Retroscena: La Juve disse no a cessioni Amauri e Sissoko | JMania

Retroscena: La Juve disse no a cessioni Amauri e Sissoko

La Juve ha rischiato di perdere due fra i suoi migliori giocatori nel corso della scorsa estate. Il clamoroso retroscena di mercato è raccontato da Tuttosport, che rivela come Milan e Real Madrid fossero seriamente interessate all’acquisto rispettivamente di Amauri e Momo Sissoko. Subito dopo la roboante cessione di Kakà ai castigliani, i rossoneri decisero …

La Juve ha rischiato di perdere due fra i suoi migliori giocatori nel corso della scorsa estate. Il clamoroso retroscena di mercato è raccontato da Tuttosport, che rivela come Milan e Real Madrid fossero seriamente interessate all’acquisto rispettivamente di Amauri e Momo Sissoko. Subito dopo la roboante cessione di Kakà ai castigliani, i rossoneri decisero di virare sulla punta brasiliana, offrendo circa 40 milioni di euro per accontentare i desideri di Leonardo, che sarebbe anche andato a cena, insieme ad altri connazionali, con Amauri stesso. La Juve ha però resistito all’assalto di Galliani, investendo molto sul mercato e consegnando a Ciro Ferrara una rosa più che competitiva.

Il Real Madrid invece, non pago degli acquisti galacticos, aveva puntato Sissoko. Il centrocampista maliano era nella lista del club blanco per rinfoltire con sostanza, quantità e qualità la zona mediana del campo, ma i bianconeri posero un veto sulla cessione dell’ex Valencia e Liverpool. Il pressing madridista dunque per una volta non ha sortito nessun esito. Senza contare gli ormai periodici attestati di stima per Gigi Buffon, puntualmente accostato a club italiani (Milan) ed esteri (Manchester United, Manchester City, lo stesso Real, Barcellona), ma rigorosamente fra i pali della porta juventina ad inizio stagione. Il portiere della Nazionale italiana ha promesso di terminare la sua carriera a Torino, più di qualcuno dovrà mettersi l’animo in pace.
(Credits: Calciomercato.it)

Un commento

  1. Contento che sia rimasto, ma rivenderlo per il doppio ora che si avvicina alla trentina sarebbe stato un colpaccio…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi