Real Madrid-Juventus | Buffon intervistato dal quotidiano spagnolo AS

Real Madrid-Juventus, Buffon: “Casillas? Difficilmente accetterei panchina come lui”

Real Madrid-Juventus, Buffon: “Casillas? Difficilmente accetterei panchina come lui”

Il capitano Gigi Buffon è stato intervistato dal quotidiano spagnolo AS a pochi giorni da Real Madrid-Juventus, in programma mercoledì 23 ottobre

FBL-ITA-SERIE A-SAMPDORIA-JUVENTUSAll’indomani della sconfitta rimediata contro la Fiorentina, Gigi Buffon, sembrato tutt’altro che irresistibile contro i viola, ha parlato al quotidiano spagnolo ‘AS’ anticipando i temi di Real Madrid-Juventus: “Il Real è un punto di riferimento, le spese sostenute sono enormi – ha detto il capitano della Juve -. Spendere però non significa per forza vincere, ci vuole pazienza, lavoro ed equilibrio. Ovvio che avere tanta disponibilità è un buon punto di partenza”.

Mercoledì sera a Madrid, Buffon non si troverà di fronte l’amico Casillas, che ormai ha perso il ruolo di titolare:

“Ammiro Iker. Dal momento che mi sento uno dei portieri più forti, per me sarebbe difficile accettare quel tipo di decisioni. Rispetto Casillas per come si sta comportando”, ha proseguito Buffon.

AS gli chidde anche del periodo buio in cui soffrì di depressione, Buffon replica così:

“Queste cose accadono perché siamo esseri umani. È stato un periodo importante per maturare. Ora mi sento più forte e non ho paura di affrontare i periodi negativi. Sono cose che se riesci a sconfiggere, ti danno una grande forza”, ha detto ancora.

La conclusione è su Calciopoli:

“Per me e per quelli che hanno fatto la mia stessa scelta è stato difficile stare cinque anni senza vincere e giocando poco la Champions. È stata dura. Ma l’orgoglio e la gioia nel vincere lo scudetto due anni fa è stata indescrivibile – conclude Buffon -. Mi ha ripagato di tutta la sofferenza”.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

14 commenti

  1. Credo che alla Fc Juventus i giovani di qualità abbiano avuto tempo e modo di imporsi…ultimo Pogba.
    Ci son giovani di talento e giovani campioni, ossia, due categorie di calciatori ben diversi!
    I campioni giocano, gli altri credo sia giusto e doveroso metterli alla prova per tornare, poi, alla Juventus…quali fenomeni avrebbe in prestito la Juventus che potrebbero giocare oggi? Siamo seri ed onesti.

  2. I problemi sono diversi, andrebbero affrontati uno ad uno
    ALCUNI POTREBBERO ESSERE:

    1) Anche se in campo non abbiamo Campioni con la C maiuscola, si potrebbe fare meglio, vedi Verona di quest’anno. Bisogna MOTIVARE i giocatori che si hanno, bisogna farli rendere al 120 per cento, a mio dispiacere dirlo, ma Mourigno era un mago in questo.

    2) Il problema arbitri, credo sia evidente in ogni partita di campionato.
    …quante volte Quadrado si buttava a terra ottenendo una punizione REGALATA.
    Rigore alla Fiorentina, …no comment!!

    3) Il problema Buffon è più problematico di quello che pensiamo. Primo, è stato un grande della JUVE, uno dei pochi campioni del mondo a seguire la squadra in B. Come potrebbe il buon Antonio farlo accomodare in panchina se mister Prendelli lo convoca come primo portiere? La logica conclusione è solo una, la decisione sarà solo sua (di Gigi) e nessuno, purtroppo, gli potrà imporre la panca.

    4) E non meno importante dei precedenti,
    I COMMENTATORI SPORTIVI DI QUALSIASI CANALE TELEVISIVO, da Sky alla Rai.
    Devo dirlo, è una vergogna e un insulto doverli ascoltare.
    SONO TENDENZIOSI in una maniera oscena.
    SONO I PRIMI ANTIJUVENTINI D’ITALIA.
    Questo non è un problema da poco, fomentano, esaltano o negano episodi pro o contro la nostra JUVE.
    Provate a vedere la partita ad audio spento, senza ascoltare i COMMENTI PERFIDI DI GIORNALISTI NAPOLETANI INTERISTI …ECC.che si eccitano all’inverosimile al terzo goal dei viola.

    CONCLUDO:
    CHI VINCE DA FASTIDIO,
    PURTROPPO IN ITALIA CI SONO SOLO DUE CATEGORIE DI TIFORI:
    BIANCO NERI – COLORI (ANTIJUVENTINI)

    CON IL REAL SARA’ UN ALTRA PARTITA.

  3. @ arthur avenue
    @ manuel
    non siete soli 🙂
    e comunque, nonostante tutto, continuo a preferire buffon a storari

  4. Concordo che non è in forma ma che sia solo lui a pagare no perché Pirlo Chiellini Marchisio ( che se fosse stata vera l’ offerta del Monaco di 30 milioni l’ho avrei spedito di corsa ), Bonucci Asa, poi ci sono tutti i mezzi giocatori se mettiamo insieme tutto questo non penso, pur avendo tante colpe, che sia solo lui a dover pagare e andarsene.

  5. (cito da altro blog) La Juventus, e tutti noi, dobbiamo dire 1000 volte 1000 grazie (e sicuramente non basta) a Buffon per il suo passato da fuoriclasse indiscusso, per aver saputo soffrire, retrocedere in B e per tutto il resto.
    Detto questo, il rendimento suo e di tutta la difesa oggi è da squadra di medio-bassa classifica. Questo è oggettivo e non può metterlo in discussione neppure lui. Adesso, insieme ad altri, deve avere il coraggio e l’umiltà di capire se riesce ad arrestare questa parabola discendente o se deve pensare di cominciare a farsi da parte.

    anch’io sono con te arthur avenue, e come ho detto tante altre volte richiamiamo alla base in gran fretta i nostri giovani migliori a partire da leali e rossi.

  6. Che belle parole, specie dopo la prestazione offerta ieri, non poteva scegliere momento migliore!
    Visto che ha citato Casillas, impari da lui. Lui sì che è stato relegato in panchina senza colpe evidenti, ma solo perchè Diego Lopez stava facendo bene!

  7. @ARTHUR AVENUE

    Non sei solo 🙂

  8. bene tutti i ns guai sono colpa di Buffon…il nostro portiere CAMPIONE E UNA RUOTA DI UN INGRANAGGIO nel quale lui al momento e in difficolta. Ma ditemi dov e il progetto futuro di questa squadra, dove sono i rincalzi, Io non ci vedo nulla….mai un ragazzo al quale venga data una possibilita ..sono tanti sono bravi sopratutto stranieri vanno a farsi le ossa ( cosi si dice ) da un latra parte e nonTORNANO MAI…..il progetto a mio parere si identifica solo nelle protervia di qualcuno che vuole solo chi dice lui….la casa sta diventando una vergogna…….sono solo a pensarla cosi….VA BENE LO STESSO….

  9. Caro Gigi, niente da dire riguardo alla tua professionalità, qualità come persona o al legame che ti lega a doppio filo con la storia della Juve…rimane il semplice fatto che quest’ anno basta tirare in porta che, o il rinvio basso e smorzato a centroarea, o la dormita sul palo lontano e si paga con un gol.
    Una volta gli avversari manco si mettevano a fare i tiri da 30 metri perchè in porta c’era Buffon …adesso gli allenatori dicono mettila forte e sporca in area piccola PERCHE’ c’è Buffon.

  10. Purtroppo su Buffon devo ammettere che qualcuno qui’ (TIFUSO) l’aveva capito da un bel po’ che non e’ piu’ il portiere che fu’ …. ed ora l’evidenza e’ sotto gli occhi di tutti … il gol del pareggio ha qualcosa di clamoroso e incredibile …. sempre forza juve

  11. Le belle parole dette non giustificano le papere fatte da qualche tempo a questa parte.

    Gli episodiparlano da soli.

    E poi cosa significa (dal momento che mi sento uno dei più forti, per me sarebbe difficile accettare la panchina). Un professionista deve accettare le decisioni che vengono prese nei suoi confronti e per il bene dalla squadra.

    Se Conte decidesse di dargli qualche settimana di risposo nel rispetto di colui che subbentra e di tutti i compagni stia zitto.

    Lui è stato un monumento ma deve accettare che da un pò di tempo e parlo anche dell’anno passato il suo stato di forma è in forte calo. Il vero problema è che neanche quello che siede in panchina da sicurezza. E questo da tifoso juventino mi proccupa tanto.

  12. ѕσυтн-ραяк

    @TIFUSO, concordo in pieno. buffon è un problema serio.

  13. Non sono un fan di Buffon ma non mi piacciono certi attacchi. Professionalità, capacità e attaccamento alla maglia non sono mai stati in discussione.
    Poi, se non si ritiene più all’altezza del suo mito, si può pure cambiare.
    Ma senza attacchi beceri alla persona.

  14. Se avessi le palle e vorresti davvero bene alla juve te ne andresti … giocare con te è come giocare a carte col morto.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi