai suoi tesserati: in arrivo due punti di penalizzazione

Scommessopoli oggi tocca al Napoli e ai suoi tesserati: in arrivo due punti di penalizzazione

La notizia non la trovate sulle prime pagine dei giornali come quando ad essere sotto processo (seppur ingiustamente) c’è qualcuno che indossa la casacca della Juventus, eppure oggi è una giornata molto delicata per il Napoli. Comincia infatti a Roma il processo sportivo per i presunti illeciti in Sampdoria-Napoli e Portogruaro-Crotone. Sul banco degli imputati …

La notizia non la trovate sulle prime pagine dei giornali come quando ad essere sotto processo (seppur ingiustamente) c’è qualcuno che indossa la casacca della Juventus, eppure oggi è una giornata molto delicata per il Napoli. Comincia infatti a Roma il processo sportivo per i presunti illeciti in Sampdoria-Napoli e Portogruaro-Crotone. Sul banco degli imputati l’ex portiere del Napoli, Matteo Gianello che ha confessato di aver contribuito ad aggiustare la partita e che ha tirato in ballo anche altri compagni del Napoli per omessa denuncia, ossia capitan Cannavaro e l’ex capitano di allora Grava. Stamane l’avvocato di Gianello, Eduardo Chiacchio, patteggerà con la Procura federale. Dei cinque anni previsti, alla fine all’ex estremo difensore verranno comminati circa 18 /20 mesi. Posizione delicata a quel punto per il Napoli, che tramite il legale Mattia Grassani ribadisce di essere parte lesa, ma rischia seriamente due punti di penalizzazione. D’altronde, se pensiamo che la Sampdoria si è beccata una forte ammenda per Bertani, che al tempo dei fatti giocava nel Novara…

Per quel che riguarda gli altri tesserati azzurri, Cannavaro e Grava (deferiti per omessa denuncia), Luciano Malagnini, difensore dei due assieme a Luisa Delle Donne, è convinto di poter smontare il castello accusando Gianello di scarsa attendibilità. Nel corso dello stesso processo saranno giudicati anche Portogruaro e Crotone (che patteggeranno), AlbinoLeffe, Avesa. Fra i tesserati oltre a Gianello, Paolo Cannavaro e Grava, ci saranno Giusti, Furlan, Agostinelli, Dei, Parlato, Cossato, Zamboni e Passoni. Ad oggi, non è ancora dato sapere quando ci sarà il processo sportivo per gli interisti Ranocchia e Palacio e per il capitano della Lazio Mauri.

4 commenti

  1. @enzomidi, condivido il tuo commento, in particolar modo la prima parte.
    Per quanto riguarda la seconda parte, suppongo che a quelle società (milanesi e romane), queste nefandezze non capitano in quanto, sono convinto che sono loro i mandanti.
    Gli altri, sono solo meschini esecutori di ordini.

  2. Ma scusate, chi dovrebbe condannare il Napoli ed i napoletani?
    Forse il napoletano Palazzi? Suvvia, siamo seri.
    Alla fine una seppur minima giustificazione la troverà quella faccia di spiritato. I fessi siamo noi che non sappiamo protestare adeguatamente.
    Ponete il caso che tutte queste nefandezze che abbiamo dovuto subire noi fossero capitate ai milanisti, ai romanisti ed ai laziali: ci sarebbe stata la fine del mondo. Invece noi abbiamo mandato a Roma nel 2006 il signor Montezemolo e ci siamo calate le braghe.

  3. attenzione che alla fine di tutto penalizzeranno la juve!!!

  4. Sara’ interessante vedere come riusciranno a giustificare la non squalifica ai giocatori del Napoli che sono tirati in ballo da una confessione autoaccusatoria, definita il massimo della attendebilita’ in passato. Almeno fino al TNAS, visti i precedenti, la squalifica dovrebbe essere pressoche certa. Cosi come i punti di penalizzazione per il Napoli che non sembra voler patteggiare. Ma siamo ormai abituati alle contorsioni della giustizia sportiva, che potrebbe anche decidere che visto gli schiaffi presi al TNAS decida di cambiare (giustamente) il suo modo di operare visto che non ci sono Juventini in ballo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi