Sassuolo-Juventus 1-0 | Interviste | Allegri - Buffon

Sassuolo-Juventus 1-0: parlano Allegri e Buffon

Sassuolo-Juventus 1-0: parlano Allegri e Buffon

Sassuolo-Juventus 1-0. Massimiliano Allegri si assume le responsabilità del momento delicato ai microfoni di ‘Mediaset Premium’. Dopo un periodo nel quale i campioni d’Italia sembravano in risalita, è arrivato il quarto stop in campionato che taglia le gambe alla Juve, almeno per quel che riguarda la lotta scudetto: “Mancato il senso di responsabilità e la …

Sassuolo-Juventus 1-0. Massimiliano Allegri si assume le responsabilità del momento delicato ai microfoni di ‘Mediaset Premium’. Dopo un periodo nel quale i campioni d’Italia sembravano in risalita, è arrivato il quarto stop in campionato che taglia le gambe alla Juve, almeno per quel che riguarda la lotta scudetto: “Mancato il senso di responsabilità e la gestione della partita – esordisce il tecnico livornese – all’inizio abbiamo fatto dei falli vicino all’area, eravamo nervosi, non siamo ancora cresciuti come responsabilità e come affrontare le partite, dobbiamo uscire dalle situazioni lavorando e preparando il derby di sabato, poi c’è la gara in Champions. La reprimenda va a tutti, il primo sono io, bisogna far meglio aver tanti giovani in mezzo al campo si può far fatica ma non è una scusa per fare falli, poteva capitare di far male ma le partite durano 100 minuti, ma la reazione deve per una squadra che lotta per salvarsi, dobbiamo essere arrabbiati per quanto fatto nel primo tempo”.

A complicare le cose si ci è messo il forfait di Marchisio a poche ore dalla partita: sembra che tutto giri storto a questa Juventus.

Marchisio? Quando giochi con ragazzi giovani perdi in esperienza quando non giochi bene e commetti falli, Marchisio e Khedira non lo scopriamo, ma non è una scusa. Lemina ci dava più copertura e Lemina ci poteva aiutare visti i ritmi alti. Marchisio aveva un attacco influenzale, Khedira gli ho dato un turno di riposo, attraverso questi primi tempi passa la crescita dei ragazzi, abbiamo perso la partita per una punizione, il poco che abbiamo fatto in certi momenti, bisognava stare fermi, aspettare e poi avremmo portato la partita dalla nostra parte.

Comunque sia, al di là dei demeriti della Juventus, sono stati decisivi alcuni macroscopici errori dell’arbitro Gervasoni:

Non parlo di Gervasoni, ha arbitrato così, non ha visto all’inizio un rigore, non ha visto la gomitata su Dybala. In questo momento sorridere sugli episodi fa molta fatica – conclude – , oggi pensavo che fosse la volta buona, non è stato così, ma abbiamo due giorni per stare insieme e preparare il derby.

Molto critico con la squadra anche capitan Gianluigi Buffon, che a Mediaset Premium evidenzia:

E’ chiaro – evidenzia il numero uno – che dopo una sconfitta in un periodo in cui stavamo mettendo una gamba davanti all’altra e cominciando a camminare, questa battuta d’arresto non ci voleva sulla base della modalità, intendo dire…

Quanto all’arbitraggio, Buffon ammette di essersela presa, ma di non essere andato oltre le proteste nei limiti del consentito contro Gervasoni:

Non ero arrabbiato con l’arbitro ho parlato in maniera ferma con rispetto accettando ogni decisione, sono deluso dal primo tempo nostro che abbiamo fatto. Se fossimo una squadra di provincia tornerei soddisfatto dalla gara fatta in dieci contro undici, ma conoscendo gli obiettivi della Juve torno a casa amareggiato. Il discorso del cambiamento poteva reggere fino a quattro domeniche fa, ma quando tornano tutti gli elementi e viene da tre partite con solidità non puoi fallire il primo tempo come oggi. Penso che abbiamo una rosa di 22-23 elementi molto validi che si possono sostituire senza problema. Nel primo tempo se perdi tutti i duelli, perdi gli scontri di testa e non fai tre passaggi, non puoi sperare di andare avanti, hanno sbagliato tutti gli undici e coloro che hanno fatto parte della spedizione, se fossimo quattordicesimi dovremmo pensare al tredicesimo.

Un commento

  1. Incommentabili. Oggi Sansone ha fatto quello che faceva pirlo quando le partite erano pietrificate. Purtroppo no si capisce che tutte le squadre possono battere questa juve perché non solo non abbiamo un gioco, e i giocatori ma manca la personalità. E le piccole quando giocano contro di noi diventano dei leoni. Purtroppo è cosi da tempo. I ragazzotti scendono in campo come se fossero dei campioni. Ma così non è. Allegri sbaglia con il turn over perché non è il momento di farlo. Marchisio è troppo cagionevole di salute. Quando ha fine mese stacchi uno stipendio milionario per non giocare devi avere la febbre a 41. poi è evidente che non puoi schierare un centrocampo solo di giovani che forse hanno giocato insieme una sola volta. Quest anno ci stava non vincere un cazzo ma non fare figure di mmerda in giro per l Italia.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi