News

Cagliari scandalo Is Arenas: arrestato Massimo Cellino

Scritto da Redazione JM

CELLINO-massimo“C’è un solo stadio italiano a norma ed è Is Arenas, lo Juventus Stadium non è a norma invece”, aveva detto qualche giorno fa Massimo Cellino. Non la pensa così la magistratura che stamattina ha emesso l’ordine di arresto nei confronti del presidente del Cagliari. Assieme a Cellino è stato arrestato anche il sindaco di Quartu, oltre che l’assessore ai Lavori Pubblici, Stefano Lilliu. È questo il risultato dell’inchiesta sulla realizzazione dello stadio Is Arenas, al centro da settimane di polemiche infinite per la sua agibilità. Già a novembre, nell’ambito della stessa inchiesta erano stati arrestati due dirigenti del Comune di Quartu. Coem riporta il quotidiano l’Unione Sarda l’accusa è di tentato peculato e falso ideologico: in sostanza sarebbero stati utilizzati soldi pubblici destinati al piano integrato d’area per la costruzione dell’impianto (privato) della società rossoblù.

12 Commenti

  • Cellino ha “spiccate capacità delinquenziali”, è “capace di qualsiasi genere di sotterfugi pur di raggiungere i propri scopi”. È uno dei passaggi dell’ordinanza di custodia cautelare del Gip Giampaolo Casula che ha portato in carcere il presidente del Cagliari calcio per lo scandalo dello stadio Is Arenas di Quartu. Uno spaccato, secondo il giudice, di illegalità diffusa che emergerebbe dalle intercettazioni, una in particolare con Claudio Lotito, presidente della Lazio e consigliere federale di Lega. Nella telefonata Cellino avrebbe spiegato “di aver fatto lo stadio in estate” perchè “in questo modo Questura e Prefettura, rientrando dalle vacanze” lo avrebbero trovato “già finito”. Sempre col presidente Lotito, tornando sulla scelta delle modalità di costruzione dell’impianto, il presidente del Cagliari avrebbe chiarito di presentato un progetto con le caratteristiche di “struttura amovibile al solo scopo di non dover chiedere i titoli edilizi”, una “dimostrazione evidente – sottolinea il Gip nell’ordinanza – della totale mancanza del senso di legalità e del rispetto delle istituzioni”. E proprio con Lotito, Cellino, intercettato dagli investigatori, avrebbe dato precise assicurazioni sullo stadio e su come realizzarlo in pochissimo tempo. “Te lo garantisco io – dice il patron rossoblù – anche perchè ti faccio dare un’autorizzazione di struttura amovibile, senza concessione, hai capito qual è il mio gioco? Io non sono dovuto andare in concessione, ho avuto un’autorizzazione a montarlo, perchè essendo tutto in acciaio e tecnicamente, teoricamente è amovibile, ma non lo è, Claudio, perchè è un casino”. E ancora: “In attesa di avere la concessione per lo stadio pseudo definitivo – spiega ancora Cellino a Lotito – chiedo l’autorizzazione triennale di struttura temporanea amovibile, come quella che ho fatto io, e non va in concessione, te la danno in 30 giorni e ti fai uno stadio così. E poi lo sai che il temporaneo in Italia è sempre definitivo, vero?”.\r\n\r\n Fonte

  • @bennuz\r\nPurtroppo le persone come lui non vanno realmente in galera, al massimo sono domiciliari in una comoda e ricca villa…ma comunque la soddisfazione che sia stato arrestato è grande….è se AA avesse le palle dovrebbe ricordarglielo ogni volta che loschi figuri come lui o preziosi osano parlare contro la Juve!!!

  • Finalmente era ora,stai a tuo agio nella fogna dove meriti di stare,peccato solo che si farà poco e niente di galera, ma il suo nome finalmente sarà associato a ciò che è realmente..un mafioso di merda..Ora sotto con pulvirenti l altro mafiusazzo da quattro soldi..

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi