Santa Lucia del Mela: uno stadio alla memoria di Gaetano Scirea | JMania

Santa Lucia del Mela: uno stadio alla memoria di Gaetano Scirea

Santa Lucia del Mela: uno stadio alla memoria di Gaetano Scirea

Verrà intitolato alla memoria del grande campione del calcio italiano Gaetano Scirea, emblema di sportività e lealtà negli anni della militanza bianconera, lo Stadio Comunale di Santa Lucia Del Mela (Me). La cerimonia di intitolazione si terrà martedì 23 novembre alle ore 12, alla presenza di Mariella Scirea, moglie del campione tragicamente scomparso il 3 …

Verrà intitolato alla memoria del grande campione del calcio italiano Gaetano Scirea, emblema di sportività e lealtà negli anni della militanza bianconera, lo Stadio Comunale di Santa Lucia Del Mela (Me). La cerimonia di intitolazione si terrà martedì 23 novembre alle ore 12, alla presenza di Mariella Scirea, moglie del campione tragicamente scomparso il 3 settembre 1989, e presidente onorario degli Juventus club doc.
Sarà presente inoltre Ezio Morina, responsabile nazionale del centro coordinamento Juventus club doc. Saranno coinvolte nella manifestazione anche le scuole e le associazioni presenti sul territorio.
«Il desiderio di intitolare lo Stadio a Scirea nasce dalla consapevolezza che occorre trasmettere alle nuove generazioni i veri valori dello sport, che uomini come lui ci hanno lasciato
– afferma il presidente del club bianconero luciese Benedetto Merulla –, Gaetano infatti non è stato solo un campione dello sport, ma soprattutto un campione della vita, ed è così che lo vogliamo ricordare». Da qui ha preso forma l’idea, da tempo in cantiere, di una richiesta formale all’amministrazione comunale perché appoggiasse il progetto di intitolare la struttura ad un testimone dello sport vissuto come serietà, impegno, responsabilità. E quel progetto, oggi, è diventato realtà.

Con questa iniziativa i soci accendono infatti i riflettori sulla necessità di interpretare lo sport non solo come gioco ma anche come una attività “seria”, in grado di far crescere i giovani nel rispetto reciproco: un maestro come Gaetano Scirea rimane nella storia del calcio un uomo che ha saputo fare lotta, competizione, ma che non ha mai perso di vista il verso senso della vita, la crescita di una società che sa guardare alle nuove generazioni come una risorsa e una opportunità. Questo vale ancora di più in una realtà, come quella luciese, in cui la tradizione calcistica, che ha alle spalle una storia iniziata nel 1930, ha bisogno di luoghi di aggregazione e socializzazione.
Mariella Scirea, che in questi anni si è dedicata al mondo calcistico bianconero nelle vesti di presidente onorario, sarà ospite per la prima volta del club luciese.
In occasione dei vent’anni dalla scomparsa del grande campione, ricordata in tutta Italia, anche i tifosi del club luciese a lui intitolato si sono uniti alle commemorazioni e agli eventi in sua memoria. Tra le ultime iniziative del club, fondato nel 1984, c’è stato un dibattito dedicato ai temi di Calciopoli, alla presenza di Luciano Moggi, e l’istituzione del primo “Premio luciese bianconero doc” consegnato a Gianluigi Buffon. Tra i progetti del nuovo anno sociale, che conta oltre cento iscrizioni, c’è l’incremento delle attività che coinvolgono il territorio e la comunità.

Fracassi Enrico

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi