Quagliarella: "Non ero brocco prima, non sono fenomeno ora" | JMania

Quagliarella: “Non ero brocco prima, non sono fenomeno ora”

Quagliarella: “Non ero brocco prima, non sono fenomeno ora”

Dopo la magia dello Stamford Bridge, quella di sabato è stata un’altra notte dolce per Fabio Quagliarella, tornato ad essere in cima alle gerarchie dell’attacco bianconero. Non c’è tempo per bearsi, però, poiché la Juventus è attesa dalla difficilissima trasferta di Firenze, dove ad attendere Conte e soci ci sarà un’atmosfera infuocata, di certo non …

Dopo la magia dello Stamford Bridge, quella di sabato è stata un’altra notte dolce per Fabio Quagliarella, tornato ad essere in cima alle gerarchie dell’attacco bianconero. Non c’è tempo per bearsi, però, poiché la Juventus è attesa dalla difficilissima trasferta di Firenze, dove ad attendere Conte e soci ci sarà un’atmosfera infuocata, di certo non per volere del club di Corso Galfer. “E’ una bella soddisfazione anche perché arriva dopo un lungo periodo che, dall’infortunio in poi, sembrava non finire mai. Con il lavoro e la pazienza però, se uno ha qualità le soddisfazioni arrivano”, ha dichiarato ieri a ‘Sky Quagliarella.

La soddisfazione è doppia per l’attaccante campano, soprattutto viste le critiche cui è stato sottoposto spesso:Non ero un brocco prima e non sono un fenomeno ora. Sono un giocatore che, quando viene chiamato in causa quasi sempre risponde presente. Conosco le mie qualità e quando entro in campo so cosa devo fare. A volte capita di giocare bene, altre male, ma la differenza, alla fine la fanno quasi sempre i particolari”, ha puntualizzato ancora Quagliarella.

3 commenti

  1. Vista la partita che ha fatto tutta la juve con un po di errori in meno e i miracoli del portiere si vinceva 5 o 6 a zero…senza togliere nulla a un quagliarella in forma è stata una di quelle partite dove avrebbero potuto tranquillamente segnare tutti …spero comunque che continui così se lo merita è molto meglio di matri soprattutto nei fraseggi con i compagni con la palla tra i piedi poi non c è proprio paragone…

  2. Parole sante!

  3. bravo Quaglia. Un ragazzo unile con tocchi da campione

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi