Roma-Bayern 1-7 | De Sanctis | Juve, gestione vittoria indegna

Roma-Bayern 1-7, De Sanctis: “La Juve ha gestito la vittoria in modo indegno”

Roma-Bayern 1-7, De Sanctis: “La Juve ha gestito la vittoria in modo indegno”

Roma-Bayern è finita da poco e Morgan De Sanctis, portiere dei giallorossi, si presenta davanti ai microfoni di Sky Sport. Pochi giorni fa, il calciatore aveva attaccato duramente la Juventus, dichiarando di voler insegnare a Buffon come si vince. Le Roma ieri sera ha preso sette gol, diversi dei quali arrivati su papere di De …

Morgan-De-Sanctis-juveRoma-Bayern è finita da poco e Morgan De Sanctis, portiere dei giallorossi, si presenta davanti ai microfoni di Sky Sport. Pochi giorni fa, il calciatore aveva attaccato duramente la Juventus, dichiarando di voler insegnare a Buffon come si vince. Le Roma ieri sera ha preso sette gol, diversi dei quali arrivati su papere di De Sanctis: Buffon in conferenza stampa non ha voluto replicare, dichiarando di rispettare le dichiarazioni di tutti, ma il portiere della Roma a quanto pare non riesce a dimenticare la batosta di Torino, nemmeno dopo una mega figuraccia mondiale.

Così, anziché pensare alla propria squadra, De Sanctis torna indietro a Juve-Roma e dice: “Juve-Roma? Il problema è la gestione della vittoria, indegna da parte di qualcuno. Non mi sottrarrò dal commentare il mio pensiero”. E ancora: “Non è la serata per tornare a parlare di quella partita ma in futuro sarò pronto a confermare le mie parole”. Forse sarebbe meglio chiuderla qui.

9 commenti

  1. Ha ragione, la gestione della Juventus è stata indegna: se avesse denunciato tutti quelli che hanno rilasciato dichiarazioni offensive (compreso lui) forse le cose sarebbero diverse……
    Quanto al poveretto, deve essere un bel trauma beccare 7 gol quando ci si sente superiori a tutti; un trauma che disconnette il cervello dalla lingua. Si è accorto che in campo non c’era la Juve, o a forza di beccarle tutti gli anni sta cominciando a perdere l’orientamento?

  2. triade_forever

    …sei uno sfigato, non c’è’ niente da aggiungere. Sei più’ bravo a parlare che a parare: cambia mestiere!

  3. La Roma fin’ora ha incontrato solo due squadre di livello, ha perso entrambe le partite subendo 10 gol segnandone 3. Cosa c’è da aggiungere?

  4. Dopo i tre gol di Torino e i sette di ieri, si è proprio stancato di prendere palloni in fondo al sacco e stà ancora cercando il ghiaccio per rinfrescarsi il culo, che gli fà tanto male
    Di conseguenza: “QUANDO IL CULO BRUCIA, LA LINGUA SPARLA”.
    Povero De Sanctis !!! Lascia stare, non pensare alla JUVE. Pensa a te e alla tua salute, curati le ferite e cura la tua mente. Ritirati dal calcio e se vuoi metterti ancora in mostra, vai a lavorare al circo. Un posto da pagliaccio lo trovi sicuramente.

  5. e noi ie daaamooooo
    e noi ie diiimoooooo
    ah ah ah ah ah ah ah

  6. Credo che abbia un conto aperto di rabbia personale con la Juve,altrimenti non si spiega tutta questa rabbia insistente.D’altra parte,non possiamo biasimare la nostra società se prima degli altri ha capito che De Sanctis è un portieruccio da oratorio e non di piu,è buono solo con la lingua,poveraccio.
    Continua pure a parlare male di noi perdente nato,ma mi raccomando,fai come ha detto Bonucci,prima sciacquati sempre la bocca,perdente nato
    Come portiere non sei un gran che,come uomo invece fai schifo

  7. Ma questo qui è proprio un poveraccio! Prende 7 gol e ha ancora voglia di parlare della juve? Tutta questa rabbia la pagherà in termini di prestazioni sportive, ieri sera già si è visto. Continua De Sanctis, continua così, a noi va benissimo!

  8. Lasciatelo perdere in tutti i sensi…..sta cercando di capire come insegnare a vincere a Buffon ma non ha più tanto tempo. Comunque nella storia del calcio italiano da ieri ci sta lui: primo portiere a prendere 7 gol in casa!!!!

  9. La gestione della vittoria? Mancavano 2 minuti alla fine………. levategli il fiasco che quei pochi neuroni di cui e’ in possesso sono costantemente ebbri

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi