Sassuolo-Juve 1-0 | Che rabbia!

Sassuolo-Juve 1-0: che rabbia!

Sassuolo-Juve 1-0: che rabbia!

Sassuolo-Juve 1-0. Predicavo prudenza dopo la buona vittoria con l’Atalanta. Auspicavo due vittorie contro Sassuolo e Torino per fare un primo bilancio. Siamo subito caduti al primo ostacolo. A questa Juventus va detto che non va bene nulla. Un arbitro sconsiderato ha contribuito non poco a mettere in difficoltà la Juve. Chiellini espulso con due …

Sassuolo-Juve 1-0. Predicavo prudenza dopo la buona vittoria con l’Atalanta. Auspicavo due vittorie contro Sassuolo e Torino per fare un primo bilancio. Siamo subito caduti al primo ostacolo. A questa Juventus va detto che non va bene nulla. Un arbitro sconsiderato ha contribuito non poco a mettere in difficoltà la Juve. Chiellini espulso con due gialli eccessivi Acerbi, Berardi e soprattutto Peluso pluri-graziati. Due rigori per la Juventus da rivedere di cui uno abbastanza evidente su Sturaro nei primi minuti. Va detto anche che il Sassuolo segna con l ‘unico tiro in porta prendendo un Jolly che nemmeno Sansone sa come ha fatto. Una palla che si insacca veramente dove crescono le ragnatele. In ultimo va detto che la Juventus in 10 ha schiacciato il Sassuolo e nonostante tutto avrebbe meritato il pari. Ma con i se e i ma non si scalano le classifiche.

I ragazzi si impegnano. Danno tutto. Purtroppo questa Juve è fragile. È una squadra senza un’anima che prende troppi gol e segna poco. È una squadra in cui giocatori che sembravano mediocri come Bonucci e nel corso degli anni sono migliorati fino a sembrare Campioni oggi pare siano tornati mediocri. E in tutto questo si perdono anche i nuovi che alternano prestazioni buone ad altre molto meno. E in tutto questo si perde in primis Allegri che ha una gestione cervellotica della squadra. Le colpe del mister sono tante ancora a Novembre non ci ha capito nulla. La Juventus di quest’anno è solo un giro palla ultrapalloso. Una manovra lenta. Si gioca a due all’ora e tiri da lontano il più delle volte sulla luna. E Khedira che in questo momento pare indispensabile, invece di toglierlo magari mezz’ora dalla fine con l’Atalanta lo fa rifiatare in trasferta quando già manca Marchisio. Ed Hernanes ha sbagliato una partita con il Napoli, fra l’altro in un ruolo non suo ed è già stato accantonato. Continua ad insistere con Mandzukic che onestamente non dà quello che da Morata. Anche a livello psicologico non mi pare una cima. Ha fatto crescere a dismisura l’attesa per questo Alex Sandro che il giocatore stesso gioca col freno a mano tirato sapendo di avere mille occhi addosso.

Le colpe, lo sappiamo, sono ancor maggiori quelle della società, che ha comprato 3-4 giocatori negli ultimi giorni di mercato come se non fosse ovvio che avrebbero necessitato di tempo per amalgamarsi. E in ultimo Marotta a cui davvero non bisognerebbe mettere un microfono sotto il naso vedi ultime dichiarazioni su Hernanes. Ad ogni modo qua bisogna reagire: abbiamo una classifica da zona retrocessione che come ha detto il presidente Agnelli è semplicemente inaccettabile. Io lo avevo scritto già qualche settimana fa ma avevo deciso di dare ancora tempo a una squadra che è ampiamente nuova. Ora il tempo però è alla fine. Serriamo i ranghi e vediamo di vincere sto derby.

7 commenti

  1. Quello che dà più fastidio sono questi continui approcci mosci alle partite, ieri come altre volte sembrava che i nostri non ne avessero voglia, roba da matti. Le riserve invece di mettersi in mostra giocano molli come non mai. Ma che roba è? Personalmente quest’anno mi è capitato più volte e anche ieri di avere una gran voglia di cambiare canale quando gioca la Juventus, mi piace gente che lotta, corre e non molla, mi piace la gente con la grinta, mi piace gente come il chiello, come conte, come nedved, odio la mediocrità espressa dalla squadra finora, sebbene sia composta da gente secondo me all’altezza.
    Ho giocato a calcio a livello minore e questi qua basta guardarli per 10 minuti, si vede subito la poca grinta espressa, subiscono da gente più scarsa ma meglio organizzata, non lottano insieme, si dannano l’anima ognuno per conto proprio, ma ognuno esclusivamente dentro al proprio metro quadro, e così tutti insieme non esistono, nessuno aiuta l’altro, queste sono cose che chi ha giocato le nota subito.
    Sottolinerei le parole di oggi di Evra, badate bene, è un loro compagno di spogliatoio non un esterno, le cose che dice su come si deve scendere in campo e sul metterci la giusta grinta ad ogni match, e guardate la carriera di Evra uno che ha vinto tutto ovunque sia andato. Ci sarà il motivo se certa gente rimane mediocre tutta la vita mentre quelli come lui alzano trofei, lui ha centrato esattamente il problema, è una cosa lampante per tutti, l’atteggiamento è l’opposto di gente che vuole vincere, fateci caso.
    Pensate a che punto siamo se un compagno di squadra si vede costretto dalla mediocrità degli altri a fare certe dichiarazioni, urge intervenire subito e lasciare marcire lungo le rive del fiume chi rema contro, ieri il primo tempo è stata una cosa indegna, e lo era stato anche in altre partite quest’anno. Fate basta please.

  2. Io penso che se le cose restano così, per quest’anno possiamo archiviare la pratica. Abbiamo goduto per quattro anni e ora prendiamoci quello che di buono viene fuori. Sono d’accordo con tutti voi i merito agli svariati elementi negativi e contro di noi della partita di ieri, ma penso che dovremmo pensarla come Buffon. Non ci sono scusanti, stiamo sbagliando un po’ tutto e ci meritiamo questo. Poi possiamo disquisire del più e del meno, ma la sostanza non cambia. Ci troviamo nella posizione in classifica che meritiamo. La presidenza ha le sue colpe, la dirigenza ha le sue colpe, Allegri ha le sue colpe, i giocatori tutti hanno le loro colpe. Se consideriamo solo che il primo anno di Conte con una squadra composta da qualche campione messo in naftalina da altri, qualche buon talento ai più sconosciuto ed alcuni gregari volenterosi abbiamo fatto quello che abbiamo fatto, il tutto diventa chiaro e comprensibile. Dovrebbe capirlo anche tutta la squadra però. Dovrebbero fargli rivedere quelle partite nelle quali sembravamo “posseduti” (Fabio Caressa docet). Probabilmente si smuoverebbero un po’ per la vergogna e noi saremmo di nuovo orgogliosi di loro.
    Il mio cuore è sempre a strisce bianconere. Ciao a Tutti!

  3. L’arbitro ci ha graziato sul secondo giallo a Lemina, quando questi ha platealmente protestato e allontanato il pallone. Per il resto siamo caduti, come sempre quest’anno, nella trappola. In passato ci hanno provato con squalifica a Conte, gestione “anomala” di finali c. Italia e supercoppa, arbitraggi a senso unico, rinvii in giornate di sole ecc. Questa volta il calendario ad hoc con scontri diretti e derby a ridosso della Cl., arbitraggi unidirezionali, supercoppa a inizio preparazione in Cina, e ci siamo caduti come polli. Complice una preparazione assurda. Sul non gioco di Allegri non voglio ripetermi. I ragazzi sono da elogiare per l’impegno, non e’ stata una gara fortunata, si poteva pareggiare ai punti, l’arbitro, la pioggia (cit. aime’ Mazzarri), abbiamo subito un solo tiro…. Tutte attenuanti valide ma se siamo in zona retrocessione il problema non’e’ la partita di ieri.
    Ma perche’ c…o regaliamo un tempo agli avversari? Per la mentalita’ di aspettare, ‘ontenere, halmaaaa…. fasciamo girare il pallone (in realta’ le palle a noi tifosi), vediamo ‘he ‘uccede, tranquilli un ‘ol lo fasciamo…. Questo piattume ci portera’ ad una salvezza sofferta.

  4. Sassuolo la squadra AMICA!!!……ho visto almeno 5/6 gomitate in faccia a Dybala,Morata,Manzukic,Cuadrado…….e li chiami amici??
    Campo pesante e arbitraggio indecente , con Gervasoni che ha fatto di gran lunga la differenza ,cioè se il primo fallo di Chiellini era da ammonizione , allora con lo stesso metro il Sassuolo finiva la gara in 3 e c’erano pure 2 rigori …..
    questo non è piangersi addosso ma solo dire le cose come stanno ,

    Ai ragazzi non ho niente da dire la Juve in 10 ha messo sotto il Sassuolo per 60 minuti dimostrando di essere nettamente superiore , ci sarebbe da aggiustare la mira nei tiri e da sfruttare meglio corner e punizioni , ma questo si sapeva già,
    nel complesso male …Dybala e Manzukick bene… Lemina,Pogba,Alex Sandro e Cuadrado

    Purtroppo tutte le altre grandi hanno vinto e noi restiamo a 12 punti, di questo passo non si arriva nemmeno in europa league …di buono c’è solo che il prossimo anno Marotta non avrà soldi da buttare

    saluti e forza Juve

  5. Analisi di A.M. come al solito obiettiva e corretta. E’ fin troppo chiaro che se una squadra continua a giocare senza idee e con ritmi da alzahimer un pochettino di colpa va data anche al suo allenatore. Tutti gli juventini ricordano l’intensità mostrata in campo dalla Juve di 2/3 anni fa. La grinta con cui assaliva gli avversarti, stroncando ogni loro iniziativa sul nascere, con un pressing unico. Ebbene quella Juve sembra scomparsa, dissolta nelle prime nebbie autunnali. Una miriade di passaggi in orizzontale sulla nostra metà campo, quando va bene, altrimenti molti disimpegni in affanno sul pressing avversario. Dice bene Buffon quando dichiara il suo sgomento. Credo che lo stesso sentiemento lo provino i tanti tifosi bianconeri di fronte allo spettacolo deprimente di queste partite di inizio stagione. Raramente osserviamo la squadra giocare in velocità fino alla porta avversaria. il più delle volte con la lentezza di cui parlavo si arriva all’are aavversaria dove si trova un fortino già pronto a stoppare ogni nostra azione e con i bianconeri alla disperata ricerca di qualche giocata e di qualche pallone che filtri tra la selva di gambe avversarie Ora ditemi voi se una squadra con le ambizione della Juve può trovarsi ridotta in queste condizioni. Ritengo che la partenza di colonne portanti come Tevez, Vidal o Pirlo non può giustificare da sola il brutto spettacolo a cui assistiamo. Squadre come il Sassuolo, Il Frosinone, Il Genova, ecc non hanno certamente fenomeni in squadra eppure riescono a sviluppare un gioco piacevole, fluido, veloce e redditizio. Vogliamo ammettere che questo dipende all’80 per centro da chi ti guida in campo? Purtroppo Allegri sta dimostrando tutti i suoi limiti con i continui cambi di formazione e la scarsa visione di gioco con i cambi ritardati più del dovuto. Per la verità anche il suo predecessore era abituato ai cambi all’85esimo minuti, ma c’era comunque una componernte di motivazione psicologica che oscurava anche qualche falla tattica. Questo sta dimostrando che oramai non lo segue più nessuno. si naviga a vista. Ma alla società tutto questo conviene ? Possibile che non considerino il fallimento anche finanziario che questo brutto spettacolo può portare? Non credono che un cambio affrettato di allenatore possa dare quella scossa di cui i giocatori hanno bisogno?
    Ovviamente che non si propongano Del Neri o Mazzarri o Spalletti (viste anche le sue dichiarazioni recenti…) come alternative……….Un solo nome su tutti: Lippi, per portarci a fine campionato nel migliore dei modi, poi si pensi ad un tecnico con le palle, e soprattutto con esperienza internazionale.

  6. Capitan Sparrow

    Ciao A.M.
    Gli errori arbitrali sono stati tanti e gravi, ma non mi interessano; mi preoccupano invece le condizioni (mentali) della squadra. Sull’espulsione di Chiellini vorrei dire due cose: pochi istanti prima Berardi l’aveva sbeffeggiato e lui non ha atteso neanche un istante per vendicarsi, per me era rosso diretto; vogliamo davvero in squadra un giocatore (Berardi) che dimostra di non avere una gran voglia di venire e gioca partite in maniera polemica come quella di ieri sera (ha iniziato chiedendo un cartellino inesistente, ha continuato con atteggiamenti polemici sbeffeggiano gli avversari)? Certo, è un buon giocatore, ma se non gettiamo solti per giocatori mediocri, possiamo permetterci di meglio. Hai ragione, la Juve è una squadra senz’anima; semplicemente, colui che aveva forgiato anima e carattere è stato messo nelle condizioni di andarsene. Prima Del Piero poi Conte: perché? Allegri e Marotta servono a questa Juve?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi