Processo Telecom: richieste risarcimenti per 80 milioni e non è finita | JMania

Processo Telecom: richieste risarcimenti per 80 milioni e non è finita

Nel corso della giornata di mercoledì, l’Inter si è vista recapitare una nota con la richiesta di 80 milioni di risarcimento. A presentarla presso la seconda sezione del Tribunale civile di Firenze è stato l’avvocato Silvia Morescanti, legale di Paolo Bergamo, Angelo Mariano Fabiani, Salvatore Racalbuto e Nestore Rueca (il marito di Maria Grazia Fazi), …

Nel corso della giornata di mercoledì, l’Inter si è vista recapitare una nota con la richiesta di 80 milioni di risarcimento. A presentarla presso la seconda sezione del Tribunale civile di Firenze è stato l’avvocato Silvia Morescanti, legale di Paolo Bergamo, Angelo Mariano Fabiani, Salvatore Racalbuto e Nestore Rueca (il marito di Maria Grazia Fazi), tutti vittime dei pedinamenti e spionaggi illegali da parte della Polis d’Istinto, la società di investigazioni che agiva per conto di Tavaroli e della Security Telecom.
In tutto ciò, l’Inter non era citata direttamente ma si è presentata comunque in aula addirittura con l’ad Paolillo e gli avvocati Beretta e Chiarelli, che hanno tenuto a precisare: “Noi non c’entriamo, non siamo neanche citati nel processo Telecom”. Perché presentarsi  in tribunale, allora?
Il punto focale dell’udienza, comunque, è stato l’intervento dei legali Pirelli, gli avvocati Panelli e Stanghellini, che hanno puntato tutto sulla prescrizione: “Il reato è prescritto: sono fatti del 2003”.
La Morescanti ha ribattuto che trattandosi di danno morale e che loro del lavoro d’intelligence sono venuti a conoscenza solo nel 2007 si riservava l’acquisizione della testimonianza della Plateo. Fallito il tentativo di conciliazione, il processo si aggiornerà il 29 marzo, anche se le richieste di risarcimento non sono certo finite. Per Moratti c’è già quella Vieri che ha chiesto 21 milioni di euro, per l’Inter quella di De Santis e da ieri si sono aggiunte anche la Gea e la Football Management, aziende vittime di spionaggio illegale del traffico telefonico. Prossimamente dovrebbero aggiungersi Luciano Moggi, Antonio Giraudo e la Juventus. La federazione calcistica, anch’essa vittima di controllo illecito delle telefonate, invece, continuerà a far finta di nulla. Contenti loro. Pensare che potrebbero ottenere come risarcimento un bel po’ di soldini utili al calcio italiano, magari per spingere i settori giovanili…

7 commenti

  1. e tardelli lo sa qual’è la sentenza la juve a pagato e i responsabili della farsa prescritti, tardelli va a c…re

  2. Prossimamente dovrebbero aggiungersi anche tutti i cittadini – tifosi che sono stati presi in giro da inter, figc e gazzetta x 5 anni: facciamo 1 milione a testa

  3. Inter in C2 e Tardelli con loro come allenatore.. sarebbe stupendo!

  4. [email protected]

    tardelli ha sputato nel piatto dove ha mangiato e ha paura di inchinarsi e chiedere scusa….

  5. Pregherei i fratelli gobbi di fare una piccola riflessione:”guardate la foto sopra nella sezione ARTICOLI CORRELATI.Bene Marchisio dovrebbe essere il nuovo Tardelli?Ma per favore…..dopo quella dichiarazione non meriterebbe nemmeno di essere citato come ex Juventino!Rinnegato e prezzolato al soldo del bauscia corruttore.Ancora godo pensando al 6a 0 che ti rifilarono i milanisti…..VERGOGNATI!!!!!!!!

  6. Capitan Haddock

    l’inter fallirà e finirà in C2
    ci resterà per un bel po’ di anni
    e Zanetti batterà il record di un milione di partite con la stessa maglia

  7. “La federazione calcistica, anch’essa vittima di controllo illecito delle telefonate, invece, continuerà a far finta di nulla. Contenti loro. Pensare che potrebbero ottenere come risarcimento un bel po’ di soldini utili al calcio italiano, magari per spingere i settori giovanili…”

    Gia … oppure per pagare il risarcimento milionario che dovrà dare a Moggi e alla Juve.
    Ma loro con la sfinter sono tuttuno. I compagni di merende!
    Ma c’è un giudice a Napoli! Forza Casoria

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi