Procura Federale, Lepore al posto di Palazzi che diviene Giudice Sportivo? | JMania

Procura Federale, Lepore al posto di Palazzi che diviene Giudice Sportivo?

Procura Federale, Lepore al posto di Palazzi che diviene Giudice Sportivo?

Grandi novità potrebbero presto esserci per la giustizia sportiva. Stefano Palazzi, il super procuratore federale che sta continuando il suo duro lavoro e la sua corsa contro il tempo sul caso del calcioscommesse, potrebbe non terminare il lavoro prima della scadenza del suo incarico. Secondo quanto riporta oggi ‘Tuttosport’, il candidato principale per la sostituzione …

Grandi novità potrebbero presto esserci per la giustizia sportiva. Stefano Palazzi, il super procuratore federale che sta continuando il suo duro lavoro e la sua corsa contro il tempo sul caso del calcioscommesse, potrebbe non terminare il lavoro prima della scadenza del suo incarico. Secondo quanto riporta oggi ‘Tuttosport’, il candidato principale per la sostituzione di Palazzi, è stato fino a qualche tempo fa Vittorio Martusciello, ex inquirente Figc e presidente della Commissione tesseramenti e ora procuratore generale a Napoli. Ecco perché abete ora avrebbe pensato ad un altro elemento di spicco della procura napoletana, ovvero Giandomenico Lepore, il procuratore capo di Napoli, in pensione dallo scorso dicembre, e capo dei pm Beatrice, Narducci e Capuano che hanno messo su il processo di Calciopoli.
Senza trarre alcun tipo di conclusione, la lasciamo volentieri a voi, sarebbe comunque la chiusura di un cerchio il cui tracciamento è iniziato nel 2006.

11 commenti

  1. Forse dimenticate che Lepore è colui che ha incastrato i casalesi. Non capisco perché si finisca sempre con toni che ricordano Craxi o Berlusconi.

  2. Che bello la a di abete scritto con la minuscola; il solo nominarli per loro è già un onore.
    Ho sempre accostato gli atteggiamenti di questi personaggi all’abbaiare dei cani da pagliaio. Fino a quando il nostro maggiore azionista di Proprietà non farà sentire la sua voce, questi cani sciolti abbaieranno sempre.

  3. @magic66, chiedi: “…. perchè lo ha fatto”? Non lo so!!!!
    Suppongo che se avesse permesso alla giustizia di condannare i cartonati (trasgressori dell’art. 6 del RGS), domani non potrebbe avere la possibilità di avanzamento di carriera.
    Chiaramente, la mia è una supposizione, anzi, “una supposta” per lui.
    FORZA JUVE!!

  4. quello che voglio dire e’ che palazzi poteva rendere nota la sua relazione molto prima che scattasse la prescrizione….perche’ non lo ha fatto?……io lo so il perche’ come pure te credo…..forza juve

  5. Certo che è scattata la prescrizione, se gli elementi per giudicare i prescritti sono saltati fuori dopo 5 anni di chi è la colpa?

  6. @elkun….guarda che palazzi e lepore fanno parte dello stesso gregge…..il cosidetto superprocuratore, molto poco super direi, ha reso noto la sua relazione “calciopoli-bis” , con l’art. 6 per l’inter, proprio nei giorni in cui scattava la prescrizione per il club di moratti…..se non e’ un favore questo dimmi tu cos’e’…..tra l’altro in quella relazione pure il milan e’ citato per violazione dell’art. 6……ma il buon palazzi si e’ premurato di aspettare che scattasse la prescrizione per tutti prima di rendere nota la sua indagine…..per noi invece nel 2006 non si poteva aspettare, bisognava agire in fretta per ripulire il calcio italiano……sono un gregge di sciacalli legalizzati….forza juve

  7. Bisognava trovare il valido sostituto di palazzi, reo di aver contestato ai prescritti la violazione dell’art 6……..Come si è permesso palazzi di smascherare la finta-verginità neroazzura?Pertanto in italia fai o cerchi di fare il tuo dovere?Sei TRASFERITO!!!!!!!!!!!!
    E bravo lepore, che nonostante il fatto che le Motivazioni della sentenza di napoli, dicano che i campionati oggetto di indagine erano REGOLARI, e che i sorteggi non erano TRUCCATI, lui fa passare il tutto come una sentenza che avvalora il lavoro e le tesi dei suoi Pm…….ammazza che pulizia ETICA e MORALE………

  8. lo lascino in pensione questo chiaccherino televisivo……la pensione non gli basta…….altri soldi..a cosa si deve queta riconoscenza ?

  9. Sono curiosa di vedere se ABETE e PETRUCCI …avranno il coraggio di mettersi in casa un individuo discutibilissimo come LEPORE…che con ALENI ha tentato di …dissuadere la Presidente Casoria dal presiedere il Processo di Napoli!!
    Allevi invia una lettera protocolla..per chiedere a LEPORE di suggerire alla Casoria dim…lasciare…NON SOLO É PESSIMO …DEONTOLOGICAMENTE MA É ANCHE ILLECITO!!!
    LEPORE…ha commentato le MOTIVAZIONI della CASORIA…come una vittoria dei suoi …degni PUBBLICI MINISTERI…senza vedere ..che NARDUCCI e CAPUANO e……AURICCHIO …rischiano severe accuse di Falso in Atto pubblico,alterazione e sottrazione di prove…stando a quanto detto dalla Vasoria…ma soprattutto dai rapporti …innaturali e ai pranzi con FRANCO BALDINI e MAURIZIO GALDI e…soprattutto per le gravi incongruenze sotto giuramento di tutta questa gentucola…del TRIBUNALE DI NAPOLI…il tribunale delle nebbie.
    LEPORE….si deve solo vergognare e ABETE con lui…ma vista la storia di ABETE…si può affermare che non c’é badi laccio che non trova il suo manica ciò…come dicono a Bologna!!!

  10. sono tutti solo servi dei Prescritti

  11. Con quale sfacciataggine, certi personaggi, continuano a fare i loro “porci” comodi. Gente senza dignità, senza personalità, senza nessun orgoglio professionale. SENZA VERGOGNA!
    Come è possibile che, “certa gente”, ha la facoltà di assegnare importanti cariche ad altra “certa gente”? Che gente?
    Gente che ha distrutto il calcio italiano e gente che ha tolto credibilità alla giustizia, sportiva e ordinaria.
    Tutti promossi! Bravi! Continuate così! In Italia è ammesso anche questo!
    Dopo farsopoli, c’è altra gente da sistemare (ripagare per l’opera prestata)?
    Quando si chiuderà il cerchio? Spero presto.
    Intanto, resto in attesa di una GIUSTIZIA VERA e ……. arriverà!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi