Rugani: "Prima gli scudetti li festeggiavo in piazza" | JMania

Rugani: “Prima gli scudetti li festeggiavo in piazza”

Rugani: “Prima gli scudetti li festeggiavo in piazza”

Daniele Rugani, difensore centrale della Juventus, ha rilasciato oggi un’intervista a ‘La Stampa’: diversi i temi trattati dall’ex Empoli

Daniele Rugani, difensore centrale della Juventus, ha rilasciato oggi un’intervista a ‘La Stampa’. Dopo i trofei vinti con la Juve Primavera e la parentesi all’Empoli, Rugani è tornato in bianconero per partecipare alla cavalcata del penta-scudetto. “A me interessava fare il salto alla Juventus ed entrare a far parte di un gruppo formato da grandi campioni – sottolinea al quotidiano torinese – . Festa scudetto? Mi hanno chiesto di ballare sui tavoli, davanti a tutti, con la musica sudamericana in sottofondo. Conquistato lo scudetto, non potevo tirarmi indietro e mi sono esibito. Non ho potuto nemmeno selezionare la canzone: l’ha scelta la ‘banda’, Pereyra e Dybala su tutti”.

Da tifoso juventino che festeggia i trofei in piazza a pilastro di una delle difese più forti al mondo, il passo è stato breve: “Vincere uno scudetto è un sogno che si realizza. Fino a pochi anni fa – continua Rugani – , da tifoso della Juventus andavo a festeggiare in piazza. Adesso sono dall’altra parte e vedo i nostri sostenitori che acclamano me e la squadra. E’ qualcosa di straordinario, al mio primo anno qui, un’emozione indescrivibile”.

Rugani e il sogno degli Europei

A gennaio furono in tanti a chiedere alla Juve il cartellino di Rugani, ora le possibilità che lasci Torino sono praticamente prossime allo zero: con l’infortunio di Chiellini ha giocato con continuità acquisendo sicurezza e tranquillità. “Futuro? Spero di rimanere per tanti anni e farò di tutto per meritarmi la conferma il più a lungo possibile. Se sarò abbastanza bravo… Europeo? Il ct non mi ha telefonato né ho ricevuto sms. Ci spero e ci credo, lavoro per questo. Mi alleno a mille per poter giocare in partita al meglio. Solo così posso farmi vedere. Adesso, però, penso a finire la stagione nel migliore dei modi con la Coppa Italia da conquistare. Tutto quello che verrà, sarà frutto dei risultati che conquisterò qui. Testa solo alla Juventus, ora. L’Europeo va meritato sul campo”, conclude.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi