Raiola difende Pogba: "Nessun accordo con il Barcellona"

Raiola difende Pogba: “Nessun accordo con il Barcellona”

Raiola difende Pogba: “Nessun accordo con il Barcellona”

È forse il momento più critico della carriera di Paul Pogba: il centrocampista francese ha fatto vedere qualche timido passo in avanti nelle ultime uscite, ma sembra che da quando ha scelto il numero 10, qualcuno dice che lo si sia caricato di troppe responsabilità, trattandosi pur sempre di un ragazzo di 23 anni. Altri …

È forse il momento più critico della carriera di Paul Pogba: il centrocampista francese ha fatto vedere qualche timido passo in avanti nelle ultime uscite, ma sembra che da quando ha scelto il numero 10, qualcuno dice che lo si sia caricato di troppe responsabilità, trattandosi pur sempre di un ragazzo di 23 anni. Altri sostengono che a fare male a Pogba siano le voci di mercato che ormai si susseguono con ritmo incalzante per 365 giorni all’anno. Nega qualsiasi distrazione, il suo agente, Mino Raiola, che ieri ha parlato a ‘Radio Deejay’:

Lui è rimasto alla Juve per una scelta di cuore – le dichiara – nonostante avesse tante offerte importanti e ora i tifosi lo dimenticano. Ha avuto un inizio difficile per tante ragioni, ma come ha detto Nedved va lasciato tranquillo, è un grande campione che vive un momento comune a tutta la squadra. Nell’ultima partita ho rivisto il vecchio Pogba.

Dunque, secondo Raiola, Pogba pagherebbe un inizio di campionato non proprio brillante di tutta la squadra di Allegri: migliorando la condizione e rientrando in campo alcuni importanti elementi rimasti fuori per infortunio, non potrà che migliorare anche il francese:

Se abbiamo un accordo col Barcellona? Assolutamente no – smentisce Raiola – , chi lo vuole prendere si deve sedere con la Juve e poi si vede. In estate c’erano 3-4 squadre interessate ma lui ha scelto di restare alla Juve e ne è ancora convinto. Il 10? E’ solo un numero…

Un commento

  1. andrea il nonno

    Come più volte espressomi, per me , Pogba paga il carico eccessivo di responsabilità, va lasciato libero di esprimersi come vuole , sempre al servizio della squadra, ma non si può imbrigliare in uno schema fisso , perde tutta la sua genialità

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi