Sapessi come è strano (per qualcuno) vincere a Milano | JMania

Sapessi come è strano (per qualcuno) vincere a Milano

Sapessi come è strano (per qualcuno) vincere a Milano

(Di Alessandro Magno) Battere il Milan in casa sua, anche se è “solo” una semifinale di Coppa Italia dà sempre un piacere particolare. Poi batterli due volte su due aumenta il gusto. Di questo passo diventeremo un incubo per Allegri, Ibra e la sua banda. La partita è stata bella, soprattutto nel secondo tempo. Il …

(Di Alessandro Magno) Battere il Milan in casa sua, anche se è “solo” una semifinale di Coppa Italia dà sempre un piacere particolare. Poi batterli due volte su due aumenta il gusto.
Di questo passo diventeremo un incubo per Allegri, Ibra e la sua banda. La partita è stata bella, soprattutto nel secondo tempo. Il Milan ha dimostrato che a differenza della Juve ha ben poche idee e trame di gioco, si basa sostanzialmente sulla vena creativa dello svedese, supportato qua e là, da altri solisti. Ieri Zlatan è stato un poco più vivace, rispetto ad altre partite di cartello, e Barzagli e Chiellini si son dovuti impegnare, non senza qualche difficoltà, per contenerlo; tuttavia sono riusciti nell’intento e bloccato lui metà del lavoro è fatto. La Juve, altresì, è un bel “martello” con i suoi corridori Giaccherini ed Estigarribia. Manca di fantasia – anche se ieri con Del Piero in campo, andava meglio – ma la consapevolezza dei propri mezzi infusa ai giocatori da mister Conte è qualcosa di straordinario. C’è una determinazione nei singoli e una propensione al sacrificio per la squadra, che è encomiabile. Non abbiamo paura di nessuno e in campo si vede.
Complimenti a Caceres più di tutti, per i due gol ovviamente, ma soprattutto per essersi subito calato nella parte senza paura. Bentornato a casa figliolo.
Questa squadra sembra aver trovato una sua quadratura con il 3-5-2, anche se perde qualcosa davanti. Non ha alcun problema ad affrontare squadre che come il Milan se la giocano, bisognerà migliorare con le squadre che si chiudono a riccio. Comunque sia questa Juve che non perde mai, è tornato un gran piacere da guardare.

Chiudiamo con i complimenti allo stile Milan, al ricorso presentato per la squalifica di Ibra, al  lamentarsi di Allegri per i soli 2 minuti di recupero, all’ennesimo schiaffetto che lo svedese rifila a un avversario (Storari) a gioco fermo. Complimenti al fair play di Mexes che cerca di accapigliarsi con Chiellini a fine gara nonostante fosse con Ambrosini un miracolato dell’arbitro Mazzoleni visto che almeno uno dei due, se non entrambi, avrebbero potuto non finire la partita. A Mazzoleni che non ci fischia una punizione dal limite nemmeno a pagarlo a peso d’oro… paura di Del Piero eh?
Complimenti al fastidio con cui Allegri risponde alle domande in conferenza stampa, si dice che non stava bene (pare avesse la febbre). Mah, sarà. Intanto più che la fronte gli brucia… la sconfitta.
Avete ragione, avete al Milan uno stile tanto inimitabile che infatti ci teniamo a non imitarvi. Ci teniamo il nostro. Tenetevelo pure e pure queste altre due sberle. In campo però non in faccia.

Credits foto: Tuttosport

3 commenti

  1. Ciao ragazzi . Luke sono assolutamente d’accordo con te su Allegri lo vorrei proprio vedere a piedi come ha notato anche Simba evidentemente e come ho scritto io, nella conferenza stampa post partita nemmeno un ” complimenti alla juve” cosi di cortesia ….anzi ha risposto a una domanda ”come ha giocato la juve?” ….” si ha sciocato benino” benino? ….benino tua sorella ah ah ah

  2. Quando si torna a dar fastidio vengono accantonati tutti i propositi di non belligeranza e giù con fiumi di parole a sprolosito.
    Di una cosa in particolare, tra tante, non mi capacito: ma possibile che non ci sia un minimo di coerenza a distanza di 3 giorni? Ma credono che abbiamo tutti la memoria a breve termine danneggiata? O forse sottovalutano il tamtam internettiano? Domenica, tu, Allegri, piccolo uomo, dall’alto del tuo piedistallo (pochi allenatori arroganti come lui) sputi sentenze vantandoti di un PRESUNTO stile milanista e dopo 3 giorni non solo non condanni chi il tuo “stile’ lo prende letteralmente a schiaffi ma ti attacchi ai 2 minuti di recupero senza ringraziare di aver finito la partita in 11. È il classico comportamento di chi sa di poter dire quello che vuole perché tanto ha le spalle coperte. Godrò solo quando lo vedrò esonerato, quello schifo d’uomo. Un bagno di umiltà, certa gente, non se lo farà mai, preferendo di gran lunga il lezzo della propria merdosissima spocchiosità. Eccolo lo stile milan. Arroganti, viziati, presuntuosi e pure violenti.

  3. Da loro niente da imparare… Zio Fester e molto potente ma in campo ci vanno i giocatori…Vincere a Milano e bellissimo..ieri sera nemmeno un complimento alla juve…Milan style? No thanks

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi