Rocca: "Mi aspettavo l'assoluzione. L'unico arbitro condannato sfavoriva la Juventus" | JMania

Rocca: “Mi aspettavo l’assoluzione. L’unico arbitro condannato sfavoriva la Juventus”

Rocca: “Mi aspettavo l’assoluzione. L’unico arbitro condannato sfavoriva la Juventus”

Christian Rocca, giornalista de ‘Il Sole 24 ore’, ha commentato a caldo la sentenza di primo grado del processo di Napoli, che ha condannato tra gli altri Luciano Moggi a 5 anni e 4 mesi di reclusione: “Mi aspettavo l’assoluzione, visto l’andamento del processo, lo sbriciolamento delle tesi dell’accusa, il fuggi fuggi dei pubblici ministeri, …

Christian Rocca, giornalista de ‘Il Sole 24 ore’, ha commentato a caldo la sentenza di primo grado del processo di Napoli, che ha condannato tra gli altri Luciano Moggi a 5 anni e 4 mesi di reclusione: “Mi aspettavo l’assoluzione, visto l’andamento del processo, lo sbriciolamento delle tesi dell’accusa, il fuggi fuggi dei pubblici ministeri, le telefonate degli onesti nascoste e poi ritrovate dalla difesa e le ripetute richieste di ricusazione del giudice. Condanna, invece scrive il giornalista, sul proprio blog personale ‘camilloblog.it’ – Condannato Moggi e con lui i designatori, uno dei quali con pena più lieve. Condannati anche Della Valle e Lotito e l’ex dirigente del Milan Meani. Gli arbitri e i guardalinee assolti. Un solo arbitro è stato condannato, il De Santis che non arbitrava quasi mai la Juve e quando la arbitrava di solito la Juve perdeva con errori arbitrali a suo sfavore (tipo Juve-Inter e Parma-Juve). Altri commenti dopo la lettura della sentenza, quando sarà”, conclude il giornalista.

Un commento

  1. SCHIFOSA GIUSTIZIA.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi